IT Login
IT

Come organizzare un matrimonio in casa: 5 consigli d’oro

Se avete a disposizione una cascina, una fattoria, oppure avete la fortuna di disporre di una dimora con un grande giardino, non c’è opzione più personale ed originale che celebrare il vostro matrimonio in casa.  Numerosi i vantaggi di questa scelta, legati in primis alla libertà pressochè assoluta di organizzare esattamente quello che desiderate. Ma… attenzione!

Foto via NozzeGanze

Come ci fa notare Monica di That Day purtroppo si tende a sottovalutare la complessità di questa decisione. “Nella maggior parte dei casi la casa può offrire un bellissimo spazio all’aperto, ma raramente dispone di superfici coperte in grado di accogliere gli ospiti in caso di cattivo tempo. Più facilmente ci troviamo nella situazione di dover provvedere a tensostruttura, illuminazione e pavimentazione, bagni, upgrade potenza quadro elettrico, allacci acqua ed elettricità per il catering, eventuale condizionamento o riscaldamento, passerelle coperte verso le cucine (e possibilmente anche verso i bagni). E occorre anche identificare una zona idonea all’allestimento della cucina mobile del catering e al parcheggio”. Insomma, mai come in questi casi bisognerà considerare con estrema attenzione il fatidico piano B.

Per questo oggi abbiamo pensato di soffermarci su 5 consigli per celebrare il vostro matrimonio in casa: non perdeteli!

1. Disporre di uno spazio sufficiente

Ila MalùScopri di più su “Ila Malù”
Ila Malù

Valutate con attenzione ed oggettività lo spazio disponibile per consentire a tutti gli ospiti di parcheggiare, nonché la capienza delle varie aree adibite alla cerimonia, al cocktail di benvenuto, al banchetto di nozze e un’altra ancora alla zona bar – che in caso di necessità potrà essere la stessa dell’area cocktail. In questo modo renderete il tutto molto più confortevole e non dovrete aspettare che il personale cambi l’allestimento di una stessa zona.

2. Il banchetto nuziale

“A meno che non abbiate a disposizione una batteria di nonne, zie e prozie pronte a cucinare per tutti – scherzava Giorgia Fantin Borghi nel suo seguitissimo blog – dovrete pensare di affidare la preparazione di cibi e bevande ad un catering specializzato o anche semplicemente ad un bravo cuoco che, con l’aiuto di una brigata ben organizzata saprà prepararvi un menù con i fiocchi valorizzando lo stile di un matrimonio ‘casalingo’, senza però rinunciare ad un tocco di raffinatezza”.

Il Profumo Dei FioriScopri di più su “Il Profumo Dei Fiori”
Il Profumo Dei Fiori

Se avete vicino un buon ristorante potrebbe essere una grande idea rivolgersi proprio a quest’ultimo per la preparazione dei cibi: non dimenticate che la cucina deve essere ampia, per consentire i movimenti del personale addetto al catering, e che serve preparare una zona “ufficio” dove depositare le vettovaglio, come i piatti. Inoltre i maître del catering dovrebbero visitare la cucina in precedenza, per verificare la buona organizzazione dell’evento. Esperti del calibro di Magnolia EventiExclusivevent e Pepe Catering, nomi di riferimento per quanto riguarda il catering per matrimoni a Roma, sapranno studiare con voi soluzioni ad hoc in base alle vostre esigenze!

3. Gli impianti elettrici

Una buona illuminazione è assolutamente essenziale se il banchetto è all’aria aperta. Infatti bisogna considerare delle luci che non abbaglino, ma che siano sufficienti per illuminare e che non attirino gli insetti. Fari colorati possono essere una soluzione: in questo caso è preferibile scegliere lampadine a LED, un sistema di illuminazione avanzato che non richiede riflettori e la cui spesa è minima. Queste lampadine, oltre a essere a basso consumo energetico, non abbagliano e sanno creare effetti davvero sorprendenti. La garanzia di successo è totale! Molto importante è capire prima se la vostra abitazione può supportare un carico energetico necessario per tutto quello che concerne celebrare delle nozze in casa, come l’impianto per la musica di matrimonio, l’illuminazione, la climatizzazione, elettrodomestici necessari: in questo caso il giardino deve disporre di generatori.

4. I servizi

Le Jour du OuiScopri di più su “Le Jour du Oui”
Le Jour du Oui

Indispensabile è anche disporre di un’area per i servizi igienici, per esempio bagni chimici, perché  i bagni domestici non sono sufficienti per servire tutti gli ospiti.  Se avete deciso di non adottare bagni chimici (quelli di qualità prevedono un personale per la manutenzione) e di sfruttare i servizi di casa, vi conviene assumere del personale dedicato per controllare la pulizia dei bagni e di approvvigionarli con i materiali igienici. Un addetto al parcheggio può rivelarsi molto utile se lo spazio non è grandissimo, perché può occuparsi di sistemare i veicoli in modo ottimale, affinché occupino uno spazio minimo.

5. L’aiuto di una wedding planner

Passaro SposaScopri di più su “Passaro Sposa”
Passaro Sposa

In paesi come Gli Stati Uniti o l’Inghilterra, i matrimoni in casa sono all’ordine del giorno. Tant’é che esistono molte agenzie specializzate che si occupano di organizzare le nozze fino a 10 mesi prima della fatidica data, curando il giardino, preparando il terreno per allestire un tendone, posizionando i servizi igienici e allestendo il parcheggio per gli ospiti. Tutto questo mentre i proprietari vivono la loro vita quotidiana: può sembrare incredibile, ma queste agenzie sono talmente professionali da programmare i sopralluoghi in modo da interferire appena con la routine della famiglia! Esperti wedding planner del calibro di Maridà Lovely Moments, Melina Mirenghi e  Italian Knot sapranno leggere i vostri desideri per realizzare il matrimonio che avete sempre sognato! Quasi per caso abbiamo scoperto che il figlio di Pinella Passaro, proprietaria di uno dei più rinomati atelier di abiti da sposa di Salerno, ha optato per un matrimonio in casa: ecco qui qualche dettaglio del meraviglioso ricevimento tenutosi presso la splendida villa in campagna di proprietà della famiglia, ci è parso davvero molto inspirational!

Il baccello di vanigliaScopri di più su “Il baccello di vaniglia”
Il baccello di vaniglia

Sposarsi in casa propria – conclude Monica di That Day  -  è sicuramente una scelta di cuore (le motivazioni devono essere affettive, non certo dettata dalla volontà di contenere il budget), ma la testa è poi indispensabile per rendere il luogo idoneo e funzionale. E se è verissimo che there’s no place like home, non perdetevi questa photogallery per personalizzare al meglio il vostro matrimonio domestico!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Commenti (1)

mary.jane
2 October 2012

Che stranezza ma che bello! Non avevo mai pensato a questa possibilità. Io ho una cascina, credo proprio che questi consigli potranno tornarmi utili.

Lasciare un commento

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni