IT Login
IT

Quanto costa sposarsi al giorno d’oggi? La parola alle esperte

Il matrimonio è un momento magico per la coppia e per le persone a voi più care. Ma sono molti gli elementi che entrano in gioco perché tutto sia perfetto. Fiori, abito da sposa, decorazioni, menù, partecipazioni, musica ed intrattenimento, torta e location. Sono molte le cose a cui pensare nell’organizzazione del vostro giorno e dovrete stare attenti a non dimenticare nulla ma soprattutto a ricordare che tutto questo ha ovviamente e un prezzo. Noi di Zankyou  vi diamo una mano facilitandovi il lavoro grazie al nostro sito gratuito dedicato a voi  ma soprattutto parlando con alcuni esperti di settore di quelli che sono i costi di un matrimonio oggi.

GuastiniStyle Weddings and EventsScopri di più su “GuastiniStyle Weddings and Events”
GuastiniStyle Weddings and Events

Per Simona Rossi Eventi il costo di un matrimonio è sempre un argomento spinoso e abbastanza delicato: “Dal mio punto di vista non esiste un costo specifico in quanto ogni matrimonio è sempre diverso e molto dipende dal numero di invitati” e, come continua Ester Chianelli Wedding&Event Planner “non esiste un budget ideale. Sono gli sposi a decidere quanto investire, tutto dipende dalle priorità che hanno. L’importante è avere le idee chiare su cosa è irrinunciabile e cosa no. Uno dei tanti compiti di un buon Wedding Planner è quello di guidarli nelle scelte giuste tenendo sempre d’occhio il budget!”. A proposito di wedding planner, è innegabile che questa figura possa convertirsi in un validissimo aiuto per risparmiare tempo e denaro durante i preparativi, senza rinunciare alle nozze che avete sempre sognato. Qui vi elencavamo i numerosi vantaggi di questa scelta, e Monia Re, la prima Wedding Planner certificata d’Italia, che ha dato vita nel 2007 a Kairòs Eventi, agenzia specializzata nella progettazione e organizzazione di eleganti matrimoni in perfetto stile made in Italy, ci illustra per quali motivi una coppia si rivolge ad una wedding planner: “Per avere un matrimonio esclusivo, cucito addosso come un vestito su misura – ci spiega la wedding planner – Per potersi dedicare alle scelte dei singoli dettagli senza perdere tempo. Per delegare a un professionista la visione d’insieme del progetto e la regia del grande giorno. Per ottenere il miglior investimento economico delle nozze!. Un wedding planner permette di ottenere con lo stesso investimento economico un risultato coordinato e armonizzato perfettamente con lo stile della coppia, che potrà godersi la magia dei momenti che non ritornano più, con la sicurezza che c’è qualcuno che pensa a tutto e risolve sempre ogni inconveniente, anche quelli last minute!”. Tassativamente vietato non considerare i piani B in caso di maltempo o contrattempi.

Le spese che non potete evitare

Ma veniamo ai costi effettivi del vostro giorno. Ci sono delle spese alle quali non potete rinunciare in alcun modo e parliamo naturalmente della cerimonia che ha un costo inevitabile. Le spese saranno ovviamente differenti in base alla scelta del rito: civile, a proposito del quale potete approfondire qui tutto ciò che c’è da sapere per sposarsi in comune;  o religioso, per il quale vi rimandiamo al nostro speciale sulle nozze in chiesa. Ad accomunarli, le spese di burocrazia valide per entrambi. Per il rito religioso è prevista un’offerta libera alla chiesa, che diventa invece affitto della sala qualora opterete per il rito civile. Come costi perciò abbiamo dai 15 ai 30 euro per le pubblicazioni più l’affitto sala e l’offerta in chiesa spese che variano davvero molto in base al luogo, al periodo e alle scelte di ogni parrocchia.

Daniele Vertelli

Le spese che potete valutare

Ad aggiungersi perciò al costo della cerimonia ci sarà il ricevimento e tutto ciò che ne comporta oltre ad altri fornitori utili per tutta la giornata Come abbiamo detto, ogni matrimonio è diverso ed è per questo impossibile dare un costo generico. Molto fa la scelta dei servizi che volete includere nell’organizzazione del vostro giorno, il numero di invitati e il periodo dell’anno. “Il consiglio che do sempre agli sposi è quello di decidere qual è la cifra che desiderano mettere a disposizione e poi per loro quali sono le voci più importanti e quelle cui sono disposti a rinunciare per non uscire da tale cifra “ci racconta Giulia Bolla di Garini Immagina – VeronaSecondo Lillà Bianco “la voce più imponente è quella che riguarda il ricevimento di nozze, che da sola rappresenta circa il 60% dell’intero costo del matrimonio, poi c’è l’abito da sposa, il fotografo, l’addobbo floreale, la cerimonia etc.”.

Veniamo perciò alle singole e principali voci del budget.

1. Catering & Location

PATCH WeddingScopri di più su “PATCH Wedding”
PATCH Wedding

In base alla vostra scelta avrete un costo di struttura più un costo di catering nuziale o un unico costo. Spesso la prima ipotesi avviene quando scegliete una location dove non vi è cucina o ristorante, la seconda quando invece la location per il matrimonio ha servizio ristornate al suo interno. Considerando la prima ipotesi, un costo indicativo per un catering si aggira intorno ai 60-120 euro a persona. Al quale aggiungere il costo della location che varia molto dalla regione e dai servizi offerti. Non dimentichiamoci che anche il periodo dell’anno ed il giorno scelto fanno la differenza. Come ci suggerisce Simona Rossi Eventi “altre variabili di costo sono date dalla stagione e dal giorno in cui si decide di sposarsi. Un matrimonio di lunedì nel mese di febbraio avrà ad esempio un costo diverso rispetto ad un matrimonio di sabato nel mese di luglio”. Per dare comunque qualche cifra, abbiamo contattato Marta Merlini, che gestisce da oltre 20 anni Cascina Boscaccio, splendida location immersa nel verde alle porte di Milano, offrendo un servizio di consulenza a 360° per la regia completa dell’intera cerimonia, progettando e curando tutti gli aspetti dell’organizzazione del matrimonio. In media il budget stanziato da una coppia italiana per la propria location va dai 2.500€ e i 3.000€, mentre il costo di ogni coperto si aggira tra i 90/95€ per pranzo o cena con una parte placé”.

2. Fotografo di nozze

Jgor Cavallina

Il servizio del quale non potrete fare a meno è il fotografo di nozze: non cadete nell’errore di non affidarvi a un professionista, poiché sarà lui l’artefice dei ricordi della vostra giornata. Scegliere qualcuno che abbia esperienza e che sia in sintonia con voi è un ottimo punto di partenza per scegliere il fotografo nuziale più adatto a voi. Elena di Il Filo dei Sogni Wedding & Events ci racconta che “il consiglio che da sempre a tutti i suoi sposi è di non risparmiare sul fotografo, perché sarà l’unica cosa che rimarrà per sempre, così come il ricordo”. Parlando di costi, ogni fotografo avrà un prezzo differente in base ai servizi o pacchetti proposti, al numero di collaboratori nel team, e ad altri fattori. Considerate che la spesa media partirà dai 800/1000 euro.

3. Fiori & Allestimenti

Matrimoni all'italianaScopri di più su “Matrimoni all'italiana”
Matrimoni all’italiana

Il prezzo delle decorazioni floreali varierà in base alla quantità di fiori scelti, alla tipologia di allestimento e soprattutto alla scelta di fiori (di stagione o meno). Il consiglio per risparmiare è quello di scegliere solo fiori del mese delle nozze. Il Flower Designer Alberto Menegardi ci racconta che si spende in media dai 1.500 ai 3.000 euro. Sai quali sono i bouquet da sposa che andranno per la maggiore il prossimo anno? Non perderti il nostro speciale qui.

4. Intrattenimento

L’animazione nuziale per adulti  ha costi differenti in base alla tipologia scelta. Band dal vivo, musicista singolo, Dj, service luci, gonfiabili, animatori, pista da ballo e tanto altro ancora. Insomma maggiori sono le richieste maggiore sarà il prezzo. Un occhio di riguardo per i più piccini, che rischierebbero di annoiarsi e di rovinare la festa anche ai propri genitori: ecco come intrattenere i bambini a un matrimonio

Sarah Sollami PhotographerScopri di più su “Sarah Sollami Photographer”
Sarah Sollami Photographer

5. Torta e buffet dei dolci

Il costo del vostro reparto dolci dipenderà molto dal numero di invitati, oltre alla tipologia di finale che avete in mente per il vostro banchetto. Potrete scegliere di servire solo la torta nuziale oppure di prevedere un buffet dei dolci e confettata. Naturalmente maggiore l’offerta per i vostri invitati maggiore il costo! La torta ha un prezzo al kg e il suo peso dipenderà dal numero di fette previste e perciò dal numero di invitati oltre che in base agli ingredienti richiesti. Il prezzo medio al kg varia dai 20 ai 30 euro, a cui saranno da aggiungere i costi per lo sweet table, sempre più gettonato anche tra gli sposi italiani.

Nana&Nana CakesScopri di più su “Nana&Nana Cakes”
Nana&Nana Cakes

6. Bomboniere di nozze

Le bomboniere sono necessarie, ma non temete potete realizzare dei doni a costi ridotti se usate la creatività, la passione e il fai da te! Si parte infatti da 2 euro a bomboniera fino alla cifra che volete. Naturalmente, se non le create voi o se comunque dovete ordinare materiale, ricordate che più elementi acquistate insieme minore darà il costo. Non dimenticate che il regalo per i testimoni dovrà essere di valore maggiore oltre che differenziarsi dagli altri: graditissima soprattutto per le signore la wedding bag, tra i trend più gettonati  della stagione Bridal.

 7. Inviti & Co.

Inviti, partecipazioni, menù, tableau de mariage, etc.. In questa sezione non dovete dimenticare oltre al costo della stampa anche quello del materiale e della creazione grafica: anche qui potete diminuire di molto il costo se usate la creatività e vi adoperate con il fai da te. Grande differenza faranno il numero di invitati e le vostre scelte relative a stile e materiali.

PartecipazioninkartaScopri di più su “Partecipazioninkarta”
Partecipazioninkarta

8. Altre spese

Non dimentichiamoci che oltre ai fornitori principali, ci sono tante altre piccole e grosse spese da tenere in considerazione. Parliamo di fedi, accessori e abito per lo sposo ma soprattutto l’abito da sposa! Per quanto riguarda quest’ultimo, “tutto dipende da cosa si desidera e dalle proprie priorità in merito all’abito dei sogni (perché c’è sempre qualcosa a cui una sposa da più importanza), ma soprattutto dalla qualità e dalla serietà del fornitore scelto. Nel mio settore, se si predilige un atelier promotore della filosofia made in Italy, le garanzie di professionalità stilistica, del servizio sartoriale e dell’esclusività tessuti, sono quasi certamente più alte rispetto ad una boutique che tratta capi pronti d’importazione”, ci racconta Cristina di  Spose & Stile, indicando come prezzo medio di un abito la spesa di 4.000 €. “Per cercare di gestire tutto senza ansia”, secondo Roberta e Claudia di Lillà Bianco, “va stabilito un budget fin dall’inizio e qui entriamo in gioco noi Wedding Planner che siamo in grado di razionalizzare le spese, ottimizzare i costi, risolvere problemi ed armonizzare le componenti del matrimonio, per trasformare i desideri delle coppie in realtà, il tutto compatibilmente con il budget  messo a disposizione. Siamo in grado di suggerire scelte anche per realizzare anche matrimoni low-cost”. Anche Giovanna Damonte Wedding planner & Event designer suggerisce di “affidarsi a dei professionisti con un’esperienza ed una struttura professionale solida. Queste prevede sicuramente dei costi ma anche un risultato sicuro” e, come aggiunge Cinzia Grillo di Garini Immagina Eventi Catania, “scegliere un professionista nella progettazione del matrimonio è utile anche a fare in modo che il budget venga pianificato scrupolosamente e rispettato”,  evitando così brutte sorprese

Miriam CallegariScopri di più su “Miriam Callegari”
Miriam Callegari

Insomma, facendo una stima generale, abbiamo constatato che sposarsi oggi costa in media dai 10.000 ai 35.000 euro. Di recente abbiamo condotto uno studio a cui hanno partecipato oltre 15.000 coppie di sposi sparse nei 20 paesi in cui Zankyou è presente con il proprio servizio di lista nozze online di cui è leader. Ne è emerso che la media mondiale stanziata per un matrimonio è di 14.100 €, mentre noi italiani spendiamo per i preparativi delle nozze 16.000 €. Ulteriori differenze sono state rilevate a seconda delle zone geografiche, al di là di vari ed eventuali cliché nell’eterna lotta tra nord e sud su cui abbiamo scherzato qui. “Qui al sud” ci racconta Flaviana di Tulle & CannellaWedding and Event Planner “il matrimonio è un avvenimento molto importante nella vita di una famiglia e come tale va festeggiato. Ne consegue che venga organizzato nel migliore dei modi e invitando un numero elevato di ospiti. Questo fa sì che la voce del budget ‘ricevimento’ sia sempre la più cospicua. Gli sposi campani spendono in media 30.000 euro per un matrimonio, ma ovviamente ci sono le eccezioni, c’è chi spende sicuramente molto di più, perché vuole la favola ricca di dettagli e servizi esclusivi, e chi invece ricerca il matrimonio più intimo e chic, cercando soluzioni alternative come i cocktail party, i wedding picnic o i nuovi matrimoni green”. Non perderti il nostro speciale sul matrimonio al Sud, ne vedrai – letteralmente – delle belle!

Aberrazioni CromaticheScopri di più su “Aberrazioni Cromatiche”
Aberrazioni Cromatiche

Non si tratta naturalmente di una cifra universale poiché i fattori da tenere in considerazione sono molti e le scelte di stile, luogo, stagione possono fare la differenza. Il consiglio di Simona Rossi Eventi  è che nel caso in cui non si disponga di un grosso budget di spesa, di focalizzarsi sugli aspetti ai quali si tiene di più ed investire su questi la maggior parte del budget. E se il matrimonio dei vostri sogni costa più di quello che potete permettervi, ma non volete rinunciare al risultato, The White Rose Wedding segnala la possibilità di pagare il ricevimento in piccole rate mensili finanziando a tasso zero l’importo desiderato. “L’importante è che ogni coppia realizzi il matrimonio che ha sempre sognato, sia esso kitsch o cheap” conclude Flaviana di Tulle & Cannella Wedding and Event Planner: basta essere felici!

Ringraziamo tutti i nostri esperti per questa interessante chiacchierata, e ricordiamo a tutti gli appassionati di wedding che sono aperte le iscrizioni per il corso “Become a Wedding Planner” organizzato dalla Komax, dove vi aspettano i migliori esperti del settore: Monia Re di KairòsGiorgia Fantin Borghi, il flower designer Alberto Menegardi, Laura Nacci, e PR Manager e Fondatrice di Bottega dei segni, Emanuel Galimberti, titolare dello Studio Photo-Works e molti altri professionisti vi aspettano a Milano il 21-22-23 Ottobre 2016

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni