IT Login
IT

Come scegliere l’abito perfetto per un matrimonio civile? La parola ai nostri esperti

Morlotti StudioScopri di più su “Morlotti Studio”
Morlotti Studio

Secondo l’ultima indagine ISTAT sul tema, nel Nord Italia, ben il 51,7% di neo-sposi ha optato per il rito civile durante il 2011. Un sorpasso storico nel Paese delle tradizioni, che coinvolge sempre più coppie.

Anche voi avete optato per il rito civile, e magari già scelto la location per il ricevimento, grazie all’aiuto dei nostri esperti? Benissimo, ora arriva una delle parti più divertenti dei peparativi, ma anche impegnativa: stiamo parlando della scelta dell’abito da sposa. Nessuna sarà rimasta indifferente di fronte alle collezioni sposa 2015, nè alle sfilate dell’ultima New York Bridal Week 2016, per non parlare della preview di Pronovias 2016: anche la nostra redazione si è sbilanciata scegliendo il proprio in questa divertentissima Photogallery, ricordate?

Atelier Antonio RivaScopri di più su “Atelier Antonio Riva”
Atelier Antonio Riva

Ma come comportarsi nel caso in cui non si sia scelto il rituale religioso in chiesa? Il classico abito con strascico e velo da sposa è poco opportuno? “E’ comune credenza ritenere il matrimonio civile meno formale rispetto al matrimonio in Chiesa – ci spiega lo staff di Nicole Spose – Da un certo punto di vista si può certamente sostenere che ciò corrisponda a realtà perché le coppie che optano per il matrimonio civile possono, di fatto, concedersi qualche libertà in più rispetto ai loro compagni che optano per il matrimonio religioso”.

Ma quindi, cosa indossare? Abito lungo o abito corto? Velo sì o velo no? Abito da sposa o abito da cerimonia?” Abbiamo chiamato a raccolta alcuni dei maggiori esperti di abiti da sposa su misura e grandi nomi di atelier nuziali per chiarire ogni dubbio.

Ecco i consigli di cui far tesoro, partendo dal presupposto che un matrimonio civile ha la stessa importanza di quello religioso, e come tale, deve rispecchiare i tuoi gusti e le tue esigenze.

Giuseppe PapiniScopri di più su “Giuseppe Papini”
Giuseppe Papini

Alle donne che hanno in programma di sposarsi con un rito civile consigliamo di puntare sulla semplicità aggiungendo, però, dei dettagli che fanno la differenza.
 Le nostre clienti che scelgono una cerimonia di tipo civile chiedono, nella maggior parte dei casi, un abito corto. Se si vuole avere la possibilità di “giocare” con l’abito e cambiare look durante la giornata, la soluzione che suggeriamo è quella di aggiungere una sopragonna all’abito corto. In questo modo si può giocare con lunghezze diverse e dare l’impressione ai propri invitati di aver fatto un cambio d’abito!

Giuseppe PapiniScopri di più su “Giuseppe Papini”
Giuseppe Papini
Giuseppe PapiniScopri di più su “Giuseppe Papini”
Giuseppe Papini


Un altro dettaglio che fa la differenza è il coprispalle, uno dei must have indiscussi per la sposa invernale. L’idea di indossare qualcosa sopra l’abito (sia esso un giacchino, una mantellina o una stola) è un’ottima idea che aggiunge quel tocco glamour in più.
 Nulla toglie che per una cerimonia civile si possa scegliere il tradizionale abito lungo. In questo caso ci sarà sicuramente più libertà, rispetto all’abito per una cerimonia religiosa, su scolli, lunghezze e spacchi (rispettando sempre il buon gusto, s’intende).
 Il consiglio che diamo comunque, in generale, è di scegliere quello che più piace. La sposa deve sentirsi a proprio agio con l’abito che indossa. E questa è la regola numero uno, a prescindere dalla location nuziale in cui ci si sposa.

Nicole SposeScopri di più su “Nicole Spose”
Nicole Spose – Foto via Fabio Nicolaci

Cominciamo con il dire che le cerimonie religiose hanno certamente una tradizione radicata nel tempo, soprattutto in Italia, terra di costumi e usanze da tramandare. Per questa ragione la scelta del mood da dare al matrimonio può apparire più facile. In realtà, se guardiamo al rito civile nella sua sostanza, la risposta alle vostre domande è, a nostro parere, molto semplice. E siamo giunti al perché di questa sezione del sito Nicole. Nel leggere queste righe scoprirete che è tutto molto più naturale di quando sembri. Le nozze civili non possono e non devono essere considerate con minore importanza rispetto al matrimonio in chiesa! Se sognavate un matrimonio da sogno, dovete e potete pretenderlo! Messaggio per tutte le spose: stop alla politica del contenimento o alle rinunce “perché mi sposo in comune”. Basta pensare di avere meno diritto di altre spose a coronare i vostri sogni! E’ il Vostro gran giorno; deve essere perfetto, come lo avete desiderato che sia in chiesa o in municipio. La sposa deve essere libera di indossare ciò che più le piace.

Nicole SposeScopri di più su “Nicole Spose”
Nicole Spose
Nicole SposeScopri di più su “Nicole Spose”
Nicole Spose

Il vantaggio del matrimonio civile, riconoscendo che è un matrimonio un po’ particolare, sta nel fatto che la sposa può sia restare sul piano del classico come osare in termini di creatività. Quindi sì ad eleganti tailleurs, abiti corti, abiti lunghi, abiti sensuali, eccentrici! Sì colore, tessuti particolari, linee e forme non convenzionali! Bando quindi al low profile: il matrimonio è una festa? Lasciamo che sia una festa sotto ogni aspetto. Se invece all’abito classico non si vuole (giustamente) rinunciare, e allora abito da sposa sia! Romantico, in pizzo, scivolato, dettagli brillanti e charmant… ogni opzione è contemplabile, nessuna scelta è sbagliata care spose! Riguardo alla scollatura, il protocollo sotto questo aspetto è meno rigido. Si può osare una scollatura o la spallina scoperta, anche durante la cerimonia: l’importante è sentirsi a proprio agio e in armonia con lo stile che osservate ogni giorno!

Simone MarulliScopri di più su “Simone Marulli”
Simone Marulli

Penso e creo in ogni mia collezione abiti da sposa per il rito civile. A volte provocatorio come il contrasto del bianco e nero senza trascurare il bianco seta abbinato a pizzo per il tocco romantico. Il rito civile concede un poco di libertà in più per le diverse scollature e trasparenze, ma sempre con eleganza e particolare attenzione ai dettagli per rendere l’abito unico
.

Simone MarulliScopri di più su “Simone Marulli”
Simone Marulli
Simone MarulliScopri di più su “Simone Marulli”
Simone Marulli
Simone MarulliScopri di più su “Simone Marulli”
Simone Marulli
Valentini SposeScopri di più su “Valentini Spose”
Valentini Spose

Una sposa che decide di sposarsi con rito civile ha, da un certo punto di vista, più libertà di chi ha scelto il rito religioso, tuttavia è bene che tenga conto di alcuni accorgimenti. Un “no” deciso per il velo, anche corto, accessorio, questo troppo legato al rito in chiesa. Dall’altro lato, potrà azzardare scollature più pronunciate e qualche trasparenza in più che, in questo caso, potranno anche non essere nascoste da stole e boleri solitamente adottati per nascondere parti troppo in vista.

Valentini SposeScopri di più su “Valentini Spose”
Valentini Spose
Valentini SposeScopri di più su “Valentini Spose”
Valentini Spose

Valentini Spose, a riguardo, propone abiti dallo stile delicato e sensuale allo stesso tempo e, perché no, anche corti dal gusto molto accattivante.

Sartoria Sara RadiceScopri di più su “Sartoria Sara Radice”
Sartoria Sara Radice

I matrimoni civili sono sempre di più e la scelta dell’abito per l’occasione è sempre un incognita. Care future spose, se pensate di dover rinunciare al vostro sogno vi sbagliate di grosso, ci sono solo dei piccoli accorgimenti da tener presente! Si prediligono linee morbide con tessuti leggeri, oppure abiti corti.

Sartoria Sara RadiceScopri di più su “Sartoria Sara Radice”
Sartoria Sara Radice
Sartoria Sara RadiceScopri di più su “Sartoria Sara Radice”
Sartoria Sara Radice

Con gli accorgimenti giusti e il consiglio della stilista che sceglierete, potrete creare un abito unico e da poter poi riutilizzare.

Errico MariaScopri di più su “Errico Maria”
Errico Maria

La nostra collezione adatta a vestire le spose che convoleranno a nozze con rito civile in Municipio presenta un’ampia scelta di modelli: abiti lunghi con tagli semplici e linee morbide, ideali per avere un’ immagine sobria ed elegante; abiti corti che lasciano le spalle scoperte ideali per avere un’immagine disinvolta e raffinata, e abiti alla caviglia dallo stile retrò ideali per avere un’ immagine romantica e ricercata.

Errico MariaScopri di più su “Errico Maria”
Errico Maria

L’importante è trovare  la giusta alchimia tra tradizione, cultura e matrimonio civile.

Cielo Blu SposaScopri di più su “Cielo Blu Sposa”
Cielo Blu Sposa

Negli ultimi 10 anni anni, come si è può valutare dai dati messi a disposizione dall’Istat, i matrimoni civili sono aumentati anche rispetto a quelli religiosi. L’approccio alla scelta dell’abito è notevolemente cambiata, perchè sono cambiate le richieste delle spose. Prima il matrimonio civile “imponeva” uno stile di abito più informale, tailleur, abiti corti e a volte si cercava l’acquisto in boutique tradizionali non specializzate. Ora la sposa civile vuole sentirsi una sposa “vera” perciò non c’è quasi più differenza, scelgono l’abito scivolato come l’abito romantico escludendo quasi sempre il velo che ha un significato religioso ben preciso. Per questo, nel nostro atelier proponiamo una vasta gamma di abiti che realizziamo su misura con la possibilità di fare delle varianti personalizzate, dal genere romantico, morbido e delicato al genere più strutturato, abiti scivolati rigorosamente in seta pura, pizzi francesi e naturalmente anche capi corti o informali come il pantalone. Quando le spose civili vengono nel nostro atelier, diamo il giusto consiglio in base al loro fisico e al luogo dove poi andranno a fare la festa e in base a questo impostiamo le prove abito. A volte sono indecise sullo stile adatto a loro ma poi con il nostro aiuto arrivano alla scelta migliore.

Cielo Blu SposaScopri di più su “Cielo Blu Sposa”
Cielo Blu Sposa

La scelta di confezionare un abito su misura è sicuramente la più saggia, proprio perchè come dicevo c’è la possibilità di creare dei dettagli personali. La qualità di taglio sarà migliore perchè vestirà perfettamente il fisico, rispetto ad un pret a porter che viene adattato su taglia, ma bisogna stare attenti a chi ci si affida, l’esperienza deve essere tanta, al punto che, se si fanno delle proposte diverse dal capo campione poi bisogna essere in grado di dare al capo la stessa anima….e le spose non vanno illuse e deluse quando vedono il capo fatto per loro.

Anna Tumas Atelier SposaScopri di più su “Anna Tumas Atelier Sposa”
Anna Tumas Atelier Sposa

La scelta dell’abito da sposa per il rito civile non deve rispettare regole precise, ma qualche consiglio di stile non fa mai male.  L’abito per le giovani spose può essere bianco, lungo con poca coda o anche corto in pizzo abbinato ad un elegantissimo sandalo gioiello. Per le spose più mature l’abito può essere lungo, senza coda e sobriamente elegante, di un colore delicato come il cipria o il grigio perla.

Anna Tumas Atelier SposaScopri di più su “Anna Tumas Atelier Sposa”
Anna Tumas Atelier Sposa
Anna Tumas Atelier SposaScopri di più su “Anna Tumas Atelier Sposa”
Anna Tumas Atelier Sposa

Di solito per il rito civile non si indossa il velo, ma se le giovani spose lo desiderano è consigliabile un velo corto, perfetto per le fan degli anni Cinquanta!

La Nuova SartoriaScopri di più su “La Nuova Sartoria”
La Nuova Sartoria

La sposa che sceglie un rito civile è più da abito sartoriale che da vestito di grande distribuzione: lo conferma la maggior parte delle nostre clienti che si rivolgono al nostro atelier anzichè a negozi specializzati, dove si trovano per lo più gli abiti da sposa tradizionali. In fondo il matrimonio civile spesso è il secondo rito o la celebrazione che ufficializza un’unione dopo una lunga convivenza. Io stessa, appartenendo a quest’ultima categoria, condivido le aspettative delle spose che vogliono vivere una bella festa, indossando l’abito che più le rispecchia.

La Nuova SartoriaScopri di più su “La Nuova Sartoria”
La Nuova Sartoria

Ripensando agli abiti da noi realizzati per un matrimonio civile, direi che la scelta finale ricade sempre (o quasi) su un abito non convenzionale, come può essere un modello corto oppure un completo con pantalone.  Tutte le nostre proposte partono dalla domanda quando?, e definiti stagione-mese-giorno-ora in cui si celebra un matrimonio, possiamo possiamo delineare delle proposte. Rimetterei altre mille volte il mio abito color rosso sangria, perfetto per una cerimonia pomeridiana! Completava il mio bridal look una scelta accurata di accessori da sposa ed una bellissima acconciatura corredata da un accessorio per cappelli firmato da Jenny Packham. Senza non mi sarei sentita la sposa! Via il bouquet, potrei essere stata un’altra ospite, se non fosse stato per una serie di dettagli studiatissimi. Per queste ragioni, in atelier mettiamo sempre a punto un look completo della sposa che contempli accessori, trucco, pettinatura… tutto ha la sua importanza.

Ringraziamo i nostri esperti per i loro rpeziosi consigli. E voi? Avete già scelto il vostro abito? Date un’occhiata alle nostre gallerie, non avrete che l’imbarazzo della scelta tra abiti con scollo a V ed a cuore, tagli impero e a sirena… fino agli originalissimi abiti midi ispirati agli anni Cinquanta!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni