IT Login
IT

Come evitare che i genitori si intromettano troppo nei preparativi del tuo matrimonio: 3 dritte infallibili

Con l’arrivo di giugno, la stagione alta dei matrimoni è praticamente alle porte e per molti di voi il countdown sarà praticamente agli sgoccioli: a tutti i futuri sposini di quest’estate 2016 raccomandiamo quindi di consultare le 10 cose da fare il giorno prima del matrimonio qui (mentre queste sono le 5 cose decisamente da lasciar perdere in un periodo così delicato…). Ci rivolgiamo invece a chi sta per accingersi all’organizzazione del proprio Big Day: che si tratti di un matrimonio express che celebrerete tra una manciata di settimane o che la data sia lontana sul calendario, starete facendo – letteralmente! – i conti con un elemento costante per ogni matrimonio: la gestione del budget.

Sara Lorenzoni FotografiaScopri di più su “Sara Lorenzoni Fotografia”
Sara Lorenzoni Fotografia

Qui vi abbiamo dato qualche dritta su come gestirlo al meglio, ma oggi vorremmo soffermarci su quei matrimoni anche solo in parte finanziati ‘dall’alto’. E se tenere a bada amici e conoscenti che si offrono di aiutarci con l’organizzazione delle nozze – magari grazie a queste frasi gentili ma decise – è una situazione frequente ma tutto sommato facilmente controllabile, considerati i rischi che ne possono derivare, la situazione si fa più delicata quando sono i genitori a finanziare il ricevimento nuziale.  Ne abbiamo parlato con due delle nostre wedding planner più fidate, che ci consigliano stratagemmi da mettere in atto per tutelarsi da qualsiasi rischio a riguardo. Ci accompagnano in questa interessante lettura alcune delle immagini più belle di Sara Lorenzoni Fotografia , esperta fotografa con base ad Arezzo, che fa della spontaneità del momento il filo conduttore dei suoi lavori: ad essere immortalato per sempre dall’obiettivo fotografico è l’istante, senza forzature e senza costrizioni: l’attimo magico in grado di emozionare, di ricordare un momento, di evocare una parola o un profumo.

Sara Lorenzoni FotografiaScopri di più su “Sara Lorenzoni Fotografia”
Sara Lorenzoni Fotografia

Questo è un argomento delicato perché spesso i genitori fanno la cosa sbagliata totalmente in buona fede e a volte nemmeno se ne rendono conto, ci racconta Valeria Ferrari, dal 2008 mente e cuore dell’agenzia di eventi La petite coco wedding planner. Quando si hanno dei genitori che si prodigano un po’ troppo, si possono sperimentare vari metodi per mitigare i loro entusiasmi – ci spiega la wedding planner, elencandoci i seguenti:

1. Applicare il metodo del “coinvolgimento controllato”

Si assegnano ai genitori dei compiti precisi che li terranno occupati, come una serie di telefonate a parenti che non sentite dal giorno della prima comunione, la ricerca degli indirizzi per inviare le partecipazioni ai parenti che vivono lontani, la ricerca degli hotel in cui far alloggiare gli amici di famiglia, l’organizzazione del transfer con pullman e navette. A volte questi compiti si rivelano così noiosi che i genitori rischiano di essere i primi a ritirare la “proposta di aiuto”!

2. Assumere un wedding planner

Sapendo che un professionista è stato assunto e pagato per organizzare l’evento, sapranno che ogni loro richiesta sarà vagliata e valutata da una terza persona. In realtà saranno gli sposi stessi a decidere se seguire le richieste dei genitori o meno, ma lo faranno dando tutta la colpa alla wedding planner, che tra i suoi compiti non perde mai di vista l’obiettivo principale della missione: realizzare il sogno degli sposi e di nessun altro! [Qui vi spiegavamo come e perché affidarsi a una wedding planner – NdR]

Daniele Vertelli Photographer

3. Non chiedere aiuti economici

Purtroppo i genitori che si offrono di saldare il conto del ristorante o di finanziare altre spese sono un’arma a doppio taglio. Da un lato è bello sapere di poter contare su un budget maggiore, dall’altro è quasi inevitabile che i “finanziatori” vogliano dire la loro. Potendo contare solo sulle proprie forze, invece, consente di organizzare tutto con maggiore libertà, senza sentirsi costretti ad invitare amici dei genitori mai visti, sposarsi di mattina perché “la mamma vuole così” o acquistare delle bomboniere in silver plate a forma di angioletto.

Ho avuto sposi con i genitori troppo presenti e ho visto che non è stato piacevole per loro. Un consiglio spassionato che posso dare è di parlare chiaramente con i propri genitori, del resto state per formare una vostra famiglia e dovete comportarvi da adulti ormai! Il giorno del matrimonio è uno solo e dovete sentirvi liberi e sicuri di viverlo come solo voi volete. Inoltre, una volta che i genitori ansiosi si trovano ad avere davanti agli occhi un matrimonio molto diverso da come loro lo avevano immaginato… ne rimangono piacevolmente stupiti!

Sara Lorenzoni FotografiaScopri di più su “Sara Lorenzoni Fotografia”
Sara Lorenzoni Fotografia

E’ completamente d’accordo Ilaria Badalotti di Le mille e una nozze, agenzia attiva a Milano dal 2006 a Milano, ma disponibile a trasferte: autofinanziarsi il proprio matrimonio è senza dubbio un ottimo modo per tenere i genitori alla larga dalle decisioni da prendere. “Noi paghiamo e quindi spendiamo i nostri soldi solo per ciò che davvero ci piace” è un modo un po’ duro per arrivare al punto: sta a voi edulcorare la pillola, ma certo efficace per ottenere il risultato. Ma non sempre è possibile che gli sposi abbiano a disposizione l’intera somma per organizzare le proprie nozze, quindi si può optare per qualche piccolo filtro da mettere fra i genitori ed i preventivi dei fornitori: talvolta paventare un aumento di costi per l’opzione preferita dai genitori di una determinata fornitura, potrebbe scoraggiarli dal proseguire su quella via.
“A noi non piace, non ci rappresenta, ma vi veniamo incontro per una soluzione” è certamente un modo più maturo e di maggiore compromesso, tuttavia questo apre le vie ad un dialogo e uno scambio di vedute ed è inevitabile che su qualche punto si debba cedere.
Tacere fino all’ultimo le decisioni prese può essere un modo alternativo che metta un po’ di distacco fra i genitori e i futuri sposi.
“Quello delle decisioni per le nozze è un momento che vorremmo fosse solo nostro e che ci unisce” è un modo certo più tenero e accomodante, ma altrettanto deciso, affinché le decisioni restino all’interno della coppia.
“Abbiamo scelto una wedding planner e ci fidiamo della sua esperienza” è un altro modo per mettere a tacere le mamme di buona volontà. La wedding planner in questione si prenderà qualche accidente, ma lo scopo sarà raggiunto e noi abbiamo spalle grosse.

Riccardo Cigno Wedding PhotographyScopri di più su “Riccardo Cigno Wedding Photography”
Riccardo Cigno Wedding Photography

“Certo è che il matrimonio è sempre un momento di grande gioia e un po’ di stress per ogni famiglia – conclude Ilaria - ed è normale che i genitori, in totale buona fede, per aiutare e portare la loro esperienza, cerchino di aiutare gli sposi in ogni modo possibile, quindi sedetevi a un tavolo, parlate e trovate la soluzione più adatta spiegando i perché delle vostre scelte!” Potrete vivere il matrimonio dei vostri sogni senza ipotecare casa, né minare i rapporti famigliari con i vostri genitori o il partner. Tra i motivi di stress più comuni che vive ogni sposa ci sono infatti le discussioni con il partner in merito ai preparativi ed alla valanga di scelte da prendere: rimanere innamorati durante i preparativi invece si può e noi vi spieghiamo come farlo qui, grazie a qualche stratagemma per un matrimonio stress-free!

Best Western Villa AppianiScopri di più su “Best Western Villa Appiani”
Best Western Villa Appiani

Tra le varie decisioni da considerare con calma c’è in primis la scelta della location per il vostro matrimonio: dove avranno luogo i festeggiamenti sarà molto più di una semplice cornice, ma il nido in cui vivere con gioia ed ogni comfort ogni fase del vostro giorno più bello. Per questo, oggi vorremmo segnalarvi una location che non potrà che mettere tutti d’accordo, dagli sposi ai loro cari, senza scontentare neppure i genitori più esigenti. Si tratta di Best Western Villa Appiani, una prestigiosa dimora storica del secolo XVII, oggi esclusivo hotel milanese per matrimoni davvero speciali. Immerso in un suggestivo contesto naturale dominato dal fiume Adda, la questa esclusiva struttura offre una gamma di servizi per chi desidera festeggiare un matrimonio indimenticabile, avvolto da un’atmosfera intima ed accogliente, anche grazie alla cortesia dello staff scrupoloso ed impeccabile.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni