IT Login
IT

10 cose che gli invitati si aspettano dal tuo matrimonio: bada bene alla nona…

Simone AddisScopri di più su “Simone Addis”
Simone Addis

Avete spedito gli inviti ai vostri cari per annunciare ufficialmente i dettagli del vostro matrimonio: luoghi ed orari della cerimonia e del ricevimento, la location completa di indirizzo ed altri dettagli che avrete probabilmente già comunicato grazie al vostro sito web gratuito che Zankyou vi permette di creare in un paio di click.

Ed ora starete immaginando l’emozione dei vostri invitati all’idea di partecipare al vostro Giorno più bello, anzi, molti di voi vorrebbero spiarli dalla finestra mentre si accingono ad aprire la busta, non è così? Ma attenzione: lungi da noi dal fare i guastafeste, ci duole informarvi che un invitato di nozze, dinnanzi all’idea di prendere parte ad un matrimonio,  non reagisce solo con lacrime commosse, ma anche con una serie di aspettative.

Già, immagina se si divertirà, se mangerà bene ed un’infinità di altre cose a cui probabilmente non avreste mai pensato (del resto, come abbiamo visto QUI, ogni coppia dimentica in media almeno una ventina di cose invece assolutamente fondamentali durante l’organizzazione di un matrimonio)
Resta fuori discussione che i veri protagonisti siano gli sposi o meglio la consacrazione del loro amore, nelle sue infinite sfumature, così come nessuno discute sul fatto che gli occhi di tutti saranno puntati sull’ingresso della coppia (e sull’abito della sposa!); ma tutto ciò non toglie che le vostre nozze siano anche e soprattutto una festa per chi vi prenderà parte, e come tale comporta una serie di aspetti quali spostamenti, spese ed organizzazione. Per questo, è prioritario pensare a cosa fare perché i vostri amici e familiari si sentano a proprio agio affinché sia una giornata da ricordare anche per loro.

Per tutte queste ragioni, abbiamo pensato di stilare le 10 cose che tutti gli invitati di nozze si aspettano di vivere mentre si dirigono verso la location del matrimonio da voi scelta per dare il via ai festeggimenti. Preparate carta e penna: vi stupiremo!

  • 1. Semplicemente voi

Simone Nunzi Fotografo - Reportage di MatrimonioScopri di più su “Simone Nunzi Fotografo - Reportage di Matrimonio”
Simone Nunzi Fotografo – Reportage di Matrimonio

Ebbene sì, i vostri invitati, soprattutto quelli a voi più vicini e che meglio vi conoscono, desiderano più di ogni altra cosa vivere una giornata che vi rispecchi: riconoscere i vostri gusti, il vostro stile, la vostra personalità in ogni dettaglio sarà un gran regalo anche per tutti loro, oltre che per voi. Per questo, ti sconsigliamo di strafare per stravolgere il vostro look o quanto vi caratterizzi. Nessuno di loro vuole rimanere a bocca aperta dinnanzi a un trucco bistrattato o un’acconciatura eccentrica che ti renda irriconoscibile: se tutti ti apprezzano e conoscono in quanto persona elegante e timida, apparire in chiesa con un mini dress super sexy non sarà una piacevole sorpresa (al contrario, se hai uno stile ultrefemminile, optare per uno di questi abiti non sarà alcuna caduta di stile, anzi). Allo stesso modo, non pensate di andare sul sicuro prenotando un rinfresco pantagruelico presso la location più cara della zona: il matrimonio perfetto è quello che più vi rappresenta, non quello più caro e sfarzoso.

  • 2. Altolà alla noia

Enzo Borzacchiello fotografoScopri di più su “Enzo Borzacchiello fotografo”
Enzo Borzacchiello fotografo

Un matrimonio dura in media una decina di ore: in molti casi, infatti, inizia la mattina per protrarsi addirittura fino al giorno successivo, con una notte di danze sfrenate fino all’alba. Per questo, è assolutamente fondamentale mettere in conto di dover colmare eventuali momenti morti in modo gradevole e spontaneo. Non vi stiamo consigliando di stilare un programma in cui si susseguano sfilze di attività come fosse un villaggio turistico, ma organizzare le diverse fasi della giornata attraverso momenti ben precisi non è affatto un dettaglio. Monia Re di Kairós Eventi durante la presentazione della rivista UNICO Wedding & Events presso il Castello di Morozzo di Cuneo durante l’evento L’Orto delle Arti, ha parlato del matrimonio come una grande festa in cui tutto deve accadere in modo fluido, divertente, leggero ed emozionante, e la sua esperienza decennale di wedding planner ha colto appieno il punto più importante. “Sfatiamo il mito secondo cui ai matrimoni ci si annoia – esordisce Monia – non è assolutamente vero! Senza esagerare e stancare gli invitati, lo svolgimento della perfetta cerimonia nuziale prevede un crescendum di emozioni piacevoli e rilassanti, ben contestualizzate in ogni momento della giornata. Personalmente sono un’appassionata del tableau mariage a tema, così gà quando si arriva in location la scoperta del tableau e delle escort card sono un momento di grande curiosità per gli invitati che si fanno una prima idea della giornata con grande curisosità: uno scaccia noia furbo e creativo!

  • 3. Musica, maestro!

Che festa sarebbe senza musica? La scelta dell’intrattenimento musicale è un momento fondamentale durante il planning, ed il ventaglio di possibilità è sempre più ampio tra gruppi classici e blues, trio jazz, violinisti, quartetti folk, solisti di musica tradizionale locale, gospel, Dj, cover band e chi più ne ha, più ne metta!  Al vostro matrimonio parteciperanno persone di età e gusti diversissimi ed un buon mix deve tenere in conto di tutto: facile a dirsi, ma che musica scegliere durante i festeggiamenti nuziali, per far contenti tutti gli invitati di nozze?

Music Planning - Musica Matrimonio RomaScopri di più su “Music Planning - Musica Matrimonio Roma”
Music Planning – Musica Matrimonio Roma

Quello che propongo sempre agli sposi che stanno cercando la giusta musica per il loro matrimonio – ci dice Silvia Ferrari di Music Planning  – è la seguente formula: agli antipasti e cocktail di benvenuto, quindi per la prima parte del ricevimento, consiglio musica jazz, swing, soul completamente dal vivo e senza basi, caratteristica che ci contraddistingue. Quindi è bene puntare sugli arrangiamenti raffinati e di qualità per chitarra voce e sassofono. Questo per permettere agli invitati di conversare liberamente con un piacevole sottofondo musicale! Dai dolci e dal taglio torta magari per accontentare chi ha voglia di ballare un pò propongo musica blues e rock sempre dal vivo o un bel DJ Set che varia dal rock’n’roll alla dance 70′-80′, fino ai successi dei giorni nostri. Se gli sposi hanno delle canzoni da richiedere con il DJ Set è possibile accontentare qualsiasi richiesta. Il primo ballo degli sposi e il taglio torta solitamente noi lo eseguiamo dal vivo per poi partire con la musica ballabile. Le coppie che si affidano a noi hanno dei gusti raffinati e pensano al loro matrimonio non in termini di animazione con pianobar o karaoke ma pensano ad un concerto dal vivo in un giorno speciale!”

Luigi Bruno FotografoScopri di più su “Luigi Bruno Fotografo”
Luigi Bruno Fotografo

Gianni de La Fjesta sottolinea come sia di fondamentale importanza chiacchierare con gli sposi per farsi innanzitutto un’ idea sulle loro preferenze musicali; dopodiché, dei bravi musicisti con esperienza dovranno tenersi sempre pronti a soddisfare qualsiasi richiesta considerando il fatto che ad un matrimonio sono presenti diversi invitati di almeno 3 generazioni ed i loro gusti musicali si scopriranno solo in quel fatidico giorno. “In generale, comunque, se si interpretano le canzoni dei gruppi famosi più in voga, dai tormentoni del momento ai classici evergreen, non si sbaglia mai poiché sono quelli che normalmente la gente ascolta alla radio, in TV, in discoteca o al bar. Ci sentiamo quindi di consigliare un repertorio aggiornato, unito a grandi temi di altri tempi, anche se l’aspetto più importante rimane cogliere l’attimo giusto per interpretare o inserire la canzone che darà il via alle danze”.

Continua Monia, che con il suo attivissimo Kairós Eventi, di ricevimenti nuziali se ne intede eccome: “Dopo la cena, in cui è il cibo che deve far da padrone, la festa può essere infarcita di ogni idea creativa che vi venga in mente: in un matrimonio più convenzionale la musica da festa in un mix dagli anni ’70 ad oggi per gli ospiti, la presenza di ballerini o di un intrattenimento musicale specifico, una zona lounge con thè e tisane per le donne che vogliono chiacchierare nel dopo cena ed una zona sigari raffinata e sempre gradita per gli invitati che si rilassano dopo il banchetto. Ed ancora, concerti live, spettacoli di animazione teatrale, photobooth e guest book a tema ofuochi d’artificio a tempo di musica possono essere contestualizzati nella tematica e nella struttura della giornata. La parola d’ordine è spaziare… la fantasia non ha limiti!”.

LaTo photographyScopri di più su “LaTo photography”
LaTo photography

Un’animazione nuziale che si rispetti devo tener conto anche e soprattutto dei piccoli invitati: “Ai bambini, gli ospiti speciali di un matrimonio -prosegue Monia – bisogna riservare un’adeguata animazione: dal ludo bus al circo, dai giochi in legno più tipici della tradizione  ai laboratori creativi per assicurare loro un grande divertimento!”

  • 4. Parcheggi & Pernottamenti

Marco Fantauzzo PhotographerScopri di più su “Marco Fantauzzo Photographer”
Marco Fantauzzo Photographer

Pare un dettaglio, eppure oltre il 90% degli sposi che creano la loro lista nozze online con Zankyou elencano in modo molto minuzioso all’interno del programma della loro cerimonia una lista di parcheggi di cui potranno usufruire i loro cari, con tanto di mappe ed indicazioni. Già perché non tutte le location sono provviste di parcheggi interni, ed ad ogni modo rimane sempre necessario organizzarsi per raggiungere il ristorante per matrimonio o la sala del ricevimento dopo le celebrazioni ufficiali in chiesa o in comune. Se inoltre qualche invitato viene da fuori, sarà necessario scegliere la location nuziale anche in base alla vicinanza di hotel ed alloggi a buon mercato: se infatti prediligete una location da sogno ma isolata e difficilmente raggiungibile, è probabile che alcuni ospiti declinino l’invito mettendo sul piatto itinerari lunghi ed impervi così come la possibilità di pernottamenti poco a portata di mano. “Il consiglio è di scegliere posti nel raggio di 30-45 minuti dal luogo della cerimonia – consiglia Marco della Redazione di Dab Wedding – dato che gli ospiti non amano percorrere molta strada soprattutto al ritorno per via della stanchezza e magari per qualche bicchiere bevuto di troppo. Inoltre sarà più semplice preparare le mappe da distribuire prima della partenza e non si rischierà di perdere qualche invitato per strada”. Fornitori del livello di The White Rose saranno in grado di assicurarvi un’organizzazione completa e perfetta sotto ogni aspetto, studiando soluzioni ad hoc in base ai vostri gusti e desideri per rendere impeccabile e perfetto il vostro splendido matrimonio.

  • 5. Discorso, discorso! Sì, ma con l’orologio alla mano…

GalanteStudioScopri di più su “GalanteStudio”
GalanteStudio

Calici in alto, taglio della torta, tutti gridano bacio! bacio! … e da lì alla richiesta di un discorso ufficiale il passo è breve. Che siate voi a condividere con tutti i vostri cari l’emozione mediante uno speech pubblico, o che sia un invitato a prendere parola, badate che la cosa non sfugga di mano, perdendovi in sproloqui di ore. Gli ospiti a tavola vogliono degustare le pietanze, ridere, conoscere meglio i commensali, brindare (magari non vedono l’ora che arrivi il lancio del bouquet della sposa per poterselo accaparrare!)… e dover rimanere zitti ed immobili di fronte ad un’arringa pubblica che manco Cicerone può rischiare di essere archiviato come momento da dimenticare. Chi prende parola consideri la voglia di divertimento della platea che lo ascolta, e sia breve, intenso e coinciso!

  • 6.- Un menù con i fiocchi

LaTo photographyScopri di più su “LaTo photography”
LaTo photography

Tasto dolente: la scelta del menù. Sogni pietanze gourmet, vuoi stupire tutti con manicaretti unici di nouvelle cousine… e sulla faccia dei tuoi cari noti espressioni perplesse quando le portate fanno il loro ingresso a tavola. Attenzione, non cadere nell’errore di strafare a tutti i costi con l’intenzione di illuminare i tuoi cari sugli squisiti misteri della gastronomia più glamour: spesso la parola chiave è proprio semplicità. Un menù a km. zero che tenga conto dei gusti dei commensali; finger food sfiziosi tutti da provare; un buffet casual ricco di leccornie possono essere spesso e volentieri la scelta più azzeccata. Un servizio di catering per matrimoni con esperienza può davvero fare al caso tuo: a tal proposito, hai già visto la nostra selezione dei migliori catering per matrimoni di Roma?

  • 7.- Cocktail & co.

Drinkable berebeneovunqueScopri di più su “Drinkable berebeneovunque”
Drinkable berebeneovunque

Idem come sopra: meglio optare per le combinazioni classiche ed offrire varietà di proposte, spaziando dai vini della zona, alle degustazioni di birre artigianali, e per quanto riguarda i drink, whisky e tequila tra gli evergreen per non sbagliare mai. Per un brindisi speciale, Francesco dello Staff di Drinkable, un’azienda specializzata nel settore della consulenza e della realizzazione di eventi nell’affascinante mondo del bere miscelato, ci propongono un’idea davvero spettacolare: “si tratta di una rivisitazione di un cocktail nato negli anni ’20 il French 75. Drinkable lo propone in una variante più moderna e fresca. E’ un cocktail molto beverino, non troppo alcolico che può andare bene anche come aperitivo, perfetto se servito in un’ elegante e stilosa coppa champagne. La ricetta prevede Vodka, champagne o bollicina italiana, liquore al sambuco, limone zucchero”. Cin, cin!

  • 8.- L’organizzazione dei tavoli

Mauro Cantoro PhotographyScopri di più su “Mauro Cantoro Photography”
Mauro Cantoro Photography

Pare scontato, ma obbligare persone che non si conoscono e/o non hanno assolutamente nulla in comune a trascorrere ore di conversazione obbligata può essere un gravissimo errore in grado di rovinare in modo irreparabile l’intera giornata di un invitato. Per questo, meglio riflettere con calma, ed organizzare i tavoli raggruppando gli invitati per categorie, ed assicurandosi che non ci siano tensioni tra di loro nell’aria. Un invitato non desidera altro che trascorrere ore piacevoli in compagnia di vecchi amici che non avrebbe occasione di vedere in altri contesti, o magari scoprendo nuove persone con cui le affinità sono alte. Pericolosissimi i mix di amici di lei con amici di lui se obiettivamente non hanno nulla in comune, per il solo fatto che appartengano alla stessa fascia d’età. Meglio fermarsi a riflettere e chiedersi: di cosa parleranno tra di loro? Se non trovate alcuna risposta a questa domanda nell’arco di 2 minuti al massimo, già sapete il da farsi.

  • 9.- L’importanza del tempo

Maraca FotoGrafiaScopri di più su “Maraca FotoGrafia”
Maraca FotoGrafia

Ora vi racconto una cosa che mi stupisce sempre: tutti coloro che si sono sposati mi raccontano con stupore come la giornata voli letteralmente, tra lacrime e risate, emozioni e brindisi, foto ed applausi, balli e dolci. Per questo, anche e soprattutto nel caso in cui abbiate invitato un ricevimento di grandi dimensioni e con parecchi invitati coinvolti, assicuratevi di prendervi il vostro tempo con ciascuno di loro e di scattare una foto ricordo con ogni coppia o gruppo di amici che vi ha accompagnato nel vostro giorno più bello. Invitare centinaia di invitati e passare come una trattola da un tavolo all’altro dedicando loro solo veloci frasi di circostanza li farà tornare a casa con in testa un ‘Ma cosa diavolo mi hanno invitato a fare?’ che rimbomba con amarezza. E cretemi, non immagino nulla di più triste.

  • 10. Un KIT per le invitate

OMG Wedding Emergency Kit

Come ben sappiamo, un kit di emergenza per la sposa è d’obbligo per far fronte a qualsiasi piano B, ma pensiamo anche alle nostre invitate: trovare una simpatica bag omaggio contenente fazzolettini, lucidalabbra, salvatacchi, salviettine rinfrescanti e struccanti è un dettaglio che farà la differenza e che vi farà subito balzare in testa nella loro personale classifica della neo-sposina più adorabile! “Un’altra novità introdotta da qualche anno – continua Monia di Kairós Eventi – è la wedding bag: una borsetta di cortesia che contiene ogni piccola grande coccola per gli ospiti e, a differenza della bomboniera che viene consegnata a fine festa, viene donata all’inizio del banchetto di nozze!”

Che ti è parso il nostro decalogo? Ora non hai più scuse perché il vostro matrimonio sia davvero una giornata indimenticabile per tutti e non solo per voi sposi!

E se sei ancora in piena fase organizzativa e pertanto alle prese con la scelta della location, non perderti le nostre TOP 10 di location per matrimoni di Roma e Milano: dei sogni ad occhi aperti!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni