"Cosa resterà di questi anni '80?": un addio al nubilato a Madrid

"Cosa resterà di questi anni '80?": un addio al nubilato a Madrid

Un tuffo negli sfavillanti anni '80 per un addio al nubilato a Madrid: scopri l'ultimo shooting delle ragazze di Zankyou

  • Addio al nubilato
  • Shooting

Anni ’80“, già di per sé una definizione. Un decennio edonista, ridanciano, ribelle, vorticoso. Solo 10 anni che hanno cambiato, per sempre, il flusso della storia, del costume, della vita. Anni ricchi di aneddoti, di momenti idiosincratici, discordanti eppure simbiotici. Se a cadere è il  “muro” ad alzarsi sono le chiome e le spalline, se al governo arrivano i socialisti è per preparare il terreno al “berlusconismo” delle reti private con tutta la loro estetica.

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

Sono anni di scandali, della “Milano da bere“, di malattie di cui mai si era parlato. Ma sono stati anche anni di serenità, di genialità, di sentimenti veri. Senza social, senza distanze, senza preoccupazioni, senza “spread” e senza Equitalia. Solo puro, sano, gaudente, sfrenato divertimento. Anni di matrimoni, con eccessi e difetti sicuramente, ma unici nella loro estetica. Per questo oggi ci teletrasportiamo a Madrid, nel pieno della “movida”, e ci intrufoliamo in un lussureggiante addio al nubilato

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

La “movida” della Madrid anni ’80 per un addio al nubilato unico

Siamo al giro di boa degli anni ’80. Gennaio 1985. Madrid. Un hotel. Tre amiche pronte a divertirsi, osare, “brillare” di luce propria in una location unica. Una destinazione nella destinazione. Un sofisticato hotel nel centro della capitale iberica, il fulcro di quel movimento post-franchista che cambiò per sempre la moda, le tradizioni, la musica, l’estetica. Martina. Federica e Tanya sono pronte ad una “notte da leonesse”, dove la bellezza, l’eleganza e la ricercatezza si fondono ad estro, eccessi e brio. Una serata luccicante, glitterata, estrema: tutto in pieno stile anni ’80.

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

Come “Pepi, Luci e Bom“, per citare il primo film di Almodovar, o forse Jem e le Holograms, le ragazze si preparano a vivere una notte indimenticabile. Gli abiti che indossano sono il vivo esempio di come gli anni ’80 abbiano fatto tanto per il modo di vivere ed interpretare gli “indumenti”. Non dei semplici capi da indossare ma dei pezzi unici, pregni di significato, di un insieme valoriale unico. La moda negli anni ’80 diventa esibizione di gusto mixato a voglia di sperimentare ma soprattutto diventa fruibile, pret-a-porter. Le ragazze indossano abiti splendidi che incorniciano le loro forme: tonalità metalized, che vanno dall’ocra strong al viola, passando per il mattone. Quei colori tanto amati da Paninari e Sfitinzie, due subculture giovanile rimaste nell’immaginario collettivo.

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Una ragazza negli anni ’80 è necessariamente “non acqua e sapone” (non me ne voglia Verdone). Per questo il make up e le acconciature diventano iperboliche, si estendono in lunghezza e larghezza, lasciano il segno ineluttabilmente. Sono anni, gli ’80, dove si sperimenta con le tonalità, le texture, le miscellanee. Ma senza mai scadere nel volgare. Per questo il trucco delle ragazze è “esplosivo” cromaticamente ma dosato con destrezza, in modo da valorizzare i punti forti. Lo styling è voluminoso, tracotante, pomposo: ricci, boccoli, frisée… D’altronde “trucco e parrucco” dovranno reggere tutta la notte, una tentacolare serata nella capitale del divertimento allo stato puro. Dopo un cocktail e qualche foto in hotel e tempo di scatenarsi a suon di Alaska e Dinarama, Miguel Bosé, Olé Olé…

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

Ma si sa “la notte vola” e ” bailando bailando, Reagan-Gorbaciov” si deve necessariamente cedere ad un “ritorno al futuro“. La decade sarà anche trascorsa ma non di certo “passata”: non si esce facilmente dagli anni ’80. Anni rampanti, gaudenti, viziosi e vezzosi. Anni di scoperta, di sperimentalismo, di rottura. Gli anni di un meraviglioso shooting in quel di Madrid…

SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce
SalvareBottega Incontroluce
Bottega Incontroluce

Ora che questo throwback, come lo chiameremmo oggi noi Millennial, si è concluso dobbiamo fare i dovuti ringraziamenti. Perché per creare un’opera d’arte simile c’è bisogno di grandi professionisti. E quando le genialità italiane incontrano quelle spagnole, il successo è assicurato. Ringraziamo quindi Bottega Incontroluce per le splendide foto che hanno reso possibile questo storytelling indietro nel tempo. Ed ancora l’eleganza fatta location del Derby Hotel di Madrid. Nulla sarebbe stato questo sogno “ochentero” senza l’apporto creativo ed umano di make up e styling di La Petite. E ci hanno portato allo sfavillante 1985 anche gli abiti Lola Li, in pieno mood “movida madrileña”. Grazie e gracias per questo piccolo gioiello di estetica pop.

 

 

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Bottega Incontroluce Fotografia e video