Galateo matrimonio: curiosità e consigli per non sbagliare

Galateo matrimonio: curiosità e consigli per non sbagliare

Come vestirsi ad un matrimonio, che colore scegliere per l'abito, come apparecchiare la tavola...scoprite questi e altri tips suggeriti dal bon ton e racchiusi per voi in questa mini-guida

Galateo matrimonio: curiosità e consigli per non sbagliare
Fausto Sari
  • Protocollo
  • Consigli
  • Invitati

Con galateo, identificato anche col sinonimo bon ton, si definisce l’insieme di norme comportamentali con cui si identifica la buona educazione: è un codice che stabilisce le aspettative del comportamento sociale.

Anche il settore nuziale ha il suo, più o meno rigoroso secondo le tradizioni e le formalità del matrimonio. Sembra essere un concetto così superato ma invece, se ci pensate, le buone maniere e le buone pratiche contribuiscono a rendere l’atmosfera del matrimonio ancora più raffinata e rispettosa.

Salvaregalateo matrimonio
Unsplash | Hisu Lee

Galateo matrimonio per la sposa

È inusuale vedere la sposa comportarsi in maniera scorretta il giorno delle proprie nozze, si ha tanto a cuore questa celebrazione che la sposa è probabilmente la persona più esigente tra tutte. Nonostante questo ci piaceva l’idea di riprendere alcuni codici di bon ton ed inserirli in questa guida sul galateo matrimonio.

L’abito e gli accessori della sposa

Partiamo dall’abito da sposa. Secondo il galateo non si dovrebbe entrare in chiesa con spalle e schiena scoperte. Se la sposa è amante delle scollature, si potrà pensare ad un copri spalle o un velo abbastanza coprente. Se le nozze sono previste nei mesi invernali, sarebbe buona norma non indossare il cappotto. Piccola curiosità sull’abito…stando a quanto indicato dall’etichetta, andrebbe indossato non più di un’ora prima della cerimonia. Riguardo gli accessori, se la sposa è amante del velo, bisogna considerare di non indossarlo nei riti civili e se si vogliono indossare i guanti bisogna considerare di toglierli appena comincia la cerimonia. Un dubbio che solitamente affligge la sposa è quello delle calze. Le calze, sono un accessorio assolutamente necessario indipendentemente dalla stagione in cui avrà luogo la cerimonia perché, secondo il bon ton, le calze non possono mancare in certe occasioni poiché sono sinonimo di eleganza e sobrietà. Il galateo chiude un’occhio per i gioielli solo per quanto riguarda gli orecchini, perché in genere che non andrebbero indossati affatto. 

Condotta della sposa

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Riguardo la condotta della sposa, qualche regola rispetto all’arrivo in chiesa. Il galateo vuole che la sposa debba raggiungere la cerimonia in auto. Entrerà dal lato sinistro per poi uscire dal destro, quello che l’auto rivolgerà alla location della cerimonia. Scenderà elegantemente dall’auto e aspetterà qualche minuto per le foto. Al contrario dello sposo che deve essere puntualissimo, la sposa dovrebbe arrivare in ritardo. Una volta varcata l’entrata, avanzerà lentamente al braccio sinistro del suo accompagnatore. Una volta arrivata, si sederà a sinistra del suo compagno.

Una volta terminata la cerimonia, durante il ricevimento, la sposa presterà attenzione agi ospiti, facendo in modo che si sentano a proprio agio e che tutto prosegua al meglio. Girerà per i tavoli per parlare con tutti e sarà sempre sorridente. Secondo la tradizione poi, la sposa, il giorno del matrimonio aprirà le danze. Pochi sanno pero che il primo ballo, se possibile, dovrebbe essere fatto con il papà della sposa e non il suo neo-sposo!

Salvaregalateo matrimonio
Unsplash | Samantha Gades
Salvaregalateo matrimonio
Unsplash | Marius Muresan

Galateo matrimonio per lo sposo

Protagonista indiscussa del matrimonio è la sposa ma anche allo sposo sono legate tante curiosità e regole che forse non tutti conoscono. Secondo il bon ton, infatti, anche l’uomo partecipa alla perfetta riuscita delle nozze e collabora attenendosi a determinate regole di comportamento, anche relativamente al vestito.

L’abito dello sposo

Quando si parla di abito da cerimonia tradizionale, formale ed elegante, si fa riferimento al tight, al mezzo tight e al frac. Il tight chiamato anche “morning dress” può essere indossato di giorno solo fino alle 16:00 e viene generalmente utilizzato in cerimonie nuziali molto solenni. È composto da giacca monopetto, pantaloni gessati e panciotto. Il mezzo tight è un’alternativa al tight, sempre molto elegante, ma un po’ meno formale. Come il tight, può essere indossato per cerimonie mattutine. Il frac è il più formale ed impegnativo tra tutti i dress code maschili, è un abito di notevole eleganza e può essere indossato per cerimonie solenni dopo le 18:00. È composto da giacca nera sartoriale monopetto, pantaloni affusolati con pinces rivolte all’interno e galloni e gilet bianco in piqué con scollatura profonda. Inoltre, non può mancare il fiore bianco all’occhiello, preferibilmente una gardenia o un geranio, che indicano fedeltà. Altrimenti, il fiore può ispirarsi al bouquet della sposa.

Condotta dello sposo

Riguardo le tradizioni e le regole da onorare, il galateo dello sposo prevede che il bouquet della sposa sia lui ad offrirlo, come ultimo dono più importante prima di diventare suo marito. La composizione può essere recapitata a casa della sposa prima della cerimonia o può essere offerta all’arrivo in chiesa, una volta che la sposa è scesa dall’auto. Passo successivo è l’entrata in chiesa dello sposo che deve avvenire sottobraccio alla madre, che si trova alla destra del figlio, e che lo accompagnerà all’altare. Più tardi, durante il banchetto, il marito non dovrà mai lasciare la sposa da sola e non dovrà mai togliersi la giacca.

Salvaregalateo matrimonio
Carlo Pignatelli

Come vestirsi ad un matrimonio

La regola generale, valida per sposi, spose, invitati, e parenti è quella di non perdere mai di vista il buon gusto e la raffinatezza e adattare il dress code a seconda del matrimonio, dello stile e dell’orario della celebrazione.

Per gli invitati e invitate, una delle prime regole del galateo è quella di rinunciare al color bianco, beige e affini per il proprio outfit, essendo il colore dedicato alla sposa. Le donne dovranno far attenzione alla lunghezza degli abiti, alle scollature, soprattutto se si tratta di un matrimonio religioso, ai colori e tessuti da sfoggiare. La prima cosa da fare è quindi leggere con attenzione l’invito al matrimonio e carpirne i codici da rispettare. Qualsiasi richiesta in fatto di look va infatti rispettata e, in caso di dubbi, è buona regola chiedere alla sposa.

La location e lo stile del matrimonio daranno le prime informazioni rispetto al grado di eleganza o informalità richiesti. Rispetto all’orario si capiranno i colori da indossare, chiari per il giorno, scuri per la sera e la lunghezza dell’abito. Per le amanti dei pantaloni una scelta originale e sofisticata può essere la jumpsuite. Gli accessori andranno scelti tenendo in considerazione il doversi sentire a proprio agio e come sempre, non esagerare.

Salvaregalateo matrimonio
Nenette
Salvaregalateo matrimonio
Nenette
Salvaregalateo matrimonio
Barey Collection

Per gli uomini il discorso è più semplice: un completo classico grigio o blu scuro è la scelta vincente purché in fresco di lana e mai lucido o dall’effetto cangiante, da abbinare ad una camicia bianca o azzurra. Sconsigliato, come dicevamo prima, il bianco, il nero e l’abito in colori sgargianti. Ultima regola, no allo smoking. Questo, infatti, è un abito da gala, da sera, e non va indossato mai per un matrimonio tranne nel caso in cui gli sposi non richiedano il “black-tie” come dress code. L’orologio è l’unico gioiello maschile ammesso e sono da evitate gli occhiali da sole.

Salvaregalateo matrimonio
Allevi sposo

La mamma della sposa ha un ruolo fondamentale nell’organizzazione del matrimonio e durante il giorno stesso. Il suo look dovrà essere impeccabile ed elegante poiché molti sguardi saranno anche per lei. Dovrà evitare chiaramente il bianco ed il nero. Meglio puntare sui colori pastello e forme non troppo attillate, preferibilmente a manica lunga o quella francese se indossano i guanti. Sì al capello ma solo nel caso in cui la consuocera lo indossi. Per le scarpe si dovrà scegliere il giusto compromesso tra comodità ed eleganza.

Le damigelle e paggetti, soprattutto nel caso in cui siano bambini, dovranno indossare abiti comodi, senza rinunciare allo stile, vuol dire privilegiare la comodità, poiché questi devono sentirsi a loro agio per tutto il giorno. È la sposa che guida la scelta dell’abito e, come vuole il galateo, partecipa all’acquisto, anche per quanto riguarda i bouquet o eventuali altri accessori. Per gli abiti prescelti d’inverno si prediligerà il velluto scuro, in alternativa a questo si opterà per il taffetà scozzese, soprattutto sei il matrimonio è celebrato in periodo natalizio, o per le flanelle in tinta unita, avorio o grigio perla. Durante la bella stagione, invece, spazio a cotone, mussola, quadretti di Vichy, pizzo Sangallo, seta cruda, tulle e organza. La sposa può decidere che gli abiti delle damigelle siano coordinati al suo richiamandole nelle fattezze o in qualche particolare dettaglio.

Come apparecchiare la tavola da matrimonio

Tovaglie ricamate, ordine delle posate, assegnazione dei posto, etichetta per i parenti e amici, ci sono diverse regole da considerare quando si parla del banchetto di un matrimonio. Cominciamo dal capire come assegnare i posti al tavolo degli sposi.

Come assegnare i posti a tavola

Bisogna considerare che i neo sposi non vanno mai divisi e che al loro fianco potrebbero sedersi i testimoni. Un’altra variante prevede che la coppia abbia al suo fianco rispettivamente: sposa e padre della sposa, sposo e madre dello sposo con davanti i due testimoni. I quattro posti liberi che rimangono liberi si possono assegnare al padre e madre degli sposi e ad eventuali altri testimoni. Come assegnare invece i posti al tavolo degli invitati? Il bon ton prevede che ci siano sempre otto posti a sedere e l’accostamento delle persone dipende esclusivamente dalla coppia.

Come disporre i coperti

Si può optare per una tavola apparecchiata con 4 o 3 bicchieri, in entrambi i casi la disposizione dei calici è in linea orizzontale con il bicchiere dell’acqua a partire da sinistra. Le forchette si dispongono a partire da sinistra e seguendo l’ordine delle portate. I coltelli a destra, anch’essi in ordine delle portate. Il piattino del pane sarà a sinistra. La tovaglia della tavola da matrimonio deve essere raffinata e lunga che sfiori in pavimento. Per il tavolo degli sposi, se si tratta di una cerimonia sontuosa, è consigliato di aggiungere un runner.

Salvaregalateo matrimonio
Unsplash | Lanty

Speriamo che la nostra mini guida sul galateo matrimonio vi sia stata utile per scoprire o ricordare i dettagli e gli errori da evitare durante quest evento così delicato come il matrimonio. Siamo convinti che piccoli gesti e attenzioni possano marcare la differenza tra una celebrazione vissuta nel rispetto e nella raffinatezza e una festa fuori controllo.