IT Login
IT

Pillole di bon-ton per l’invitata di nozze: 10 cose da considerare per fare un figurone

Il matrimonio a cui sei stata invitata è sempre più vicino e ti pare di aver tutto, tra abito da cerimonia, accessori, scarpe, hai addirittura in mente come ti truccherai! Ottimo, gran parte del lavoro è stato fatto e, se hai seguito il nostro manuale per l’invitata perfetta, siamo sicuri che il tuo outfit sarà impeccabile! Hai però pensato a come ti comporterai?

Sara D'ambraScopri di più su “Sara D'ambra”
Sara D’ambra

Già, hai letto bene. Potrà risultarti strano, ma il tuo modo di trascorrere la giornata ed interagire con gli sposi e gli altri invitati non è assolutamente un dettaglio in secondo piano, anzi. Per questo, abbiamo deciso di stilare questo decalogo di bon ton che dovrai considerare quando sei stata inclusa nella lista degli invitati.

1. Conferma la partecipazione

Le mille e una nozzeScopri di più su “Le mille e una nozze”
Le mille e una nozze

Che tu abbia ricevuto il classico invito via posta o un Save the date virtuale ora tanto di moda, come ci raccontava la redazione di Cosebelle, sei tenuta a comunicare quanto prima la tua decisione. Un matrimonio è infatti una grande festa ma anche un imponente impiego di energie e tempo da parte degli sposi, senza contare il budget da essi stanziato. Per questo, rispetta il loro lavoro organizzativo prendendo una decisione quanto prima, e comunicandogliela, che sia una conferma o meno. In quest’ultimo caso, lascia perdere scuse poco credibili, ma considera le motivazioni che ti abbiamo fornito qui: gli sposi potranno organizzarsi in tempo con catering e location, ed apprezzeranno la tua sincerità.

Ali & Met

“Ricordatevi di non dare MAI per scontata la vostra presenza – raccomanda Ilaria di Non si dice piacere – La moda passa, lo stile resta – Sembrerà una banalità ma non lo è.  Molto spesso accade che le conferme tardino ad arrivare da chi è più vicino agli sposi”

2. Evita il bianco

Andrea Bagnasco Fotografie

Pare una banalità, eppure molte invitate cadono nel più madornale degli errori, ovvero offuscare il protagonismo della sposa, indossando quello che è il colore per eccellenza di un matrimonio. Solo la sposa si veste, se vuole, di bianco, punto. Escludi quindi a priori qualsiasi outfit di questo colore: lo stesso dicasi per le sue sfumature, quali ghiaccio, panna, avorio. Sono e rimangono nuance a rischio, e di sicuro non vorrai distogliere gli occhi dei presenti da colei che è l’unica vera protagonista del suo Giorno. Scegliere l’abito da sposa è una delle fasi più complesse e delicate, come ben sanno tanto i nostri esperti di atelier nuziali, come chi accompagna la sposa per la fatidica prova abito.

Catino Foto Scopri di più su “Catino Foto ”
Catino Foto
“Una cosa su tutte: non siete voi la sposa – sottolinea Elisa Cornelli, collaboratrice di Panorama Sposi. La perfetta invitata di nozze è vestita bene ma non è eccessiva: elegante e alla moda ma non esibizionista. Gli occhi devono andare tutti alla sposa (e allo sposo), almeno per quel giorno. E’ in grado di valutare il giusto outfit anche in considerazione della tipologia di matrimonio: no a gonne troppo corte e spalle eccessivamente scoperte in Chiesa, no ad abiti lunghi e troppo decorati se la cerimonia è di mattina o di pomeriggio. Se è tra le amiche più care, inoltre, andrà a casa della sposa per aiutarla a prepararsi e per condividere con lei questi momenti di rande felicità ma anche di profonda tensione. L’invitata perfetta arriva in anticipo in Chiesa e può proporsi di aiutare la sposa nella sistemazione dell’abito appena prima del grande ingresso”.

3. Self-confident quanto basta

Antonello Perin Wedding PhotographerScopri di più su “Antonello Perin Wedding Photographer”
Antonello Perin Wedding Photographer

Che si tratti di un matrimonio per pochi intimi o una celebrazione nuziale di grandi dimensioni, adotta sempre un atteggiamento rispettoso, pacato e cordiale.  “Ricordiamoci sempre che le manie di protagonismo sono poco chic – Prosegue Ilaria – la regola aurea è non prendere la scena della sposa, anche perchè, come ci ha insegnato Coco Chanel, l’eleganza risiede nella semplicità”. Durante il loro Big Day gli sposi quasi non avranno tregua tra abbracci, ringraziamenti ed emozioni, non rivendicare per te le loro attenzioni, neppure se si tratta della tua migliore amica. Rispetta i loro spazi, ed evita uscite fuori luogo. Ciò non implica di certo un atteggiamento monacale, soprattutto se ti presenti ad un matrimonio da sola. Il matrimonio è il più bel regalo per chi si ama, ma anche un party indimenticabile per chi vi partecipa. Ridi, balla, brinda, chiacchiera e lasciati pure andare a qualche piccolo momento trash (ecco i 10 più comuni secondo le nostre blogger), senza mai perdere il controllo.

4. Occhio ai bimbi

Andrea Sampoli Fotografo

Quando gli sposi stilano la loro lista degli invitati, è cosa buona e giusta che considerino se invitare o meno dei bambini. In caso positivo, è importante che contrattino un esperto di animazione, che saprà intrattenere grandi e piccini: hai già dato un’occhiata ai consigli delle nostre mamme 2.0 qui? “Il matrimonio non  è un evento per bambini – prosegue Ilaria – a meno che non siano gli sposi a organizzarlo con quello sguardo. Loro si annoiano e i genitori non sono liberi di godersi una giornata da ‘fidanzatini’. Se è possibile è sempre meglio non portali con noi”.

Enzo Borzacchiello fotografoScopri di più su “Enzo Borzacchiello fotografo”
Enzo Borzacchiello fotografo

Qualora tu abbia ricevuto un invito per te e per la tua famiglia al completo, non lasciare i figli allo sbaraglio. In particolare gli under 12 sono spontanei, e non sempre hanno la giusta percezione di cosa sia fuori luogo o meno. Prima di recarvi al ricevimento, convoca una mini-riunione familiare spiegando loro che si tratta di una festa, ma che è anche un evento ufficiale, quindi niente urla né lanci di torte!

5. Rispetta rigorosamente la lista degli invitati

Bluebells Design

Se non ti sei mai sposata, è probabile tu non abbia la percezione di cosa implichino i preparativi: dai un occhio a questa lista di TO DOs per farti una vaga idea a riguardo! Capirai, quindi, che provocare scompiglio a programmi dettagliati è una giocata da non fare: se hai confermato la tua partecipazione, ma poi ti presenti in coppia, o – al contrario – se hai confermato la presenza dell’intero nucleo familiare, ma qualcuno non può presenziare a casa di inconvenienti last-minute, avvisa quanto prima gli sposi, che potranno regolarsi con i propri fornitori. ‘Uno in più, o uno in meno, che cambia?’ starai pensando: e se anche solo un terzo degli invitati pensasse lo stesso? Sarebbe davvero un pasticcio…!

6. Vestiti in modo formale

Flavio BandieraScopri di più su “Flavio Bandiera”
Flavio Bandiera

A meno che vi sia un dress-code che fornisca esplicitamente alcune indicazioni, un matrimonio rimane una celebrazione formale e come tale richiede uno stile conforme. Cerca quindi di rispettare i tuoi gusti, scegliendo un modello adeguato per una celebrazione: per non sbagliare preferisci un modello sobrio a uno appariscente, e personalizzalo con accessori che abbiano un tocco in più. Il discorso cade qualora si tratti di un matrimonio particolare: se gli sposi hanno scelto un mood vintage come abbiamo visto in questo incredibile servizio di Cristiano Ostinelli, presentarti in un austero tailleur blu navy sarà fuori luogo. Lo stesso dicasi per le scarpe con il tacco, se si tratta di un matrimonio in spiaggia. Diana Ferri di WeddingUp-Eventi raccomanda di essere discreti nell’abbigliamento: “eleganti ma non forzati, fashion ma non eccessivi… Discreti nei toni, nelle sonorità espressive, si può essere allegri e festeggiare anche senza invadere, saper cogliere il momento… Il giorno è il giorno degli sposi , rammentarlo nel cuore e nella mente”.

Margherita Calati

“Capita sempre più spesso di notare tra le invitate cadute di stile per quanto riguarda il look – ci racconta Elena Pistone. A mio avviso il malinteso nasce dal considerare i matrimoni come un’occasione per indossare abiti sfavillanti che difficilmente porteremmo nella vita di tutti i giorni ma è bene sottolineare che non ci stiamo preparando per il veglione di Capodanno. Buona norma è evitare colori troppo accesi, paillettes, spacchi e scollature vertiginose (specialmente se il rito si svolge in chiesa). Nella maggior parte dei casi l’ideale è un abito da cocktail dalle linee semplici arricchito da dettagli ricercati. Le più audaci potrebbero anche osare con dei cappellini in stile Royal Ascot, ma mi raccomando senza esagerare!”

7. Let’s party? Sì, ma con contegno

Leonora&Dario Mazzoli Wedding PhotographyScopri di più su “Leonora&Dario Mazzoli Wedding Photography”
Leonora&Dario Mazzoli Wedding Photography

Cerca di mantenere il controllo anche e soprattutto di fronte al buffet. Il bon ton non vede di buon occhio chi cade nei tranelli del saccheggio libero del banchetto, come tratteggiavano le nostre blogger in questo esilarante articolo. Assaggia tutto ciò che ti piace e godi dei manicaretti più sfiziosi senza eccedere: tra gli invitati che si trovano a tutti i matrimoni ce n’è sempre almeno uno che viene ricordato nei secoli dei secoli per la sua sbronza epica, non vorrai essere proprio tu, vero? Via libera al party quindi, ma con contegno e senza mai cadere in atteggiamenti di cattivo gusto, soprattutto nel momento del brindisi…

Leonora&Dario Mazzoli Wedding PhotographyScopri di più su “Leonora&Dario Mazzoli Wedding Photography”
Leonora&Dario Mazzoli Wedding Photography

“Il matrimonio è un giorno gioioso, bisogna divertirsi ricordandosi però che è un evento formale – raccomanda la Wedding & Event Planner Nunzia Rinaldi – Ricordiamo di essere puntuali, ma in caso di ritardo, di essere discrete senza disturbare nell’entrare in chiesa o in comune, in caso contrario è meglio aspettare fuori! Attenzione ai famosi ‘scherzi’, potrebbero urtare la sensibilità degli sposi, e non essere tollerati e concessi da molte location, quindi verificate sempre prima di agire. In ultimo, al ricevimento non ubriacatevi o lamentatevi, potreste rovinare il giorno più bello di chi vi ha invitato”.

8. Congratulati con gli sposi

The Wedding Tale

Abbiamo visto che tra le cose da non dire mai ad una sposa vi sono domande impegnative sul futuro: ciò non toglie che non debba esprimere apertamente la tua gioia pr il lieto evento, anzi! Abbracciali ed augura loro tanta serenità, ringraziandoli per l’invito e per la festa. Ad ogni matrimoni vi sono da un lato le aspettative degli invitati, dall’altro il timore degli sposi che i loro cari si annoino o non trovino di loro gusto pietanze e location (e purtroppo spesso alcune lamentele giungono alle loro orecchie). Rassicurali su quanto sia tutto fantastico, esprimendo apprezzamenti sentiti sul menù e sulla location, con un particolare riguardo per la sposa, che non attenderà altro che un tuo commento sul suo abito da favola!

9. Fai un regalo agli sposi

Agnese sogna sempreScopri di più su “Agnese sogna sempre”
Agnese sogna sempre

Anche se non vi è grande confidenza o un grado di parentela molto stretto, ringrazia chi ti ha invitato al suo giorno più bello contribuendo alla sua lista nozze. Evita regali inutili e sgraditi: non vi è niente di più imbarazzante per gli sposi che dover sfoggiare un sorriso di fronte all’ennesimo portafoto in argento! Informati sulla loro lista nozze, e qualora – come molti ormai fanno – abbiano optato per una lista soldi sul conto o una lista viaggio, sarà tutto più semplice per gli invitati, che eviteranno inutili andirivieni in negozi e centri commerciali, e per gli sposi stessi, che potranno realizzare i loro sogni grazie al contributo dei loro cari.

10. Dedica attenzione ai familiari degli sposi

Studio Morlotti Scopri di più su “Studio Morlotti ”
Studio Morlotti

Che tu sia di casa o meno, i genitori degli sposi ed i loro familiari più stretti avranno sicuramente contribuito all’organizzazione del matrimonio in termini organizzativi e di budget. Non mancare di presentarti, se non li conosci, e ringraziarli per la splendida giornata. E quando abbandoni la festa, salutali calorosamente. Farai un figurone!

Daniele Torella Photography

Chiara Martinelli dello Staff di NozzeGanze  ci da qualche dritta riguardo all’uso dei social in vista di un matrimonio “Le invitate 2.0 dovrebbero seguire il nuovo Social bon ton che consiste nell’evitare di pubblicare o peggio taggare foto degli sposi senza il loro consenso. Sarebbe opportuno (d’accordo con gli sposi) creare un wedding group specifico e chiedere sempre il benestare dei diretti interessati. Anche per evitare di postare foto che siano viste da coloro che non sono stati invitati al matrimonio… oppure immortalare parenti e amici in pose imbarazzanti…”

Se la nostra guida ti è risultata utile, non perderti la lista delle cose da non fare assolutamente ad un matrimonio.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni