Come vincere l'ansia da prestazione per il tuo matrimonio? Ecco 4 utili consigli

Benché la vita sia piena di momenti magici, il giorno del matrimonio è uno degli avvenimenti più importanti. Proprio per questo il matrimonio genera molte aspettative che, oltre ad illudere, provocano confusione e tanto stress. Se a tutto questo aggiungiamo il carico di preoccupazioni che nascono durante la preparazione, quello che dovrebbe essere un sogno si trasforma in un incubo che alimenta pensieri pericolosi, come la paura di fallire e l’ansia da prestazione. Se a tutto questo sommiamo la timidezza, la pressione aumenterà questa dannosa insicurezza. 

Sicuramente la maniera più efficace di evitare di preoccuparsi per la riuscita del vostro matrimonio è quello di affidarne l’organizzazione ad una professionista come Laura di A MODO (Enjoy your wedding); con il proposito di realizzare il vostro sogno, A MODO (Enjoy your wedding) si occoperà di tutti gli aspetti della pianificazione del vostro grande giorno per asciare a voi la libertà di goderne appieno.

Cercare esempi positivi

Per affrontare i problemi della vita, l’unico modo è liberarsi della negatività e rifugiarci nei pensieri positivi. Si può ricorrere al metodo conosciuto come ‘apprendistato per osservazione inverso’, cioè, invece di ossessionarsi con tutti gli esempi di matrimoni finiti male, ci si concentra nel cercare esempi positivi che trasmettano fiducia e sicurezza.

Questa strategia è relazionata agli esperimenti eseguiti in alcuni centri di investigazione statunitensi. Professionisti dell’Università di Stanford comprovarono che i bambini con la fobia dei serpenti riducevano la propria paura confrontandosi con persone che invece erano abituate ad interagire con i rettili; allo stesso modo i neuroscienziati dell’Università della Columbia determinarono che alcune paure non sono innate bensì nascono dinanzi alle reazioni di paura degli altri. Per esempio, in un parco di attrazioni, sperimentiamo la paura quando qualcuno ha affrontato una montagna russa ed è sceso terrorizzato benché noi non abbiamo provato ancora la giostra.

L’unica cosa che conta è godersela

In alcune occasioni ci trasformiamo nei peggior nemici di noi stessi. L’io interiore può trasformarsi nel peggior nemico poiché spinge ad immaginare i peggiori scenari possibili. Ovviamente, in questo modo si alimenta la paura, per questo è importante che si allontanino i pensieri negativi.

In quelle circostanze, sorgono domande che riempiono di tensione, alimentano l’insicurezza e la permanente analisi mentale della situazione in cui ci si potrebbe trovare. “Che succederà se scivolo mentre cammino verso l’altare?” domande che servono solo per aumentare una tensione non necessaria, pertanto, vanno sostituite con pensieri positivi come: “Succeda quel che succeda, sarà un giorno speciale“.

Un po’ di stress fa bene

Ci sono artisti che non perdono mai l’ansia da palcoscenico, benché siano abituati a mostrarsi in pubblico. Bruce Springsteen ha detto in un’intervista che una volta, prima di uno dei suoi concerti, si sentiva stranamente rilassato; proprio in quell’occasione non riuscì a dare il massimo di sé come quando, solitamente, si sentiva un po’ nervoso.

Un matrimonio è un momento unico ed il nervosismo è del tutto naturale. Una piccola dose di stress, non è negativo, al contrario: ti offrirà un’energia nuova, poiché stimola la produzione di adrenalina. Bisogna essere coscienti di ciò, ma senza perdere il controllo, se così fosse, entreremmo in un circolo vizioso che peggiorerebbe solo la situazione e farebbe nascere brutti pensieri. 

 Visualiza la ceremonia 

Una delle armi più efficaci per vincere l’ansia da palcoscenico è la visualizzazione. Ogni volta che si visualizza la cerimonia, il cervello proietta ogni momento come se realmente stesse succedendo; così facendo, quando arriverà il grande giorno, l’ansia potrà essere meglio gestita.

Durante un esperimento dell’Università di Harvard, un gruppo di persone suonò un pezzo musicale complesso con un pianoforte; subito dopo un altro gruppo doveva immaginare la stessa melodia. Nonostante solo un gruppo avesse realmente suonato poteva osservarsi la stessa espansione della corteccia celebrare in tutti i partecipanti. La visualizzazione, in pratica, genera le stesse reazioni organiche del reale svolgimento dell’azione, per questo immaginare ogni momento della cerimonia vi aiuterà ad arrivare preparati all’occasione.

Se soffri di ansia da palcoscenico all’idea di apparire in pubblico, segui questi consigli e concentrati solo sulla tua felicità: è l’unica cosa importante il giorno del tuo matrimonio!

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Sambonet
È vero amore se ti prende per la gola: ecco le bomboniere utili in cucina!
La bomboniera è il presente necessario per far sì che i vostri invitati ricordino il vostro matrimonio; ma se fosse anche utile? Avete mai pensato a degli oggetti di desing per la cucina?
Oltre la semplice busta: 15 modi originali e divertenti per regalare soldi agli sposi
Oltre la semplice busta: 15 modi originali e divertenti per regalare soldi agli sposi
Se avete deciso di regalare del denaro agli sposi, ma non volete farlo con la classica "busta", vi suggeriamo qualche maniera originale, pratica e divertente.
Come scegliere il wedding planner per il tuo matrimonio
Come scegliere un wedding planner per il tuo matrimonio in 5 semplici passi
Non hai ancora capito come fare a scegliere il wedding planner perfetto per il tuo grande giorno? Segui alla lettera questi 5 passi!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni