IT Login
IT

Come realizzare un ingresso magnifico e un’uscita trionfale dalla chiesa?

Arrivato il momento della cerimonia, molti invitati non sanno dove sedersi in chiesa, per questo sarebbe meglio che ci fosse una persona incaricata di indicare loro dove accomodarsi per avere una visione migliore dell’ingresso della sposa.

Monica Atzeni

Dentro la chiesa, la navata centrale è la via più temuta dalle spose: molte si sentono in imbarazzo a dover attraversare la chiesa sotto gli sguardi di tutti gli invitati muniti di cellulari e telecamere per immortalare l’emozionante sfilata. Questo però è uno dei momenti più importanti di un matrimonio e per questo bisogna mettere da parte ogni timore; per farlo basta attenersi a queste semplici regole e il vostro ingresso in chiesa sarà perfetto. Per prima cosa gli invitati di nozze da parte della sposa devono essere seduti sulla sinistra dell’altare e quelli dello sposo a destra.

L’entrata

A prescindere dal numero di invitati, i primi banchi della chiesa devono essere occupati dai parenti più stretti degli sposi: madre, padre e fratelli; dietro di essi devono accomodarsi gli amici e successivamente tutto il resto degli invitati. 

Dettaglio molto importante è che non ci siano banchi vuoti nel mezzo della chiesa per evitare che nei video o nelle foto la chiesa sembri vuota; per questo, la persona incaricata di accompagnare gli invitati di nozze ai propri posti deve fare in modo che tutti gli invitati siedano vicini.

Michele Grillo

Anche i testimoni e le persone incaricate delle letture devono essere seduti vicino all’altare in modo da agevolare lo svolgimento della cerimonia senza disturbare il resto degli invitati; per questo accanto all’altare, sulla destra, ci sono delle sedute che possono essere occupate dagli ospiti che avranno un ruolo attivo durante la cerimonia di nozze.

I genitori degli sposi che non li accompagneranno all’altare, dovranno entrare per primi e prendere posto al primo banco: la madre della sposa a sinistra nel posto più vicino alla navata centrale e il padre dello sposo a destra nella stessa posizione.

Morlotti StudioScopri di più su “Morlotti Studio”
Morlotti Studio

Lo sposo, accompagnato dalla madre, sarà il primo ad entrare percorrendo la navata fino all’altare dove si fermerà ad aspettare la sposa; questa farà il suo ingresso per ultima e percorrerà la via fino all’altare accompagnata dal padre.

La sposa entrerà stringendo il braccio sinistro del padre e terrà il bouquet nella mano sinistra; il passo non deve essere troppo veloce ma rilassato di modo che tutti possano godersi questo incredibile momento.

L’uscita

Roberto Ricca

Molto spesso, prima delluscita degli sposi, molti preferiscono fare alcune foto all’interno della chiesa insieme agli invitati di nozze; per evitare che questo porti via troppo tempo, i parenti e gli amici devono entrare alterdnandosi in gruppi ordinati.

Gli invitati che invece non vogliono essere immortalati in chiesa, possono uscire fuori, armarsi di riso, petali o coriandoli ed attendere l’uscita degli sposi.

Scatti SpontaneiScopri di più su “Scatti Spontanei”
Scatti Spontanei

L’uscita degli sposi dev’essere trionfale e per questo agli invitati devono essere forniti degli strumenti appropriati per creare la giusta atmosfera: non solo chicchi di riso però, sempre più di moda le scelte meno fastidiose, come i petali o i coriandoli, colorate alternative per un’uscita dalla chiesa entusiasmente.

Flavio Carnevale

Anche nell’uscita dalla chiesa esiste un ordine preciso: prima gli sposi, poi i genitori degli sposi ed infine damigelle e paggetti a chiudere il corteo nuziale.

FotoemozioniScopri di più su “Fotoemozioni”
Fotoemozioni

L’uscita dalla chiesa degli sposi è sempre molto emozionante: dopo la tensione accumulata prima del fatidico sì ora ci si può finalmente rilassare e dare inizio ai festeggiamenti!

Reporterfoto Studio di Maurizio GjivovicScopri di più su “Reporterfoto Studio di Maurizio Gjivovic”
Reporterfoto Studio di Maurizio Gjivovic

Questo tenero scatto di Reporterfoto di Maurizio Gjivovic racchiude tutta la commozione che c’è nel momento dell’uscita dalla chiesa; l’abilità del fotografo ha immortalato l’emozione di ogni inviatato e la profonda gioia dei novelli sposi che per la loro uscita dalla chiesa hanno scartato il lancio del riso ed optato per la magia delle bolle di sapone.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni