IT Login
IT

15 canzoni che odi ma che sicuramente ballerai al tuo matrimonio

Quello che tutti gli sposi desiderano è fare del loro matrimonio una festa memorabile, ma quando si tratta di musica il mondo si divide in due: da un lato i puristi affezionati al loro genere preferito (Jazz, Lindy Hop, Indie…) e dall’altro quelli che ballerebbero qualsiasi cosa, dal reggae fino alla drum and bass! Ti sveliamo una delle cose che succederanno sicuramente al tuo matrimonio: che tu sia del primo o del secondo gruppo, ballerai! Ballerai qualsiasi cosa e fino al mattino, anzi balleranno proprio tutti, dal fan numero uno dei Metallica fino al pronipote di Beethoven. Non ci crederai ma ballerai  (e ballerete) sicuramente una di queste 15 canzoni che odi! 

Francesca Alberico PhotographyScopri di più su “Francesca Alberico Photography”
Francesca Alberico Photography

Bailando (Enrique Iglesias): dal 2014 il figlio Julio Iglesias è protagonista di tutte le feste, soprattutto in chiusura delle playlist. Alla fine non potrai trattenerti e come te nessuno tra gli ospiti: vamos a bailar!

mtv live concert enrique iglesias

YMCA (Village People): è dal 1978, anno della sua pubblicazione, che questo singolo viene ballato in tutte le feste del mondo, con le tipiche mosse a disegnare Y-M-C-A con le braccia sulla testa. Ammettilo che le conosci bene!

Boys Boys Boys (Sabrina Salerno): Sabrina fece scalpore scalando le classifiche UK e sfiorando Madonna e Michael Jackson con questa hit che ti farà scuotere testa e fianchi, come lei in piscina nel mitico video.

Tanti auguri (Raffaella Carrà): Raffaella è la regina del fine serata e sicuramente passeranno un paio dei suoi pezzi più famosi, come ‘Maracaibo’ (‘mare forza nove…’) e ‘Tanti Auguri’ (‘com’è bello far l’amore da Trieste in giù’). Lasciati andare e scatenati, sappiamo che lo vuoi!

Happy (Pharrell Williams): la gente non odia questa canzone, ma l’ha sentita talmente tante volte in radio, tv e on line che all’ennesimo acuto di Pharrel Williams prova un leggero fastidio, salvo poi canticchiare e saltellare in preda alla felicità!

pharrell williams

Kobra (Donatella Rettore): Donatella (come Raffaella) è un’ospite fissa di tutte le serate che finiscono in after. Questa canzoncina divertente di Miss Rettore è in realtà piena di doppi sensi….

El taxi (Osmani García, Pitbull e Sensato Del Patio): è il momento reggaeton e nessuno si tira indietro: il pezzo di questo trio ha fatto storia, ma qualsiasi brano del genere farà automaticamente scuotere tutti, anche i più restii, provare per credere!

La notte vola (Lorella Cuccarini): un altro successo anni ’80 che accende l’entusiasmo sulla pista. La coreografia è abbastanza facile, basta fare le ali di gabbiano con le mani per entrare subito nell’atmosfera giusta.

Macarena (Los del Río): canzone e ballo famosi ormai in tutto il mondo. Chi non si ricorda il balletto della Macarena? Tutti lo sanno, nessuno escluso!

Hanno ucciso l’uomo ragno (883): Chi è nato tra il 1980 e il 1995 conosce a memoria non solo il ritornello ma tutto il testo. Questa è la canzone più famosa di Max Pezzali, cantante simbolo di un’intera generazione.

Su di noi (Pupo): il ritornello è potente, non molto ballabile ma sicuramente coinvolgente. In fondo Pupo (oggi Enzo Ghinazzi) lo conoscono tutti e questo suo pezzo in particolare, si dice che porti bene agli sposi!

Barbie Girl (Aqua): Ti ricordi il singolo di questo quartetto scandinavo che ha fatto strage di fan in Europa alla fine degli anni ’90? Certo che sì! E che ti piaccia o ti ritroverai a ballarlo vent’anni dopo!

I will survive (Gloria Gaynor): è l’inno del finale serata, chiude da sempre le notti più favolose. Se il resto della playlist è stato accettabile, con Gloria Gaynor raggiunge il successo. Vedrai cantare i più restii e scatenarsi tutti gli altri, nello stesso istante in cui i nonni lasciano la festa in taxi.

Easy Lady (Ivana Spagna): Cause I’m a lady, lady, lady easy lady’ ammettilo che l’hai ballata in camera (senza spettatori) almeno una volta. Nel’86 questo pezzo è stato un successo e ha lanciato anche la moda ‘fantasy’, quella della famosa pettinatura di Ivana.

Gioca Jouer (Claudio Cecchetto)è il ballo di gruppo per eccellenza, è stato persino la sigla del Sanremo 1981! Lo conoscono tutti e anche chi finge di non sapere i passi deve solo seguire le istruzioni: ‘dormire, salutare, autostop, saluto…’ e così via!

Questa lista di canzoni è il frutto di anni di esperienzasappiamo che almeno una apparirà nella playlist nuziale! Ti diamo infine 5 tips per scegliere il gruppo musicale del tuo matrimonio o il DJ che vi farà ballare tutta la notte. Se non sei convinta prova l’alternativa del Silent party il trend nato a Londra nel 2000 che continua a piacere!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni