Sposini a raccolta: allaccio e contratto fornitori luce per la vostra nuova casa

Sposini a raccolta: allaccio e contratto fornitori luce per la vostra nuova casa

Dubbi su allaccio contatore e scelta fornitori luce? Il team di Selectra è qui per fugare tutti i vostri dubbi

  • Prima del matrimonio
  • Consigli
  • Guest-blogger

Dopo averla scrutata, analizzata minuciosamente, scandagliata a fondo… finalmente avete le chiavi della vostra nuova casa! Per aspera ad astra, un sogno ritorto su stesso che deve passare attraverso tanti step critici. Ma alla fine ne varrà la pena: una casa di proprietà, la famosa “prima casa” non si scorda mai. Ora che anche il trasloco è in corso e che iniziate a rimboccarvi le maniche per portare a termine dei lavori fai da te, non vi resta che pensare ad attivare il contratto della luce. L’allaccio del contatore vi consentirà di poter dire “finalmente a casa”…

SalvareFoto via: Pixabay
Foto via: Pixabay

“Facciamo luce” sulle differenze tra allaccio utenze e contratto

L’universo energia, per chi non è addatto ai lavori, è un universo abbastanza complesso fatto di numeri e soprattutto un’intricata terminologia. Per le differenze tra gestori, fornitori e distributori vi rimandiamo a questo articolo prima di scendere in dettaglio sulle differenze tra allaccio contatore e contratto.

SalvareFoto: mastersenaiper
Foto: mastersenaiper

Rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di far luce su una sequenza di step importantissimi per trasformare la vostra casa in un vero e proprio focolare domestico. Se la casa che avete acquistato non era mai stata abitata in precedenza, dovrete in primis richiedere l’allaccio alla rete di distribuzione elettrica, in modo che l’abitazione venga connessa alla cabina elettrica più vicina. Così verrà installato il contatore: semplice no?! Ma parliamo di costi: sebbene siano abbastanza relativi e dipendano molto dalla dalla potenza, una cifra stimata si aggira intorno ai 450 € per un contatore domestico da 3 kW.

SalvareLightanDreams
LightanDreams

Ora è tutto pronto per sottoscrivere il contratto luce (qui tutte le informazioni dettagliate) con uno dei vari fornitori presenti sul mercato. Potrete firmare un documento cartaceo, attivare il tutto telefonicamente o via mail. Dovrete presentare pochi e semplici documenti: i i vostri dati anagrafici, l’indirizzo dell’utenza, il codice POD dell’energia elettrica (presente sul display del contatore), IBAN e mail se volete domiciliare il pagamento sul vostro conto. La verità è che sembra molto più complesso di quello che realmente è, basta solo un po’ di pratica con i termini ed un po’ di pazienza per le tempisitche.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Se siete indecisi su quale fornitore contrattare, vi consigliamo di “scandagliare” tutte le offerte più importanti presenti sul mercato con il nostro comparatore di tariffe che trovate all’indirizzo confronto.luce-gas.it, così da scegliere l’offerta migliore che farà al caso vostro.

SalvareFoto via shutterstock: Pressmaster
Foto via shutterstock: Pressmaster

Per questa settimana è tutto ed anche per il 2018! Noi ci rivediamo a gennaio del prossimo anno con tante news sul mondo dell’energia a portata di sposi.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

LightanDreams Fotografia e video