I trend da non perdere da Sposa Italia 2018: la parola alle wedding planner

Dopo aver raccolto le opinioni a caldo ai vari designer presenti alla Bridal Week milanese, abbiamo pensato di chiedere ad alcuni esperti quale sia la tendenza in fatto di abiti che più li ha colpiti tra quanto visto durante le sfilate di  Si Sposa Italia: cosa si sentiranno di consigliare alle loro spose?

Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni

Naturalmente non potevamo trovare migliori osservatrici nelle professioniste del wedding planning che ogni giorno lavorano a fianco delle spose per aiutarle a realizzare un Grande Giorno indimenticabile.

A loro la parola!

Lucia Boriosi – Confetti a Colazione

Sì Sposa Italia è sempre un appuntamento immancabile per dare uno sguardo alle tendenze bridal e consigliare al meglio le mie spose. Ho notato con piacere un bel ritorno dei piccoli artigiani e delle piccole realtà: una cosa che rende sempre orgogliosi noi italiani che abbiamo fatto la storia in questo campo. Il pizzo non ci abbandonerà mai, ma le proposte si sono arricchite di capi dalle linee pulite e molto leggere, con un’attenzione alla comodità e alla semplicità. Sono sempre di più infatti le spose che scelgono location non convenzionali per i festeggiamenti e grazie all’ampia scelta oggi possono optare per un abito diverso e consono al luogo e al mood senza penalizzare eleganza e qualità. Personalmente ho trovato splendide le creazioni dal sapore boho-chic di Atelier Zolotas, per una sposa fresca e vintage allo stesso tempo.

Foto via Facebook.com/atelierzolotas
Foto via Facebook.com/atelierzolotas

Roberta Patané – Matrimoni con l’Accento

A Sì Sposaitalia ho avuto il piacere e l’onore di assistere alla presentazione di 4 collezioni (Elisabetta Polignano, Blumarine, Enzo Miccio, Antonio Riva) più una quinta fuori salone (Giuseppe Papini), che nel loro insieme fanno letteralmente brillare il made in Italy, incarnando tutti, seppure ognuno a suo modo, un modello di altissima qualità e grande talento che mi hanno fatto provare un vero orgoglio italiano! Credo che la collezione 2018 firmata da Elisabetta Polignano sia perfetta per una sposa energica e rock; Blumarine per una sposa dolce e romantica; Miccio per una sposa raffinata; Riva per una sposa sofisticata; Papini per una sposa di classe. Devo dire che la tendenza che ho riscontrato in tutte le sfilate è quella di voler tirar fuori la personalità delle donne nelle loro diversità, senza uniformarsi a dei cliché. La capacità di questi artisti di pensare a donne anche tanto diverse fra loro è veramente affascinante.

Foto via Facebook.com/papinisposa
Foto via Facebook.com/papinisposa

Ed è questo che consiglierò alle mie spose: di essere sempre e comunque loro stesse, di cercare lo stile che faccia più per loro, perché il made in Italy 2019 gliene darà ampiamente la possibilità! Dovendo scegliere i miei preferiti, posso dire di essermi davvero divertita alla sfilata di Elisabetta Polignano con la sua esplosione di energia pura, e di essere letteralmente rimasta incantata dalla sfilata di Antonio Riva: un sogno profumato fatto di volumi e forme. Davvero magico!

Elena Renzi Wedding and Event Planner

Di queste sfilate mi ha colpito in particolare l’attenzione al motivo floreale, molto romantica e sempre amata da spose di ogni età e generazione. Un ricordo particolare è associato alla sfilata di Antonio Riva, un autentico omaggio ai petali. Anche altri stilisti che hanno una proposta varia hanno testimoniato questa ricerca attenta ai vari gusti della sposa, offrendo alternative perfette per ogni tipo di donna, dalla classica, all’eclettica. Mi ha colpito, inoltre, che il pizzo non sia piu l’unico protagonista indiscusso delle passerelle.

Foto via Facebook.com/antoniorivamilano
Foto via Facebook.com/antoniorivamilano

Marita Campanella Wedding Planner

La novità più lampanti di queste collezioni sono a mio avviso principalmente due: da un lato le maniche a sbuffo per i vestiti romantici, arrotondate o a tre quarti; dall’altro le cappe a sostituire con il loro lunghissimo manto lo strascico del classico velo. Ho particolarmente apprezzato l’omaggio all’Oriente della sfilata di Antonio Riva: abiti fluttuanti e leggeri con quei colori rosa cipria che hanno il potere di creare delle vere e proprie sculture di tessuto.

Foto via Facebook.com/antoniorivamilano
Foto via Facebook.com/antoniorivamilano

Virginia Straneo – Love in Portofino

Personalmente mi hanno colpito molto i volumi degli abiti presentati durante la Bridal week milanese, con quelle gonne enormi e eteree. Sono abiti perfetti, romantici, da principessa: modelli che le spose adorano. La parte più difficile per una wedding planner rimane consigliare un simile abito per tutte le difficoltà di movimento che potrebbe comportare, ma se ce n’è un secondo per essere poi un po’ più libere di vivere la festa, allora non si può non assecondare un simile sogno!

Foto via Enzo Miccio Bridal Collection 2019
Foto via Enzo Miccio Bridal Collection 2019

Anna Frascisco Event Planner

L’esperienza SiSposa Italia quest’anno è stata sorprendente! In particolare sono stati 3 gli stilisti che hanno colpito di più il mio interesse: innanzitutto Elisabetta Polignano, che ha fatto sfilare una sposa moderna, grintosa e al passo con i tempi; quindi, Carlo Pignatelli, che ha allestito una mostra per le nozze d’oro dei suoi 50 anni di carriera, e ha portato in esposizione abiti da donna romantici e raffinati. Infine, ma non certo per importanza o bellezza, Antonio Riva, con i suoi volumi romantici e gli abiti da fiaba, ricercati ma mai banali né eccessivi.
Tre stili, completamente diversi, che proporrò alle mie clienti per il 2019.

Foto via Facebook.com/carlopignatelliofficialpage
Foto via Facebook.com/carlopignatelliofficialpage
Foto via Facebook.com/carlopignatelliofficialpage
Foto via Facebook.com/carlopignatelliofficialpage

Giorgia Fantin Borghi

Delle passerelle appena concluse ho notato il trend di usare il colore soprattutto negli accessori (vedi il già mitico chiodo fucsia di Elisabetta Polignano!), forse più semplici da indossare per la festa che per la cerimonia, e comunque utilizzabili anche in un secondo momento dopo il Big Day. Significativo a mio avviso l’uso nuovo del velo, reinventato a mantella, a manica, a cappa, grazie alla una ricerca creativa di un accessorio che era stato messo in disparte, ora finalmente rivalutato nella sua eleganza. Le spalle sono più coperte con maniche lunghe anche se trasparenti o a palloncino, svasate sul polso, e l’utilizzo moderno di colori quali  l’oro e il verde acido sanno come accontentare i diversi tipi di spose. Mi ha colpito la grande attenzione dedicata alle spose più giovani, nella varietà della loro fisicitià. Gli stilisti non vestono più solo le modelle, ma donne vere, insomma! E non si limitano alla sposa, per allargare la proposta a tutto l’universo femminile legato al wedding, leggasi ,mamma, invitate, damigelle… perché il matrimonio è l’evento per eccellenza per tutti.

Amelia Casablanca - Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Amelia Casablanca – Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Amelia Casablanca - Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Amelia Casablanca – Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Elisabetta Polignano - Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Elisabetta Polignano – Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni

Le sfilate hanno inoltre strizzato l’occhio al bon ton – tema a me caro – e rispetto alle precedenti edizioni definirei gli stilisti di quest’anno più aggiornati, propositivi e aperti a un contesto di maggior respiro: l’Italia è appetibile per il mercato internazionale. A tal proposito ho notato una maggior internazionalità anche nei buyer, nella speranza che la notorietà della moda Made in Italy coinvolga sempre più il pianeta sposa. Concordo infine con la scelta di anticipare la data di Sì Sposa Italia: una mossa strategica per catalizzare più adeguatamente l’attenzione dei media!

Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
 Musani Couture - Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni
Musani Couture – Foto via Facebook.com/SiSposaitaliaCollezioni

Giorgia Lombardi event wedding planner

Numerosi sono stati gli stand di Sì sposa Italia 2018, da WOW! Quello che più mi ha colpito della fiera è stato la ricerca di nuovi materiali per la realizzazione dell’abito giusto. Mi ha colpito chi ha avuto il coraggio di osare pensando a cose diverse ed uscendo dagli schemi rigorosi. La parola d’ordine del 2019 sarà boho; un insieme di elementi della cultura bohème, hippy, country con un pizzico di etnico e vintage. Sarà una sposa fresca, anticonformista, leggera ma allo stesso tempo romantica.

Foto via Facebook.com/EmilianoBengasi
Foto via Facebook.com/EmilianoBengasi

Tra tutti i numerosi fornitori, Zolotas Baltic è quello che più ho apprezzato. Questa collezione di retaggio greco e boho ha presentato abiti con linee semplici e chic, elementi a maglia fatti a mano, lacci ad incastro, telai da tessitura, articoli in cotone naturale e ricami unici. Un brand che ha saputo cucire addosso, oltre che l’abito giusto, anche una grande festa di matrimonio seguendo la linea guida del tema.

Ringraziamo tutte le wedding planner per il loro prezioso contributo: non ci resta che tener d’occhio i prossimi real wedding per vedere cosa più ha colpito tra gli ultimi trend le nostre spose in carne e ossa!

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Abiti da sposa 2017: i 5 trend da NON perdere per scegliere il modello che fa per te
Abiti da sposa 2017: i 5 trend da NON perdere per scegliere il modello che fa per te
Ecco in anteprima i trend più in voga in fatto di collezioni sposa 2017
Il Baccello di Vaniglia Photography
Speciale acconciatura da sposa 2016: i trend da non perdere secondo i nostri esperti
Cosa si metteranno in testa le spose quest'anno? Vi sveliamo in anteprima le più belle tendenze 2016 per l'acconciatura da sposa! Pronte a sfoggiare il look più trendy del momento?
I Heart Weddings
Animazione (non volgare) per il tuo matrimonio: la parola alle esperte
L'intrattenimento degli invitati è un aspetto fondamentale da tenere in conto quando si organizza un matrimonio; per non cadere nel volgare abbiamo chiesto consiglio a due esperte!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni