IT Login
IT

Mini-guida all’universo maschile: breviario semiserio per cercare di capirsi

Sara BusiolScopri di più su “Sara Busiol”
Sara Busiol

“Tanto tempo fa, i marziani e le venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla Terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi”.
Nel 1992 lo psicologo e saggista statunitense John Gray balzò in vetta alle classifiche letterarie grazie al suo best-seller ‘Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere’.
Sin dall’incipit è chiaro il pensiero su cui si basa l’intero libro: gli uomini e le donne hanno modi di essere, di fare e di pensare completamente diversi fra loro. È inutile, quindi, cercare di cambiarsi a vicenda, meglio cercare di capirsi. Il pensiero di base del libro ne ha fatto la fortuna perché se è vero che si tratta di un cliché, è anche vero che ognuno di noi l’ha sperimentato sulla propria pelle. D’altra parte gli stereotipi affondano sempre le radici nella realtà.

Giuli & GiordiScopri di più su “Giuli & Giordi”
Giuli & Giordi

Ecco quindi una breviario semiserio per avvicinare l’alieno universo del pensiero maschile, dal loro punto di vista. L’informazione è potere, fatene buon uso.

1. La semplificazione è la chiave. Essa è la base delle nostre dinamiche mentali. Sì e no sono quindi risposte perfettamente accettabili per qualsiasi domanda. Se la domanda non prevede una di queste due repliche, probabilmente non dovevate formularla.

2. Una saggia regola di vita è non fare domande di cui non volete risposta, a meno che non vogliate una risposta che non volevate sentire. Ad esempio se pensate di essere grasse, probabilmente lo siete, quindi non chiedetecelo. A meno che non vogliate sentire le solite bugie che tutti gli uomini dicono. Noi non domandiamo. Facciamo saggiamente finta di niente. Prendete esempio.  [Del resto anche noi donne tacciamo su alcune cose per il bene della coppia, diciamocelo…]

3. L’asse del water è una questione di responsabilità personale. Assumetevi la responsabilità di abbassarla così come noi ci assumiamo la responsabilità di alzarla.

4. Non riusciamo a leggere nel pensiero e mai ci riusciremo. Già fatichiamo a capire quello che ci spiegate, figuratevi quello che non dite.  Questa mancanza di abilità, ad ogni modo, non è sinonimo di scarso interesse. Se avete qualcosa da dire, ditelo. Piccole allusione non saranno recepite, grandi allusioni non saranno recepite, enormi allusioni non saranno recepite.

Mimmo Giordano Studio FotograficoScopri di più su “Mimmo Giordano Studio Fotografico”
Mimmo Giordano Studio Fotografico

5. Se ci chiedete a cosa stiamo pensando, siate preparate a discutere di calcio, macchine, videogiochi o altre donne.

6. La domenica è dedicata allo sport. Il tifo è uno sport a tutti gli effetti. Ciò ha valenza di  comandamento. Non potete farci niente, è una cosa più grande di voi. Accettatelo

7. Piangere è un ricatto. Piangere durante una discussione è vile, un colpo basso spiazzante per cui non abbiamo armi di difesa. Potete farlo solo mentre tagliate le cipolle.

8. A volte non stiamo pensando a voi. Ricordate? Macchine, calcio, videogiochi, camicette scollate… ci sono molte cose a cui pensare. E ne pensiamo una alla volta. Accettatelo.

Photoart CasonatoScopri di più su “Photoart Casonato”
Photoart Casonato

9. Il centro commerciale è l’anticamera dell’inferno. Il centro commerciale il sabato pomeriggio è la Geenna. Possiamo sopportare questo abisso di sofferenza e disperazione solo fissando il nostro pensiero al punto 5.

10. Del vostro corpo siete libere di disporre come meglio credete, sappiate però che i capelli lunghi sono sempre più attraenti dei capelli corti. E che comunque le cose che vi rendono belle ai nostri occhi sono ben altre.

11. Quando dobbiamo andare da qualche parte, qualsiasi cosa vi mettiate va bene. Veramente. E lo sapete bene quanto noi che nel remoto caso in cui vi dessimo un consiglio fareste la scelta diametralmente opposta.

12. Avete troppe scarpe. Un paio di infradito, uno di scarpe da tennis ed uno di dopo-sci coprono le necessità dell’intero anno solare. Vogliamo smetterla di spendere soldi inutilmente, anche se le tendenze di scarpe 2015 vi fanno impazzire?

Moreno Belloni FotografoScopri di più su “Moreno Belloni Fotografo”
Moreno Belloni Fotografo

13. Avete abbastanza vestiti e state bene con tutti. Non c’è bisogno di riprovare ognuno di essi ogni volta che dobbiamo uscire. Al limite cominciate a provare il giorno prima. I ritardi non sono di moda, sono solo irritanti.

14. Il vostro ex fidanzato è un idiota. E’ scientificamente provato. Non importa che sia laureato in fisica nucleare, non importa che lavori per il governo degli Stati Uniti. Per favore evitate di farci perdere tempo prezioso parlandoci di un ebete. E ricordate che in una coppia ci sono cose che è meglio non dire sul vostro passato sentimentale…

15. Chiedeteci quello che volete in regalo. Non spargete indizi, non lanciate velate allusioni. Chiedetecelo e basta. Anzi, possibilmente andate a comprarvelo e impacchettatelo che poi vi ridiamo i soldi.

16. Certo, fare pipì da in piedi è più difficile. Mettiamo in conto qualche errore (soprattutto se abbiamo bevuto). Non è il caso di farne tragedia.

17. No, non siamo delle agende e non sappiamo che giorno sia. Segnate gli anniversari sul calendario. E possibilmente inviateci un promemoria il giorno prima ed un avviso la mattina stessa.

18. I videogiochi sono una forma alternativa di istruzione. Allenano i riflessi e le capacità logico-cognitive. Verranno perciò considerati come imprescindibile, indispensabile forma di allenamento  Non c’entra nulla l’essere infantili.

19. Tutti gli uomini vedono solo 16 colori, come le impostazioni base di windows. Pesca è un frutto, non un colore. Pervinca non abbiamo idea di cosa sia.

ZioclickScopri di più su “Zioclick”
Zioclick

20. Ora, appurato il fatto che vediamo unicamente 16 colori, e che possediamo mediamente 4 paia di scarpe che si adattano ad ogni circostanza, che cosa, per l’amor di Dio, vi fa pensare che saremmo in grado di stabilire quale paio, su 30, può stare meglio con il vostro vestito? Regolatevi di conseguenza quando dovete scegliere chi vi accompagnerà alla prova dell’abito da sposa in atelier

21. Coinvolgeteci nei vostri problemi solo se volete aiuto per risolverli. Questo è ciò che facciamo, nei limiti del possibile. Per comprensione, sfoghi, discussioni e pettegolezzi ci sono mamma ed amiche. Sfruttatele!

22. Se proprio ci tenete, i film sottotitolati potete guardarli quando usciamo con gli amici. Perché o guardiamo il film o leggiamo i sottotitoli. Fare entrambe le cose contemporaneamente ci causa la stessa quantità di stress di una giornata di lavoro.

23. Non abbiate aspettative irrealistiche. Voi non siete Sasha e noi non siamo Mr. Grey.

24. Se può farcela l’idraulico, allora ce la possiamo fare anche noi. Regola applicabile anche al falegname.

25. Potete chiederci di fare qualcosa O dirci come volete che una cosa venga fatta.
Se la volete fatta in un certo modo, la farete voi, altrimenti lasciate libero spazio al nostro estro. Senza poi lamentarvi. Grazie.

Rellini Art StudioScopri di più su “Rellini Art Studio”
Rellini Art Studio

26. Qualsiasi cosa possiamo aver detto 6 mesi fa è, ad oggi, inutilizzabile in una discussione. Questo perché ce la siamo dimenticata, di conseguenza non possiamo controbattere. Tutti i commenti sono nulli ed inefficaci dopo 3 giorni (il giorno dopo se avevamo bevuto).

27. Se qualcosa che diciamo può essere interpretato in due modi e uno dei due vi rende tristi o nervose, intendevamo l’altro. Davvero.

28. Assioma: noi ci guardiamo in giro; è genetico. Corollario: sempre più donne indossano push-up e camicette scollate. Ci piace guardarle. Secondo corollario: le donne che indossano push-up e camicette scollate perdono il diritto di lamentarsi se gli viene guardato il seno. Le prime cose che guardiamo in una donna sono queste, che vi piaccia o no.

29. Dite quello che dovete dire durante la pubblicità. Possibilmente calcolando bene il tempo di cui avete bisogno, che le pubblicità, durante le partite di calcio, durano davvero poco. E non chiedete continuamente spiegazioni, se volete guardare una partita con noi, prima studiatevi le regole. Fuorigioco compreso.

30. No, non chiederemo indicazioni. Cristoforo Colombo non ne ha avuto bisogno e noi neppure. (Chi glie lo spiega che Colombo non è esattamente l’esempio migliore?)

31. La relazione non potrà mai più essere uguale ai primi due mesi in cui uscivamo insieme dato che in quei due mesi abbiamo dato fondo all’intero approvvigionamento di romanticismo di cui disponevamo per questo rapporto.

32. Se vi portiamo a vedere ‘50 sfumature di grigio’, poi ci aspettiamo una ricompensa a tema.

33. Pur avendo sviluppato, nei secoli, un saggio senso di timore nei confronti di questa risposta, se chiediamo cosa c’è che non va e ci rispondete “nulla”, noi agiremo come se non ci fosse nulla che non va.

Vensi Stefano FotografoScopri di più su “Vensi Stefano Fotografo”
Vensi Stefano Fotografo

Certo, il breviario è ben lungi dall’essere esaustivo.  E, certo, difficilmente il nostro partner ne ammetterà la veridicità, senza essere sotto effetto di Pentothal. Questione di spirito di conservazione.
D’altra parte è pur vero che se lui ci elencasse questa serie di regole lo spediremmo a dormire nella cuccia del cane. Nel migliore dei casi.

Se questo prontuario di coppia vi è parso utile, correte a consultare le tipologie di uomini da cui è bene stare alla larga: noi ne abbiamo individuati 7, ma chissá che l’elenco sia destinato a crescere…!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni