IT Login
IT

Le bugie che tutte le donne dicono, ovvero: 13 luoghi comuni rivisitati

Cari uomini all’ascolto, lo ammettiamo: in questi ultimi mesi vi abbiamo preso di mira non poco. Dapprima smascherando le 10 bugie più comuni che ci raccontate, poi analizzando quelle cose che proprio non sopportate di noi ed infine mettendo a nudo i vostri punti deboli, pur se con buone intenzioni: l’obiettivo di questo nostro ironico prontuario, infatti, era finalizzato ad avvicinare i due mondi, e fare in modo che tra l’universo femminile e quello maschile ci fossero dei punti in comune. Non contente, abbiamo ben pensato di sparare nell’etere pure una classifica dei maschi-NON, ovvero quegli individui da cui è raccomandabile stare alla larga, onde leccarsi ferite nei mesi a venire.

Paolo CastagnediScopri di più su “Paolo Castagnedi”
Paolo Castagnedi

Ma oggi vogliamo pensare anche a voi,  ed offrirvi sul piatto d’argento le frasi più tipiche che vi avremo ripetuto miliardi di volte, ammettendo però a questo giro che non era vero niente. Tutte frottole, amici miei. Considerate bene queste 13 frase la prossima volta che sentirete pronunciarle dalla nostra vocina dimessa, magari con tato di occhioni bassi. Dentro in realtà bolliamo.

La nostra Veronica, autrice di quella già mitica guida di consigli per non entrare nel panico nel giorno delle nozze, ha stilato per noi questi luoghi comuni che sotto nascondono in realtà mondi paralleli che non immaginereste lontanamente.

Pronti a prendere nota?

  • 1. Non ho niente da mettere

Antonio D'ErricoScopri di più su “Antonio D'Errico”
Antonio D’Errico

Prima esempio di una lunga serie di semantica inversa femminile. E basta, questa è vecchia quanto Noè! Perchè non spiazzarli con un bel “Sì ho qualcosa, che perspicacia! Hai fatto un corso avanzato per capirlo o ci sei arrivato tutto da solo?” Perchè loro in quel vostro “non ho niente” ci sguazzano come delle carpe in un laghetto giapponese. E rendiamogli sta vita un po’ difficile, no? Se poi questa frase viene snocciolata proprio mentre state pensando all’outfit da esibire a un matrimonio per essere l‘invitata di nozze perfetta, il quadro è completo.

  • 2. Non preoccuparti esci e divertiti

Possibile che non vi dica nulla l’improvviso abbassamento della temperatura (in stile “Sesto Senso” per intenderci), non li vedete i pinguini scappare rabbrividendo? Non notate quel minaccioso conglomerarsi di tempestose nubi all’orizzonte?! Possibile che la generale, terrorizzata, fuga di ogni forma di vita dalla vostra dolce metà non vi causi la benchè minima ombra di sospetto?! Nulla?? OK, bene! Uscite e divertitevi, dunque! Ne riparliamo al vostro rientro. Nel mentre noi stiam qui ad affilare i coltelli…

  • 3. Ora non voglio una relazione

Elisabetta Riccio Wedding PhotojournalismScopri di più su “Elisabetta Riccio Wedding Photojournalism”
Elisabetta Riccio Wedding Photojournalism

Mi piaci, ma….. Ok. Quante di noi si sono trovate nell’imbarazzante situazione di dover dare del lungo ad un insistente ammiratore? Certo il fatto che noi la corda l’avessimo tirata eccome, non c’entra nulla! Assolutamente nulla. Essere corteggiate è nel DNA femminile, sono gli uomini che rovinano tutto pretendendo qualcosa di concreto. E, certo, non vorremmo lasciare un brutto ricordo di noi o polverizzare una porta che, chissà, un giorno vorremmo rivedere aperta, quindi….guarda mi piaci, sei simpatico ma… ora non me la sento proprio che mi è appena morta la carpa nel laghetto giapponese.

  • 4. Non costa molto!

E’ finalmente giunto il momento di eliminare quell’involontario tono di colpa/scusa che accompagna il proferimento di questa frase! (talmente utilizzata da risultare un mantra). La colpa non è nostra. Il problema sta tutto nel diverso emisfero cerebrale che soggiace al (l’arbitrario) giudizio di ciò che è costoso e ciò che non lo è. L’uomo ( l’avete notato?) ha la mania dell’offerta. Ha il risparmio nel DNA. L’offerta gli procura un piacere quasi fisico. Non stupitevi, dunque, se un giorno lo vedrete arrivare con una confezione di pasta da 10 chili (true story) perchè, “vedi, era in offerta!” E “vedi, se tu consideri il consumo interno lordo annuale e crei una funzione differenziale in cui la pasta è una derivata parziale, aggiungi la radice quadrata del consumo e consideri il trigono con Plutone, beh, mi pare ovvio che ho fatto un affare!” Poco importa se per ammortizzare la spesa dovrai poi pagarti il dietologo per 10 mesi e, ovviamente, è assolutamente irrilevante che il monolitico pacchetto di pasta costasse poco meno delle tue scarpe. Quindi, perchè mentire?! E’ vero! Costavano le mie scarpe! Ma sempre meno della tua XBOX.

  • 5. Mi sono messa la prima cosa che ho trovato

Granditalia CoutureScopri di più su “Granditalia Couture”
Granditalia Couture

Qui non è necessario sprecare molte parole. Se la vedete vestita con stivali di gomma, grembiule da cucina, kimono e guanti da sci, allora SI’, si è messa le prime cose che ha trovato. Ma se ve la ritrovate davanti in miniabito nero di pizzo, tacco 12, permanente e make up all’ultima moda, è assai probabile che il tutto sia stato accuratamente selezionato, vagliato, testato e votato con aiuto da casa. Risposta omnivalente? Stai benissimo.

  • 6. Sono pronta in un minuto

Tutte lo abbiamo detto. E tutte ci siamo sentite accusare di abnormi ritardi. Ma la colpa non è nostra (che, per inciso, ci siamo messe la prima cosa che abbiamo trovato). La colpa è dei buchi spazio-temporali che modificano il tessuto stesso della realtà ed il tempo con esso… E questo capita davvero spesso! Capita, ad esempio, quando lui esce con i suoi amici, o quando li deve raggiunge solo 10 minuti per un veloce aperitivo… Non c’è nulla da fare, nell’uno o nell’altro senso, dobbiamo conviverci!

  • 7. Non sono gelosa

Ma dico, questa ancora la consideriamo una bugia?!? Questa è pura e semplice psicologia inversa! Nella sua forma più autentica. Un tranello psicologico, un banco di prova, un test attitudinale!! Su, uomini non siate ingenui! Non è mai esistita, né ma esisterà, una donna che non sia gelosa. Può, molto prosaicamente, essere gelosa delle altre; del calcio; dei tuoi amici, di tua madre, del tuo cane, ma nel momento esatto in cui vi dice che non è gelosa, di qualsiasi cosa si tratti, eliminatela dalla vostra vita! O nascondetela bene; perché che la gelosia faccia bene alla coppia, come abbiamo visto, è una cosa del tutto opinabile.

  • 8. Dimmelo, non mi arrabbierò

Agnese sogna sempreScopri di più su “Agnese sogna sempre”
Agnese sogna sempre – Abito: Rita Couture; Fiori: Sara Cattaneo Lab – Decorazione: Bond Italia

Questa è semplice semplice. Partendo dal presupposto che ogni cosa che dite verrà usata contro di voi (lo sappiamo noi, e lo sapete voi) dovete scegliere bene la vostra linea difensiva, uomini. Perchè se è vero che ve l’abbiamo chiesto e siamo preparate a sentire risposte scomode (ma non troppo), non siamo assolutamente disposte a sentirci prese in giro e nulla arresterà l’uraganica furia distruttiva conseguente alla scoperta di una bugia maldestramente detta. Se dovete mentire, fatelo bene. Certo, ciò non toglie che avremo comunque dei sospetti. Diplomazia caldamente consigliata per il quieto vivere: anzi, ricordate le 9 cose da evitare nella vita di coppia? Fatene tesoro.

  • 9. Non c’è bisogno che mi regali nulla

L’argomento è irto di difficoltà. Da leggersi come “non sono gelosa “ o “dimmelo non mi arrabbio”, ovvero chiaro esempio di semantica inversa, può a volte ritorcersi contro chi la pronuncia. Se siete uomini, e vi sentite rivolgere questa frase, beh, mi pare ovvio che come minimo dobbiate presentarvi con un mazzo di fiori. Veri. Sì, comprati. Se siete donne, state attente a chi vi rivolgete! L’uomo è talvolta un animale semplice e nell’ingenuo ardore di farvi cosa gradita potrebbe presentarsi tutto tronfio a casa vostra, annunciandovi di avervi comprato un regalo. E voi potreste trovarvi ad aprire, piene di trepidante aspettativa, una fantastica coppia di stura-lavandini … True story. Davvero.

  • 10. Hai ragione

Studio Fotografico SantoniScopri di più su “Studio Fotografico Santoni”
Studio Fotografico Santoni

La potente e mutevole capacità espressiva di questa locuzione fa si che sia largamente utilizzata da entrambi i sessi. Esempio: “- Non ti sembra che questo vestito mi accentui il punto vita e si intoni con le scarpe? – Hai ragione, cara!”. Pronunciata in modo credibile è la rappresentazione verbale del più puro istinto di sopravvivenza. Hai ragione. Suddetta frase ha salvato, e salverà, una gran quantità di donne da interminabili, inutili, prolisse e logoranti conversazioni. Esempio: “L’arbitro è un venduto, la palla era dentro, ma non hai visto?!” “Hai ragione!” Sbam, fatto, ora potete tornare a leggere, o a fissare vacuamente lo schermo. L’aggiunta di un tono sarcasticamente accondiscendente, invece, muterà la frase in ironico insulto. Esempio: “Hai ragione! = lo sai, vero, che ti ritengo un idiota?” (ma mooolto più elegante). Infine capita, talvolta, che chi pronuncia la frase voglia davvero, sinceramente, darvi ragione. Molto probabilmente non gli crederete, ma concedete almeno il beneficio del dubbio.

  • 11. Ex e partners

Da una statistica degna di fiducia pare che, almeno una volta nella vita, il 38% delle donne abbia mentito diminuendo il numero di partners avuti, nella ricerca dell’uomo giusto. (Sì, esatto! Come gli uomini, ma al contrario). Una volta qualcuno disse: “Mentre gli uomini si vantano di cose che non sono mai accadute, le donne hanno avventure che mai racconteranno”. Ecco, proprio così, di certo lo disse una donna. Beh, il motivo è pacifico, è la società stessa che ci impone di mentire a riguardo. Questione di reputazione, via. E poi in fondo in fondo lo sappiamo che gli uomini temono il confronto, tutto sommato non è che una forma di premurosa cortesia, se non proprio una bugia bianca, diciamo almeno grigia!

Monica Atzeni Photographer

Dalla stessa statistica emerge anche che il suddetto numero di donne mente sulle cause della rottura con il proprio ex. Beh, anche questo è abbastanza comprensibile…: “Amore, ma con il tuo ex come è finita?” “E’ finita che, niente, eravamo usciti con i suoi amici e lui si è allontanato un attimo con loro dicendomi di aspettarlo, ma non tornava, non tornava, forse un buco spazio-temporale, chi lo sa, ad ogni modo ero così arrabbiata che quando è ricomparso mi sono tolta i tacchi a spillo ed ho cominciato a colpirlo violentemente, cercando di trafiggerlo. Curiosamente da quel giorno non l’ho più rivisto”. Naaa, non si può sentire…..Ok, non avrei dovuto, ma le rotture danno libero sfogo al lato peggiore delle persone! Mentite: e ricordate, ci sono cose da non raccontare assolutamente sul vostro passato sentimentale: noi abbiamo individuato queste 6, ma la lista potrebbe continuare all’infinito.

  • 12. Mi piace il calcio

Ok, sono di parte. Lo so che esistono donne a cui il calcio piace davvero (non solo ai mondiali). Ne ho sentito parlare, forse ne ho letto da qualche parte, credo che la cugina di una mia amica ne conosca una… Ma qui stiamo parlando di luoghi comuni! Quindi darò voce alla ben più sostanziosa fila di detrattrici e con esse, alla mia. Largo ai clichè, alle donne il calcio non piace. Tutto al più possono piacere i calciatori. Ma se riconoscono un tifoso in un potenziale partner, allora possono anche mentire. Ma è una menzogna che ti si ritorcerà contro, in caso di relazione a lungo termine.

Simone LorenziScopri di più su “Simone Lorenzi”
Simone Lorenzi

Personalmente ci ho provato in ogni modo a provare interesse. Fissando la mia attenzione sul verde del prato, sui calciatori, sulla palla, sui cartelloni degli sponsor, sul pubblico, sugli allenatori, sui telecronisti, sulle regole… ma niente, NIENTE. Dopo pochi minuti di rigorosa e tenace autodisciplina (come quando al liceo dovevate stare attente alla lezione di storia) la mia mente cerca immancabilmente una disperata via di fuga in stream of consciousness: “chissà quanto spesso cambiano il prato, è sempre così verde, non gelerà in inverno? Certo che i pantaloncini così corti sono ridicoli, che ne faranno poi della palla a fine partita, non le cuciranno davvero dei bambini? Che poi di donne tra il pubblico ce ne sono anche….. Fly Emirates? Uhm… mi piacerebbe una vacanza da quelle parti, ma noo, troppo caldo, devo avere un deficit cronico dell’attenzione, ma almeno non mi sta per venire un colpo apoplettico come all’allenatore, uhm….non ricordo, quand’è salito al trono Carlo Magno?!?
– “Ma NOOOO quello era un FALLOOO!!!!”
– “Hai ragione!!” Fiuuuuuu.

  • 13. Porto una quarta di reggiseno

Ebbene sì, non c’è limite al desiderio di compiacere il sesso forte. E nel tentativo di raggiungere il nostro scopo si può a volte cedere alla tentazione di professare le più ignominose menzogne. Se, in questo caso, non è proprio facilissimo farlo verbalmente (difficilmente si verrà approciate con un “Ciao! Che tagli di reggiseno porti?), abbiamo a disposizione una serie di mezzi pratici per mettere in atto l’inganno.

Monamour LingerieScopri di più su “Monamour Lingerie”
Monamour Lingerie

Sì, parlo di reggiseni imbottiti, considerati anche dagli esperti di intimo da sposa per la stagione 2015. Come nella questione “calcio” non può che essere una menzogna di breve durata, va da sé. E non è detto che funzioni come dovrebbe. Bisogna tener presente che quella è la zona su cui si riversa la quasi totalità dell’attenzione maschile, gli uomini sono quindi molto esperti a riguardo. Inoltre sussiste il concreto rischio di imbattersi nell’ “esperto” che con sufficienza ed aria da gran viveur sentenzierà: “Ma sì, tu hai al massimo una seconda imbottita”. Touchè.

Domenico D'AmbrosioScopri di più su “Domenico D'Ambrosio”
Domenico D’Ambrosio

In definitiva, parrebbe ovvio che il bugiardino onnivalente per l’interpretazione dell’universo femminile consista nell’invertire la semantica delle risposte, ma ahimè, il terreno è ben più accidentato e 90 su 100, qualsiasi cosa diciate, sarà sbagliata.

Meglio, quindi, partire preparati armandosi di pazienza e di un bel sorriso che ha spesso un gran potere riconciliatore (specie se ammettete di essere voi dalla parte del torto).

Se ne avete ancora le forze, a questo punto non potrete non correre a consultare le 5 buone ragioni per fidarvi di un uomo! Fateci sapere che ne pensate, siamo curiosissime!

 

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni