Pubblicità

Covid e matrimoni: verso la riapertura, tutte le ultime novità

Quali sono le misure di sicurezza vigenti per un matrimonio in totale sicurezza? Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Covid e matrimoni: verso la riapertura, tutte le ultime novità
  • Organizzare il matrimonio
  • Consigli

Nel 2021 fortunatamente il settore wedding ha tirato un sospiro di sollievo, i matrimoni sono ripresi a gonfie vele e stiamo assistendo ad un overbooking di prenotazioni ed eventi. Il Coronavirus può finalmente essere considerato un ricordo o quasi. In alcuni paesi come la Gran Bretagna già si sono tolte tutte le misure di sicurezza e si è tornati ad uno stato di normalità e anche in Italia è uscito il road map della graduale riapertura dal 1 di aprile.

Spesso è complicato riuscire a star dietro a tutti i cambi e ai continui decreti, per questo cercheremo di aiutarvi a fare un po’ di chiarezza, seguendo le indicazioni del Governo e del Ministero della Salute.

Green pass rinforzato per il ricevimento dei matrimoni fino al 30 aprile

Il 31 marzo scade lo stato di emergenza. L’intenzione del governo è quella di ritornare alla normale gestione gradualmente, allentando una serie di misure già dal 1 aprile ed altre dal 1 maggio fino al 31 di diciembre. L’obiettivo è arrivare al 31 di diciembre alla situazione di totale normalità pre-pandemia.

Fino al 30 di aprile sarà ancora obbligatorio il Green Pass base per accedere ai bar e ristoranti al chiuso e per salire sui mezzi di trasporto e di quello rafforzato per alcune attività al chiuso, quali piscine, convegni, feste, discoteche e ricevimenti.

Per quanto riguarda il nostro settore quindi si spera ed auspica che ai matrimoni di quest’estate già si possa assistere senza Green Pass rafforzato.

Salvaregreen pass matrimoni
Foto: Shutterstock

FAQ

Le cerimonie si possono svolgere?

Le cerimonie, religiose e civili, si possono svolgere normalmente, purché si rispettino le misure di sicurezza.

Che cos’è il green pass e quanti tipi di certificazioni esistono?

È una Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla Piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.

Al momento in Italia esisono tre tipi di green pass. Quello base, quello rafforzato – anche noto come Super Green pass -, e il cosiddetto Green pass booster che viene rilasciato a chi ha ricevuto anche la terza dose.

La differenza sta a indicare quali tipi di Certificazione verde COVID-19 sono validi per diversi utilizzi e periodi di tempo, che possono variare con l’evolversi della situazione epidemiologica.

  • Green pass base: si intende la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo.
  • Green pass rafforzato: si intende soltanto la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione. Il green pass rafforzato non include, quindi, l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare.
  • Green pass booster: si intende la Certificazione verde COVID-19 rilasciata dopo la somministrazione della dose di richiamo, successiva al completamento del ciclo vaccinale primario.Chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il green pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti, che attesti l’esito negativo al SARS-CoV-2.

Come si ottiene il Green Pass?

Tutti i certificati sono emessi dalla Piattaforma nazionale del Ministero della Salute, in formato digitale e stampabile, e contengono un QR Code per verificarne autenticità e validità.

Il Green Pass si ottiene in tre modi: attraverso il sito https://www.dgc.gov.it/web/, con tessera sanitaria o Spid, scaricando la App Immuni, sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale. Chi non può utilizzare il computer o lo smartphone, per il recupero del proprio green pass, può rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta, in farmacia, presso laboratori pubblici e privati accreditati, professionisti sanitari e operatori di interesse sanitario.

Quanto dura il Green pass?

Dal 15 dicembre 2021, la validità della Certificazione verde COVID-19 da vaccinazione, per le dosi successive alla prima o dose dopo guarigione, è passata da 12 a 9 mesi dalla data di somministrazione.

Dal 1° febbraio 2022 la durata del green pass da vaccinazione (completamento del ciclo primario e dose di richiamo) e guarigione post vaccinazione sarà ulteriormente ridotta da 9 a 6 mesi.

Controlla quando hai fatto l’ultima dose, se sono passati quasi 6 mesi sei tra coloro che si troverebbero a breve privi di Certificazione verde COVID-19 a seguito di questa variazione. Prenota subito la tua la dose di richiamo, riceverai così la nuova Certificazione entro 48 ore dalla somministrazione del vaccino, che varrà per 6 mesi.

Il 23 di gennaio 2022 si è deciso che avrà durata illimitata per chi ha completato il ciclo vaccinale (tre dosi), almeno fino a quando non arriverà il via libera alla quarta dose di vaccino.

A cosa serve il Green Pass rafforzato?

l green pass “rafforzato” è richiesto ancora per accedere per accedere ad alcune attività e servizi come feste, fiere e congressi fino al 30 aprile. Come abbiamo visto, tra queste attività sono presenti anche quelle che coinvolgono direttamente i ricevimenti dei matrimoni. Mentre dal 1 di maggio servirà solo per accedere nelle Rsa e nei reparti di degenza degli ospedali.

Come possiamo aiutarti?

La tua tranquillità è la nostra massima priorità e vogliamo supportarti in ogni modo possibile. Sia che tu sia un fornitore, una sposa o un invitato, desideriamo aiutarti a risolvere tutti i tuoi dubbi. A tale scopo abbiamo creato una mail in cui saremo felici di risponderti: covid19@zankyou.com. Puoi anche lasciarci un commento in questo articolo se preferisci.

 

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti (4)

Lascia un commento

Lista di nozze Zankyou. Ricevi il 100% degli importi regalati sul tuo conto corrente.