X

L’avventura di Zankyou alla terza edizione dell’Orto delle Arti di Cuneo

È davvero emozionante vedere un progetto che nasce, impara a camminare e cresce. Ho preso parte sin dalla primissima edizione dell’Orto delle Arti, un prezioso carosello ricco di eventi, laboratori e seminari, unico in Italia, che unisce i vari campi di cui si fa partecipe sotto il comune denominatore della passione. Anche quest’anno, per il terzo consecutivo, Zankyou ne è stato orgoglioso media partner ed essere stata personalmente in quei giorni del 25 e 26 marzo a presenziare a questa manifestazione è stato davvero qualcosa di magnifico.

Orto delle Arti – Cuore

Le location nell’area di Piazza Ex Foro Boario, i locali Open Baladin e PING, hanno ospitato la miriade di attività proposte da quest’edizione dell’Orto delle Arti – sottotito “Cuore”: due giorni di appuntamenti teorici e pratici, orientati a tutta la famiglia – tanti riservati esclusivamente ai bambini – che hanno avuto come soggetto: roboetica e tecnologia, la comunicazione, le birre artigianali, l’arte di cucinare, yoga e benessere, moda e stile, creatività.

Orto delle Arti – Cuore
Orto delle Arti – Cuore

E l’attenzione verso un simile connubio di possibilità non si è fatta attendere. Innazitutto perché il factotum di questa iniziativa, Monia Re, ha finalmente realizzato l’occasione di portare l’evento a Cuneo, ma soprattutto perché, questa Terza edizione, ha ottenuto un grande successo di partecipazione, oltre le aspettative degli organizzatori, con: circa 560 iscritti ai 34 laboratori e corsi (dei quali 21 sold out) e centinaia di presenze agli 8 incontri gratuiti. Questo benché Cuneo ci abbia accolto con un sabato burrascoso e invernale, prima di farsi perdonare con un risveglio dolce la domenica, quando il sole illuminava il ponte che conduce alla città, le romantiche Langhe all’orizzonte e tutte intorno le catene montuose che abbiamo potuto ammirare dall’alto della torre civica, grazie ai tour guidati – che hanno registrato il “tutto esaurito” -.

Orto delle Arti – Cuore

Anche senza contare le conoscenze che ho potuto fare e quelle che ho rincontrato, davvero mille le possibili attività a cui poter partecipare: da quelle culinarie di Chiara Maci, Giovanni Gandino e Daniele Persegani, fino alla produzione amatoriale di birra del Birrificio Baladin. A tutto questo, noi di Zankyou abbiamo aggiunto i nostri due corsi legati alla comunicazione e una mia personalissima intervista, per me decisamente emozionante, fatta alla foodblogger – ma in realtà è talmente tante cose che foodblogger è ampiamente riduttivo – Chiara Maci. Difatti la presentazione del suo libro “Pomodori verdi fritti e sentimenti al vapore” è diventato un modo per scambiare pensieri e ricordi e punti di vista tutti al femminile.

Orto delle Arti – Cuore
Orto delle Arti – Cuore

Purtroppo pur in così tanta meraviglia, a poche ore dall’evento, una tristissima notizia mi ha colta: Luciana Giraudo ci ha lasciato. Ho avuto l’onore di conoscere Luce in occasione del nostro Wedding Club natalizio, quando Luciana ci ha raggiunto illuminando con il suo sorriso e la sua energia disarmante quella giornata cupa di pioggia ininterrotta. A lei e alla sua professionalità sarà quindi dedicata la prossima edizione dellOrto delle Arti che si terrà il prossimo marzo 2018.

Orto delle Arti – Cuore

L’evento è stata – ma del resto è proprio la sua primaria ragione sociale – un’occasione per coltivare ciò che si ama essere e i propri hobby, di conoscere ancora di più quello che già si conosce, ma anche di scoprire e cimentarsi in qualcosa di nuovo. Del resto se coltivare le passioni è meraviglioso, scoprirne di nuove è senza prezzo.

Credit: Progetto HAR

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni