Ti sposi in primavera? I consigli dell'esperta per combattere la stanchezza primaverile

Ti sposi in primavera? I consigli dell'esperta per combattere la stanchezza primaverile

Con la primavera vi sentite stanchi e spossati? Tranquilli, è tutto normale…vi spiego perchè e come sconfiggere questo “mal di primavera”.

Ti sposi in primavera? I consigli dell'esperta per combattere la stanchezza primaverile
Bottega Incontroluce
  • Bellezza
  • Guest-blogger

Con la primavera vi sentite stanchi e spossati? Tranquilli, è tutto normale, vi spiego perchè e come sconfiggere questo “mal di primavera”. All’arrivo della primavera l’organismo si deve adattare alle nuove condizioni climatiche, un processo per lui tutt’altro che semplice. Deve fare i conti infatti con repentini sbalzi di temperatura, con i cambiamenti nella durata delle ore di luce, è un periodo di transizione spesso difficile da affrontare. Se a ciò si aggiunge un’alimentazione scorretta allora l’adattamento alla primavera sarà ancor più difficoltoso. Ma allora, come e cosa dobbiamo mangiare?

Salvare
Bottega Incontroluce

Innanzi tutto la prima regola, magari scontata ma che è sempre bene ricordare, è evitare le pietanze ipercaloriche riducendo il consumo degli alimenti ricchi di grassi e zuccheri come salumi, formaggi e dolci. Meno scontata invece è l’importanza dei micronutrienti, vitamine e sali minerali, spesso trascurati. Quali sono questi micronutrienti di cui abbiamo tanto bisogno in questo pediodo?

  • Vitamine del gruppo B: sono fondamentali per garantire il corretto metabolismo energetico. Le potete trovare nei cereali integrali, germe di grano, nel latte, fegato, lievito, legumi e frutta secca, ma anche nei vegetali a foglia verde, uova, pesce e carni magre;
  • Vitamina C: importante per rafforzare le difese immunitarie. Si trova nei kiwi, agrumi, peperoni, verdure a foglia verde, pomodori;
  • Vitamina A e vitamina E: antiossidanti in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare. Assumete quindi tutta la frutta e verdura giallo-arancio, latte e derivati, uova e pesce per la Vitamina A. Mentre per la E non fatevi mancare cereali, germe di grano e legumi, verdura verde, noci, nocciole, mandorle e semi
  • Vitamina D: a cui di recente nuovi studi le hanno attribuito un ruolo importante nella prevenzione della depressione e nel mantenimento del tono umorale. È nota come vitamina del sole, in quanto la maggior parte deriva dalla conversione del colesterolo cutaneo in seguito all’esposizione ai raggi solari. Una minima parte della vitamina D invece viene dalla dieta e si trova in pesci grassi (salmone, sgombro e aringa), tuorlo d’uovo, fegato, oli di pesce (sopratutto l’olio di fegato di merluzzo).
Salvare
Elia Vaccaro

Quanto ai sali minerali invece non devono mancare:

  • Magnesio: essenziale per la sua azione sul sistema nervoso e muscolare. Si trova nella verdura a foglia verde, semi di zucca, germogli di soia, frutta a guscio, cacao amaro e cioccolato extra fondente, legumi, banane, avocado e fichi, cereali e farine integrali.
  • Calcio e potassio: per il buon funzionamento del sistema nervoso. Trovate il primo soprattutto in latte e derivati, il secondo in vegetali verdi, patate, soia, fagioli, arance, albicocche e banane, nella carne, lievito di birra e i cereali integrali
  • Manganese e fosforo: la cui carenza potrebbe portare ad astenia e malessere generale. Da non sottovalutare infine zinco, ferro, rame.
Salvare
Marco Schifa

E se la dieta non fosse sufficiente a tenervi svegli ed attivi, ecco alcuni rimedi naturali.

  • Ginseng: per potenziare l’energia mentale e fisica. Lo si può assumere come pastiglie o in forma liquida o all’interno di altri integratori in sinergia con altre sostanze;
  • Guaranà: le sue proprietà toniche ed energizzanti, dovute alla presenza della caffeina, sono utili per contrastare la stanchezza fisica e mentale. Il suo effetto è simile al caffè ma più prolungato;
  • Eleuterococco: utile per le proprietà toniche ed adattogene, stimola la concentrazione, ed aiuta a contrastare stress e cambiamenti stagionali. Si assume con integratori in pastiglie o liquidi;
  • Rodiola: anch’essa dotata di proprietà toniche ed adattogene, utile per la stanchezza mentale e fisica. Si trova in pastiglie o liquida o all’interno di integratori complessi.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Infine, ma non per ultimo, ricordatevi dell’importanza dell’attività fisica, specie se fatta all’aria aperta, e del sonno. Cercate di dormire 7-8 ore a notte per essere più attivi durante la giornata!

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Elia Vaccaro Fotografia e video
Bottega Incontroluce Fotografia e video