Paris Fashion Week Primavera-Estate 2019: raffinatezza, audacia e scenari straordinari

La settimana della moda parigina sta volgendo al termine. Non perderti questa galleria con i nostri modelli preferiti.

  • Attualità
  • International
  • Fashion week
  • 2019
  • Galleries

Continuano le intense settimane della moda. Con Londra e New York ormai nei nostri ricordi e Milano ancora sulla bocca di tutti, è Parigi a chiudere il sipario con una sfilata unica, di quelle che lasciano il segno. Confermandosi come epicentro delle nuove tendenze, Parigi con la sua settimana della moda si è portata a casa tutti gli onori.

Chanel, che ha visto la presenza di celebrità come Pamela Anderson e Ines de la Fressange nell’ambita front row, ha messo in scena una sfilata straordinaria grazie alla sua impressionante scenografia. Karl Lagerfeld, direttore artistico della maison, ha fatto costruire una spiaggia artificiale sotto la volta del Grand Palais de Paris. La parete di fondo, la sabbia e un sistema di onde artificiali sono stati gli ingredienti fondamentali per il successo di questa ambientazione straordinaria, nella quale abbiamo visto sfilare il classico abito Coco Chanel (giacca in tweed e gonna a tubino fino al ginocchio) nella sua versione più giovanile.

Louis Vuitton ha presentato una collezione d’ispirazione futuristica nel cortile del Louvre, mescolando giacche, minidress e volumi su una passerella che ha visto la presenza di Cate Blanchett, Alicia Vikander, Lea Seydoux e Catherine Deneuve come prestigiosi spettatori. Presso i Jardines de Luxemburgo, il marchio Alexander McQueen, rappresentato dalla mano creativa di Sarah Burton, ha investigato la forza e l’emozione che le donne sperimentano ogni giorno, e lo ha fatto attraverso ricami vittoriani, guipure e fiori abbinati a giacche di pelle.

Anche Stella McCartney, Balenciaga e Dior si sono presentati alla settimana della moda parigina. La figlia dell’ex Beatles Paul McCartney, ha diviso la sua collezione in due parti, una più femminile e l’altra più anni ’90, dove abbiamo visto sfilare tute da ciclista, trench XXL, semitrasparenze e abiti voluminosi. Balenciaga invece, ritorna agli anni ’80 con spalline pronunciate e colori sorprendenti. Dior ha presentato una collezione iper femminile con abiti ispirati al balletto, utilizzando tessuti come la seta o il tulle con colori che spaziavano dal nero al nude. Tutto sotto gli occhi attenti di personaggi come Chiara Ferragni, le sorelle Hadid, Blake Lively, Jennifer Lawrence e Dulceida.

Gucci ha contato con la presenza di personaggi del calibro di Faye Dunaway, Jared Leto, Soko e Salma Hayek, ad ammirare i suoi capi in stile anni ’60. Da parte sua, Dries van Noten, ha stupito tutti con una fantastica collezione primaverile basata sull’uso dei gialli e verdi, per un look di giorno ma anche serale.

Saint Laurent ha presentato una collezione caratterizzata dal nero, volant, gilet in stile bohemien e stampe animalier, il tutto presentato nella piazza del Trocadero, con la Tour Eiffel a fare da testimone eccezionale della spettacolare sfilata. E parlando di stampe animalier, tendenza della stagione, Rochas lo ha utilizzato in gran parte della sua collezione.

Il designer indiano Manish Arora ha presentato la sua collezione in collaborazione con la squadra del Paris Saint Germain (PSG), Rahul Mishrare ha incantato il pubblico cone le sue ultime creazioni, mentre la designer francese Agnès B. ha dato il meglio di sè con la collezione per la stagione che verrà.

La settimana della moda di Parigi ha visto anche il debutto di Almeida del Marqués, Altuzarra ha presentato la collezione più colorata, mentre quella di John Galliano è stata la più “parigina” grazie alla mano creativa di Sonia Rykiel, tanto per l’atmosfera creata che per l’utilizzo delle stampe a righe stile marinaio, maglie larghe, abiti e cappotti leggeri. Spettacolo che è proseguito con altri grandi nomi come Chloé o Paul & Joe, tra gli altri.

Non perderti questa galleria con i nostri modelli preferiti della Paris Fashion Week!