IT Login
IT

I look di Sanremo dal primo all’ultimo: ecco i veri vincitori del festival

Il festival(one) della canzone italiana è lo specchio dell’Italia, può piacerti o no, puoi guardarlo oppure snobbarlo e uscire tutte le sere con le amiche. So di coppie che hanno passato un San Valentino alternativo fissando l’abbronzatura fuori stagione di Carlo Conti, con la stessa passione con cui si sarebbero guardati negli occhi. Altre invece si sono rifugiate in nidi d’amore sulle Alpi dove non arrivava nemmeno il 3G pur di non sapere cosa stesse accadendo.

foto via instagram/maisonfrancescoscognamiglio

In un modo o nell’altro, Sanremo non lascia indifferenti: lo odi o lo ami! Volente o nolente saprai chi ha vinto, chi ha perso, chi ha steccato e chi ha plagiato; vedrai le gaffe, le scivolate degli ospiti illustri, a volte anche la farfallina delle vallette, perché non si parla d’altro nello stivale durante questa settimana e in quella a venire. E ammettiamolo pure, che a volte, più che le orecchie puntate sulla musica, abbiamo gli occhi puntati sui look! Quindi, dopo le fashion week di Milano e Parigi, vediamo insieme gli abiti più importanti che hanno calcato il palco del Festival più atteso d’Italia.

  • PRIMO ABITO

Chiara, che di bello ha soprattutto la voce, è la prima presenza femminile sul palco dell’Ariston. Nonostante le critiche sul web, acide come il verde del suo lunghissimo abito, se la cava alla grande: la tonalità audace si abbina perfettamente ai suoi colori ed è perfetto per una ragazza alta come lei. Prendete spunto per i prossimi inviti ai matrimoni.

Foto via facebook/Chiara Community
  • ULTIMO ABITO

Nesli è l’ultimo cantante ad esibirsi sul palco dell’Ariston. Dopo il completo rosso fuoco della sera prima, con cravatta slim tono su tono, sembra avere le idee confuse e sceglie uno spezzato con scarpe da ginnastica bianche; se anche voi non sapete rinunciare ad un dettaglio sportivo preferite un paio di Converse.

foto via facebook/Neslimusic
  • EMMA

Il primo ingresso è trionfale, in abito da sposa by Francesco Scognamiglio! Lungo e bianco, con ricami in pizzo e trasparenze, forse un po’ sopra le righe, ma io la perdono perché arrivare sempre dopo Belen non è facile per nessuno. Comunque trucco e acconciatura charmante ed elegante, alla Marlene Dietrich con labbra rossissime.

Foto via instagram/sanremo2015
  • ARISA

L’unica cosa non retorica di questo festival, ci aveva creato grandi aspettative con la schoccante notizia ‘’Ho scelto lo stilista di Belen Rodriguez”, ma senza farfallina (ha aggiunto subito). In effetti l’avevamo notata sempre più femminile ed è arrivata la conferma col primo abito firmato Daniele Carlotta ma color rosso Valentino! Peccato che lo stesso colore stesse decisamente meglio a Rocio.

  • Rocio (appunto)

La fidanzata di Raul Bova è costretta nel ruolo della spagnola simpatica, un po’ sforzato. Pettinatura, trucco e abiti urlano Andalusia, ci mancavano solo le nacchere e una corrida al volo.

Foto via facebook/ArisaOfficial/Rocio-Muñoz-Morale

Peggior Look femminile: Irene Grandi, una Jane urbana senza Tarzan.

Miglior look femminile: Nina Zilli in Vivienne Westwood

Foto via CLOtes
Foto via Facebook/Vivienne Westwood Italia
  • GLI UOMINI DI SANREMO

A parte Carlo Conti, in doppio petto nero o in smoking, si è visto un po’ di tutto. Masini si è presentato con catena ai pantaloni, forse temeva gli fregassero il portafogli; borchie, paillette e brillantini per Raf e Biagio Antonacci, anche lui in smoking ma senza calzini; matita per gli occhi e cappellino di lana per Federico Paciotti (ex Gazosa), come vuole il galateo.

Foto via Instagram/Sanremo2015
Foto via Facebook/festivaldisanremo

Peggior look maschile: il trio di cross over lirico ‘Il Volo’ che la prima sera ha messo insieme giacca in ecopelle, pantaloni in frescolana e scarpe da ginnastica bianche come neanche una centrifuga sarebbe riuscita.

Miglior look maschile: Mauro Coruzzi (Platinette non poteva venire), che ha saputo osare con gioielli e paillettes senza sprofondare nel cattivo gusto, grazie a un pò di ironia.

Foto via instagram/Il volo mundial oficial
Foto via CLOtes
Foto via CLOtes

Ma lo sanno tutti che il vero vincitore del festival è il conduttore e Carlo Conti è stato all’altezza della situazione: impeccabile e rigoroso, ma ironico; c’è chi dice che sarà lui il prossimo Pippo Baudo.

Guest blogger:

Costanza di CLOtes.it

Fashion designer e blogger anticonvenzionale

Vuoi collaborare con Zankyou? Contattaci
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni