Menu matrimonio: consigli, tendenze ed idee per presentarlo

Menu matrimonio: consigli, tendenze ed idee per presentarlo

Dalla scelta delle pietanze al menu cartaceo. Ti sveliamo tutti gli aspetti da considerare e quale formato si adatta di più al vostro matrimonio.

Menu matrimonio: consigli, tendenze ed idee per presentarlo
Victoria Priessnitz - Unsplash
  • Catering e Banchetto
  • Paper Studio
  • Decorazione banchetto
  • Menu
  • Ceremonia
  • Invitati
  • Sposi
  • Originale

La scelta di un menu di nozze non si improvvisa. Il tempo che si passa a tavola concorre a formare gran parte della giornata e della celebrazione. La riuscita di questo momento dipende da molti fattori, dalla scelta delle pietanze al ritmo al quale vengono servite, dalla qualità del cibo a come questo viene presentato nei piatti. Riuscire a imprimere un bel ricordo è quindi un challenge, ma niente panico, è solo questione di organizzazione e di seguire qualche regola. Seguite il nostro articolo e scoprite che non è poi così difficile. 

  1. Aspetti da considerare prima di scegliere le portate del menu
  2. Stagione dell’anno
  3. Location e contesto
  4. Esempi pratici di menu
  5. Il menu cartaceo: idee utili
SalvareMenu matrimonio
Excibus

1. Aspetti da considerare prima di scegliere le portate del menù

Uno dei primi step da considerare dopo aver scelto la location, e uno dei più importanti, è la scelta del menù. Deliziare gli invitati con il cocktail, pranzo o cena, torta e confettata sono aspetti cruciali per la riuscita del matrimonio. Scegliere in che modo verranno servite le pietanze, fare attenzione a tutti gli ospiti e armonizzare il gusto con la scenografia è un’arte. Lasciatevi guidare dai professionisti e se volete, ascoltate cosa vi suggeriamo.

Dopo aver definito per sommi capi il budget che desiderate allocare al catering potrete iniziare la ricerca per trovare il vostro chef o ristoratore preferito. Tutto dipenderà dallo stile di ricevimento che avete scelto (pranzo, cena seduti, cocktail, buffet) e dal tipo di serata desiderata (formale, festosa, ecc.). Successivamente vi verrà chiesto semplicemente di degustare o fare eventuali proposte o rettifiche. Attenzione però che la qualità del cibo non basta, dovrete tenere in considerazione anche altri aspetti importanti come intolleranze, culture e costumi religiosi dei vostri ospiti.

Rispetto alla composizione del menù invece potete rispettare la tradizione ed andare sul classico ovvero primo di pasta, risotto, secondo di pesce, secondo di carne, semifreddo o sorbetto o potete optare per alternative più originali. Una di queste è servire l’antipasto a buffet e il resto a tavola rendendo così il ricevimento più dinamico o, scelta ancora più radicale, far passare gli ospiti attraverso un percorso e servire solo i primi al tavolo.

SalvareMenu Matrimonio
Lorenzo Pasquali Personal Chef & Banqueting

2. Stagione dell’anno

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Non ci saremmo posti la domanda fino a qualche decennio fa ma scegliere di sposarsi durante tutte le stagioni dell’anno diventa un’alternativa sempre più ambita. Ci si dice sì con il risveglio della primavera o si aspetta la fine dell’estate con le prime foglie rossicce per la celebrazione. O ancor meglio ci si mette davanti ad un caldo camino e si organizza un matrimonio total white tutti impellicciati! Qualsiasi sia la vostra scelta, le pietanze che sceglierete per il buffet seguiranno la stagionalità delle materie prime.

Preferite l’estate? Le portate saranno rigorosamente fresche, sceglierete abbinamenti profumati come zucchine, feta, pomodori secchi, sapori fruttati e leggeri con un accenno di melone e sciroppo di anice, ricette a base di cetriolo, pera, menta e pinoli. Potrete deliziare gli ospiti con aragoste, carpaccio, gazpacho. La frutta sarà quella baciata dal sole, come fragole, albicocche, ciliegie o meloni. 

L’inverno è la vostra stagione? Il cocktail comincerà con delle portate calde e riconfortanti per accogliere e dare un abbraccio caloroso ai vostri ospiti. Frutta e verdura saranno di stagione per apportare gusto e nutrimento, carni in brodi caldi o zuppe di pesce. I dolci saranno trés gourmand e non mancherà il cioccolato.

Salvaremenu matrimonio
Mariage blog

3. Location e contesto

Parliamo spesso della creazione della scenografia, dell’ambiente generale nel quale volete far immergere in vostri invitati e l’esperienza che volete far loro vivere. Tutto inizia con le partecipazioni, è in quel momento che comincerete a dare dettagli e informazioni ai vostri invitati su come sarà il vostro matrimonio. Seguiranno i vostri rispettivi outfit, le decorazioni floreali, la grafica che gli invitati troveranno sul tableau de mariage e sui segnaposti e sui menù e attenzione, quello che sceglierete per deliziare le loro papille.

Scegliere di sposarsi in spiaggia, in una masseria pugliese, in una tenuta abruzzese o in un hotel lussuosissimo sul lago di Como inciderà sulla scelta delle portate e sulla loro presentazione perché, anche se può sembrare scontato, anche il menù deve essere armonico con tutto il contesto.

La location del vostro matrimonio è rustica? Un menù da proporre potrebbe essere composto da un risotto al tartufo, carni pregiate, brasati, ma anche paste ripiene, verdure e formaggi, salse, condimenti o sughi corposi. Avete invece scelto un matrimonio elegante? Tutte le portate potrebbero essere esclusive e di colore chiaro. O ancora potreste scegliere portate esotiche se vi sposate in spiaggia o evocare sapori passati se il matrimonio è vintage.

4. Esempi pratici di menu

Rispettate la tradizioni o scegliete di osare. Scegliete camerieri con i guanti bianchi o affittate un caravan che fa hamburger. Ogni scelta è quella giusta semplicemente perché rispecchia voi, la vostra storia e l’esperienza che avete scelto di vivere. Le penne dei food blogger di tutto il mondo non sono stanche di scrivere sull’argomento e noi abbiamo raccolto le idee più innovative e di ultima tendenza.

4.1 Spazio al pesce!

La tendenza per il banchetto di nozze, vede un ritorno importante dei prodotti ittici, come ode al Mediterraneo, alle nostre origini, alla nostra bella terra e che sicuramente aggiunge quel tocco di eleganza e ricercatezza.

Salvaremenu matrimonio
Villa Orsini
Salvaremenu matrimonio
Sale Pepe

Secondo Giada Bellegotti di Eat it Milanodopo anni di carni obbligatorie alla festa nuziale, io direi: spazio al pesce! Se gradito dagli sposi e dagli ospiti, ovviamente. Lo consiglio soprattutto alle coppie che organizzano un matrimonio elegante, magari in una villa d’epoca e nel periodo estivo. Chi non abita in località di mare, non si dimentichi di laghi e fiumi. Ci sono molte varietà di pesce, seppur meno conosciute, che sono molto saporite, come il persico, il lavarello, il luccio e la tinca. Puntate sulla trota, magari salmonata, se invece volete risparmiare. Di fondamentale importanza è il tocco dello chef: deve sapere rendere in ogni caso speciale un piatto preparato anche con ingredienti poveri.”

Salvaremenu matrimonio
Foto: Eat it Milano

4.2 Piatti Veg per andare sul sicuro

Optare per un menu vegetariano il giorno del matrimonio? Si, potete! Oltre al pesce, sicuramente più light rispetto ai ricchi piatti di carne, il menu del vostro matrimonio potrebbe prevedere almeno una portata vegetariana. O addirittura l’intero menù potrebbe esserlo. Sempre più professionisti propongono sofisticati e gustosi menù per matrimoni vegetariani, vegani o crudisti, in grado di appagare la vista e soddisfare il palato.

Ce lo spiega Alice Agnelli di A gispy in the kitchen:“Quello che consiglio io per un banchetto nuziale è la semplicità. Piatti leggeri ma ricercati. Magari anche un richiamo alle ricette che hanno segnato il percorso d’amore dei due sposi. tendenzialmente io sceglierei piatti vegetariani,  con un’unica opzione di pesce. E il miele non può mancare perché come da tradizione gitana, se c’è miele nel matrimonio, porta fortuna!”

4.3 Sì alla tradizione: piatti tipici, prodotti a Km zero e buon vino

La cucina è un dono, un momento di estasi sensoriale, è quasi divina. E la tradizione culinaria italiana, famosa in tutto il mondo, non può mancare nel menu del matrimonio. Scegliere di esaltare i prodotti della terra che hanno fatto la storia delle nostre Regioni e del nostro Paese potrebbe essere una scelta, nel giorno del vostro matrimonio, audace ed originale. Un menu di matrimonio a base di piatti tipici mette d’accordo tutti, piace a grandi e piccini e riporta alla mente quell’atmosfera conviviale e quel gusto genuino che si assaporava nelle cucine delle nostre nonne.

Salvaremenu matrimonio
Scatti di gusto

Ad esempio Francesca e Pietro di SingerFood sono dell’idea che “il banchetto nuziale debba rispecchiare la personalità e i gusti degli sposi. Sarebbe un peccato optare per piatti e abbinamenti caldamente suggeriti o peggio imposti e banalmente di moda: si potrebbe perdere l’occasione di gustare un pranzo o una cena che doni il sorriso ai veri protagonisti della giornata per assecondare una vacua apparenza.”

Salvaremenu matrimonio
I Ronchi

Sulla stessa falsariga si muove Virginia Simoni di Ragout Food che pensa che “il menu di un ricevimento deve rispecchiare la tradizione gastronomica del territorio. Meglio utilizzare sempre prodotti freschi e a km 0, che si sposeranno meglio anche con la location (assolutamente da evitare un risotto ai frutti di mare in un castello arroccato di montagna). 

Insomma, un ritorno alle origini per Virginia. “I piatti devono essere semplici, non troppo elaborati, in modo da esaltare le materie prime, che se sono di qualità bastano a decretare il successo di un pasto.
Una presentazione semplice e curata, ma senza inutili decorazioni, è il modo migliore per servire le portate agli ospiti, ad esempio utilizzando fiori eduli o giocando con i colori vivi delle verdure di stagione.” 

4.4 Innovare con gusto: finger food, street food e sperimentazione

Per chi ha voglia di sperimentare, di innovare e punta tutto su un’esperienza unica per i propri invitati ci sono le food station. Importate in Italia già da qualche anno dagli Stati Uniti sono una validissima alternativa al classico ricevimento. Fuori le chiese vengono parcheggiati dei mini van perché gli ospiti possano rinfrescarsi prima e dopo la cerimonia. Arrivati invece al ristorante si può trovare un food truck che serve aperitivi o finger food o mini stuzzicherie a tarda notte. O ancora Spritz station, Prosecco station, truck di gelati o di invitanti mojito.

Salvaremenu matrimonio
ThePlanningSociety

Ecco che, infatti, Nàima Tomaselli di Cucino da Vicino afferma che, per il lato food di un matrimonio, la parola d’ordine è “non essere banali”. La sua opinione in merito è molto netta: “Se volete un pranzo easy scegliete un buffet con molti finger food, antipasti, fritti et similia, divertiranno gli ospiti e vi permetteranno di contenere il budget. Se invece vi piace fare le cose in grande optate per un aperitivo iniziale a base di sfizi per  tutti i gusti: il tavolo del sushi, il tavolo dei carpacci (che sia carne o pesce), e poi frittini sfiziosi, appetizer e via dicendo. Seduti poi, potrete far gustare, in porzioni adeguate, un paio di primi prelibati, due secondi (meglio se alternando carne e pesce) serviti con contorni originali (evitando la banalità delle patate arrostite o dell’insalatina mista, perché al proprio matrimonio bisogna osare!).”

Salvaremenu matrimonio
Clic Service

E il massimo dell’innovazione per un banchetto nuziale è sicuramente lo street food, che mixa sapientemente cultura pop, sperimentazione e soprattutto “sapore”. È friendly, giovane, informale!

Salvaremenu matrimonio
Wedding wire

E ciò che pensa Veruska Anconitano di La cuochina sopraffina: “l’idea più originale è lo street food matrimoniale: l’affitto cioè di veri e propri stand mobili che, il giorno del ricevimento, deliziano il palato degli invitati con cibo preparato al momento. Si può spaziare dal camioncino specializzato in cucina regionale rivisitata magari in chiave gourmet allo stand dedicato solo all’aperitivo o solo alle caramelle senza dimenticare magari lo stand dedicato ai vegani, i vegetariani e i celiaci se ce ne sono tra gli invitati. Un modo diverso di sposarsi, glamour ma senza esagerazioni e un modo per far vivere una giornata diversa dal solito agli invitati senza stremarli con lunghi pranzi o cene seduti e costretti dentro una stanza! “

4.5 Chiudiamo in bellezza con torta nuziale

Aperitivo, antipasto, primi, secondi, contorni…un pasto luculliano insomma! E come concludere il banchetto nuziale se non con degli ottimi dolci? Già da qualche anno si impone la tendenza della naked cake o più in generale delle torte nuziali su più piani. Costruzioni che diventano opere d’arte e pezzi unici da fotografare, abbinati all’intera scenografia del matrimonio. Da non trascurare i dolci della nostra tradizione pasticcera da mettere in risalto e in valore sul banchetto dei dessert.

Salvaremenu matrimonio
Amy Cakes

Sasha Carnevali, direttrice di Cakemania consiglia di tenersi leggeri: “Dopo un lungo banchetto nuziale è piacevole poter gustare una torta leggera: non a caso la tendenza adesso è quella di presentare una naked cake, ovvero un dolce a strati farcito con della crema (panna, crema al burro, chibouste, diplomatica, ganache) che può essere eventualmente ripassata con una spatola e mano leggera anche sui lati, lasciando intravedere la torta sottostante: effetto ti vedo-non ti vedo… quasi nudo, insomma! La decorazione è composta da fiori freschi, in pasta di zucchero o brinati, frutta cristallizata o frutti di bosco cosparsi di zucchero a velo. Sono wedding cake molto romantiche, che si adattano a tutte le stagioni, e che possono essere fatte in casa (con notevole risparmio) proprio per il loro aspetto non finito, volutamente shabby chic”.

5. Il menu cartaceo: tante idee utili 

Una volta che abbiamo scelto con tanta cura il menu del matrimonio, arriva l’altra questione che abbiamo introdotto all’inizio: come presentiamo questo menu agli ospiti? Ci sono molte alternative e come dicevamo prima, l’importante è che questo supporto sia in armonia cromatica e di stile con il resto della stationery e del tema del matrimonio. Vi presentiamo alcune alternative.

Salvaremenu matrimonio
Paper studio by Zankyou

5.1. Menu matrimonio stile green

Se avete optato per un matrimonio boho, country chic o semplicemente per un matrimonio in giardino tutta la stationery seguirà questo stile. In genere il menù sarà stampato su un cartoncino che riprende il tema e per enfatizzare il lato naturale della celebrazione, possiamo pensare di impreziosirlo con materiali green. Un rametto di lavanda o di rosmarino, un fiore particolarmente resistente fuori dall’acqua (craspedia, rose grappolo, bacche di iperico), un fiore secco o stabilizzato, una pigna, un rametto di ulivo, eucalipto e piante aromatiche.

Salvaremenu matrimonio
Lanty – Unsplash
Salvaremenu matrimonio
Victoria Priessnitz – Unsplash
Salvaremenu matrimonio
menu matrimonio
Salvaremenu matrimonio
Paper studio by Zankyou
Salvaremenu matrimonio
Paper studio by Zankyou
Salvaremenu matrimonio
Paper Studio By Zankyou

5.2 Menu matrimonio in kraft

Spesso associato ai matrimoni rustici ma un evergreen nella scelta della stationery è il menu matrimonio stampato su carta Kraft. Con motivi floreali o calligrafia gold rose, il menu stampato su cartoncino è un colpo sicuro. Inoltre se il punto forte del vostro matrimonio è il DIY e la personalizzazione, potete aggiungere una borsina in tela con una sorpresa, un fazzoletto ricamato con le vostre iniziali oppure una borsa di carta in cui avvolgere il pane.

Salvaremenu matrimonio
Cotton Bird
Salvaremenu matrimonio
Cotton Bird
Salvaremenu matrimonio
Cuore di lino
Salvaremenu matrimonio
MyHankyUa

5.3 Menu matrimonio origami

Chiudete gli occhi e tornate all’infanzia ripensando al gioco inferno-paradiso e createne il vostro menù matrimonio. Gli ospiti saranno divertiti e sorpresi. La tecnica giapponese degli origami non piace a tutti ma è considerato un intramontabile, conferisce al matrimonio un’atmosfera sospesa e romantica, aggiunge un tocco vintage e fa del menu un mini ricordino da portare a casa.

Salvaremenu matrimonio
Madame Babioles
Salvaremenu matrimonio
Madame Babioles
Salvaremenu matrimonio
Madame Babioles

5.4 Menu matrimonio legato al tovagliolo

È il modo più sobrio ed elegante di presentare il menu: un semplice cartoncino legato insieme al tovagliolo con un nastrino di seta o velluto. E’ la combinazione che vediamo più spesso nei matrimoni e negli shooting fotografici di Pinterest. Il tovagliolo può essere piegato in vari modi, le alternative sono innumerevoli, dalle più classiche a quelle minimal o con un tocco DIY. Vi presentiamo qualche idea.

Salvaremenu matrimonio
Studio Alispi
Salvaremenu matrimonio
Studio Alispi
Salvaremenu matrimonio
Villa Botta Adorno

5.5 Menu matrimonio sul cavalletto

Un altro modo interessante e funzionale per presentare il menu, spesso scelto quando la decorazione floreale prende spazio nella parte centrale del tavolo, è quello di collocarlo su un cavalletto. Sotto gli occhi degli invitati è un’esibizione a 360 gradi delle delizie che si mangeranno.

Salvaremenu matrimonio
Stella De Smit – Unsplash
Salvaremenu matrimonio
Luck and Luck

5.6 Menu matrimonio con illustrazioni

Sapete che il menu di nozze non racconta solo cosa mangeremo ma la dice lunga anche sulla storia degli sposi? Vi è già capitato, da invitati, di trovare stampati sul menu delle illustrazioni o delle caricature? Si, no? Bene, sappiate che questa moda, già affermata in altri Paesi arriva anche in Italia.

Salvaremenu matrimonio
Kindredeventstudio

Avete trovato qualche idea che vi ha ispirato? Vi ricordiamo che nella nuovissima sezione del nostro sito Paper Studio troverete la nostra tipografia online, moderna, user-friendly che vi accompagnerà, passo dopo passo, nella progettazione e realizzazione della vostra stationery. Potrete scegliere tra diversi template e personalizzare il menu del matrimonio con le vostre informazioni. Noi ci occuperemo del resto! Scoprite anche la sezione dedicata al save the date, le partecipazioni, e i bigliettini di ringraziamento.