Pubblicità

Sposarsi in Polinesia

Avanti, ammettiamolo: chi non ha sognato di celebrare il proprio matrimonio in una spiaggia incontaminata, circondata da acque cristalline, con uno scenario paradisiaco come sfondo? Fino ad ora cimentare marito e moglie in un luogo esotico è stato sempre un lusso per pochi. Ma negli ultimi anni, la moda di sposarsi su un’isola da cartolina ha prezzi più abbordabili e la meta prescelta pare essere la Polinesia.

  • Prima del matrimonio
SalvareCosa c'è di più romantico che arrivare a piedi nudi su una spiaggia a bordo di una canoa colma di fiori esotici?
Arrivare a piedi nudi su una spiaggia a bordo di una canoa colma di fiori..
Pubblicità

Avanti, ammettiamolo: chi non ha sognato di celebrare il proprio matrimonio in una spiaggia incontaminata, circondata da acque cristalline, con uno scenario paradisiaco come sfondo? Fino ad ora cimentare marito e moglie in un luogo esotico è stato sempre un lusso per pochi. Ma negli ultimi anni, la moda di sposarsi su un’isola da cartolina ha prezzi più abbordabili e la meta prescelta pare essere la Polinesia.Con le sue spiagge bianche e chilometriche, il suo stile di vite lento e fuori dal tempo, la Polinesia pare lo scenario perfetto per  tutte quelle coppie sofisticate che vogliono celebrare una ceremonia romantica ed indimenticabile su una spiaggia da sogno. 

SalvareUna spiaggia incontaminata è davvero lo scenario ideale per un matrimonio romantico
Una spiaggia incontaminata è davvero lo scenario ideale per un matrimonio romantico

I matrimoni vengono celebrati sia con rito civile che religioso ma vi informiamo che hanno solo validità civile. Per quanto riguarda la cerimonia nuziale, ce n’è davvero per tutti i gusti: dalla più formale, in lussuosi hotel , fino ad una festa molto semplice ed intima, celebrata a piedi nudi su una spiaggia, con le luci del tramonto.  Vi sono alcuni elementi essenziali uguali per tutti: gli addobbi floreali non possono mancare, così come un fiore di frangipane nei capelli della sposa, accomapagnata da danzatrici di Hula. E per quanto reguarda gli aspetti burocratici, ahime fondamentali, bisogna tenere presenti pochi ma fondamentali passi.

Innanzitutto, almeno 3 giorni prima dal vostro arrivo nell’isola, è necessario firmare la richiesta di matrimonio nel registro civile. In seguito dovrete inviare tale richiesta, compilata e firmata all’ Ambasciata Italiana di Wellington, accompagnata dal Certificato di matrimonio, dalla fotocopia dei passaporti di entrambi gli sposi e dai loro certificati di residenza.

Molte delle principali strutture alberghiere in Polinesia prevedono una formula all inclusive che si occupa della preparazione del matrimonio. Ma se volete vivere un ‘esperienza unica per scoprire la vera Polinesia francese, incontaminata e ricca di esperienze, Zankyou vi consiglia di affidarvi all’esperienza di Manureva, il  Tour Operator specializzato al 100% su questi posti di incanto assoluto.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Ci sono 3 paesi nel  Sud pacifico dove i matrimoni vengono riconosciuti dallo stato Italiano: le Isole Cook, le Isole Fiji e le Isole Samoa.

In questi paesi è molto semplice sposarsi e  non vi sono vincoli burocratici, Alle Cook e alle Fiji  basta  registrare la intenzione di matrimonio almeno 3 giorni lavorativi prima della celebrazione, alle  Samoa invece occorrono  14 giorni.

Pubblicità

Lascia un commento