Social network e nozze: questo matrimonio s'ha da fare?

La Generazione Millennial, con membri tra i 20 e i 35 anni, ha con i social network una stretta relazione. Per documentare la loro vita, per condividere esperienze, per mostrarsi come cittadini del mondo, questi giovani hanno un contatto giornaliero con i social come Facebook, Instagram, Twitter o Snapchat. 

Nei matrimoni, questa componente si è imposta con la forza, dato che fa parte della personalità dei fidanzati di questa generazione. Per questa ragione, il suo protagonismo in eventi di questo tipo è elevato. Le foto, hashtags, commenti e interazioni ballano in una giungla virtuale che a volte può essere positivo e, altre volte, non così tanto. La wedding planner Yvonne Comadrán, responsabile di Belle Day Events, ci aiuta a trovare l’equilibrio con i suoi consigli su questi social.

Enfok2
Foto: Enfok2

Aspetti positivi dei social network

La tecnologia e i suoi prodotti più ambiziosi hanno tantissimi aspetti positivi. Come contatteremmo con i nostri cari in un momento di urgenza? Nei matrimoni del nostro decennio, gli smartphone hanno un ruolo cruciale, che sia attraverso Internet, le fotocamere per immortalare il matrimonio o i social network.

Con questi social, gli hashtag aiutano a contestualizzare il matrimonio e permettono di creare una struttura fotografica a mo di reportage. Secondo il parere di Yvonne Comadrá, “il fatto di creare un hashtag per il tuo giorno e che gli invitati possano caricare foto su Instagram, Facebook, ecc.., fanno in modo che siano più partecipi della giornata durante quei momenti in cui non succede nulla durante la celebrazione”. Con questi strumenti, gli invitati e i fidanzati di solito fanno più stupidate e, in generale, scoprono modi di divertirsi sotterrati da anni. I photocall y photobooth contribuiscono appieno.

Azeta Foto
Azeta Foto
Laia Ylla Fotografía
Foto: Laia Ylla Fotografia

Oltretutto, le fotocamere dei telefoni cellulari così come i social network hanno molto più da raccontare in questo contesto. Come afferma Comadrán, “grazie a queste foto, i fidanzati possono godersi alcuni ricordi prima di ricevere il reportage professionale dei fotografi, che di solito ci mettono mesi, visto che è sempre molto bello godersi e ricordare i momenti più felici della tua vita immediatamente dopo averli vissuti”, racconta. Con le foto nei social network più rinomati, le interazioni (Like, pubblicazioni condivise e commenti) danno voce ai partecipanti e agli assenti, sempre con l’immediatezza come elemento stella. I fidanzati sapranno subito com’è andato il loro grande giorno!

REPORTERFOTO Studio di Maurizio Gjivovich
REPORTERFOTO Studio di Maurizio Gjivovich

Aspetti negativi dei social network

“Non è tutto oro quello che luccica” e i social network, con tutte le loro virtù, portano anche una serie di aspetti negativi a volte troppo importanti. In primo luogo, deve essere chiaro che le foto più importanti sono quelle dei fotografi che sono stati chiamati. Il lavoro di questi professionisti include una retribuzione che va associata al duro lavoro di quel giorno, alla qualità delle sue immagini e alle sue conoscenze sulla fotografia, assenti negli invitati.

Per questo, la wedding planner inserisce come pecca principale di queste tecnologie, l’ostacolare il lavoro del professionista, perché “sono così tanti gli invitati che vogliono scattare la miglior fotografia per i loro social che, in molte occasioni, senza rendersene conto, inseriscono il loro cellulare nel bel mezzo dello scatto (per esempio, nella navata della chiesa dove sta camminando la sposa) e per questa ragione pregiudica e rallenta il lavoro del reportage professionale, afferma Comadrán d’accordo con la sua esperienza nei matrimoni. Le foto degli invitati sono necessarie, ma non devono mai influire il lavoro del professionista contrattato per l’occasione. Sarebbe ridicolo nel senso opposto. Per catturare i dettagli e passare inosservato, bisogna essere veloce, discreto e rispettoso, o posizionare le fotocamere in posti strategici.

The Creative Shot
Foto: The Creative Shot
The Creative Shot
Foto: The Creative Shot

Un altro punto a sfavore dei social ha a che vedere con l’importanza del momento. Con le ultime tecnologie, nate per documentare ogni istante della vita, l’essere umano si è abituato a osservare il mondo attraverso uno schermo. In questo modo, si perde il valore dello sguardo diretto, del “qui e adesso” e la bellezza di osservare il mondo così com’è, senza filtri!

Lorena San José
Foto: Lorena San José

L’ossessione di salvare tutto nella nostra memoria del telefono presuppone un problema per l’assimilazione della vita in modo reale. Le persone perdono tempo a prendere in mano il telefono, attivare la fotocamera e, con il Colosseo, il Grand Canyon o le Cascate di Iguazú davanti, aprire il social network del momento, caricare la foto con innumerevoli hashtag.

Davvero vi state godendo quel momento magico? Ci sono momenti unici che meritano attenzione totale. La realtà è meglio in prima persona!

Fabian Luque
Foto: Fabian Luque

Il comportamento denunciato da Comadrán di solito si avverte nei viaggi, concerti ed eventi come i matrimoni. Per questi momenti, la wedding planner ha un consiglio: “Se è il matrimonio di tuo fratello, migliore amico, ecc.., crediamo sia importante viverti quel momento, sentire cosa sta sentendo quella persona e condividere i sentimenti che in quel momento saranno a fior di pelle, qualcosa che attraverso uno schermo non potrai sentire”. Più chiaro di così, impossibile.

Maria Bryzhko
Maria Bryzhko

Che ne pensi? Credi che i social network siano il divertimento dei matrimoni grazie all’interazione che permettono? O che facciano perdere emotività a favore della superficialità?

Per noi, l’equilibrio è la risposta.

Scopri qualche consiglio anche sul nostro profilo Instagram: La Bibbia delle spose moderne!

Più informazioni circa

Lascia un commento

Il Baccello di Vaniglia Photography
Cose da NON condividere sui social quando vi siete ufficialmente fidanzati
Prima di cliccare su 'condividi' meglio contare fino a 10. Eccovi servita la più preziosa guida di stile all'uso dei social durante il fidanzamento ufficiale, con i consigli della blogosfera più influente e degli esperti del settore. Prendete nota ed eviterete una brutta figura, via web!
Nob Eventi
Come rendere social il tuo matrimonio? Le dritte per gli sposi 2.0
Nell'era di internet è inevitabile ricorrere all'utilizzo delle più svariate opportunità offerte dal mondo del web: ecco come essere i perfetti sposi 2.0
Scopri perché le coppie felici non pubblicano niente sui social
Scopri perché le coppie felici non pubblicano niente sui social
C'era una volta la lettera d'amore, poi è arrivato whatsapp! E non solo: facebook, instagram, twitter...

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni