Pubblicità
Royal Wedding: 10 particolari fondamentali che non hai notato

Royal Wedding: 10 particolari fondamentali che non hai notato

Anche se sei rimasta incollata allo schermo durante il matrimonio di Harry e Meghan, siamo sicuri ti siano sfuggiti questi 10 particolari che hanno reso questo matrimonio un evento unico.

Royal Wedding: 10 particolari fondamentali che non hai notato
  • Attualità
  • Tappeto rosso

Questo fine settimana tutto il mondo è stato incollato alla TV per assistere alla cerimonia di nozze di Harry e Meghan. A nessuno sono sfuggiti dettagli importanti come l’abito della sposa o gli spettacolari outfit degli invitati, ma la cerimonia era carica di simbolismo dato che Harry e Meghan non hanno lasciato nulla al caso. Nonostante avrebbero dovuto rispettare il protocollo della casa reale, la nuova coppia più amata del mondo ha avuto il coraggio di rompere con la tradizione e azzardare delle scelte coraggiose. Dalla scelta dell’officiante afro americano, Michael Curry, che ha tenuto uno dei discorsi più importanti degli ultimi tempi, al coro gospel, che si è esibito in un’ emozionante versione di “Stand by me” . Vediamo insieme tutti i particolari più importanti del Royal Wedding che possono essere sfuggiti.: sono ben 10!

1. Gli abiti da sposa di Meghan erano entrambi firmati da donne di successo

Pubblicità

Fedele al suo spirito femminista, Meghan ha scelto due stiliste per creare i due splendidi abiti da sposa che ha indossato per il suo matrimonio. Il primo, un abito con scollatura bardot, realizzato in delicata seta Mikado, disegnato dalla nuova direttrice creativa di Givenchy, Clare Waight Keller. Il secondo, un abito moderno e minimalista, con scollo all’americana, molto legato alla personalità di Meghan, disegnato da Stella McCartney.

2. Un messaggio nascosto tra i ricami del velo

Il velo indossato dalla bella Meghan era lungo quasi 5 metri e nascondeva un significato simbolico molto profondo: la decorazione floreale che correva lungo tutta la lunghezza del velo rappresentava i fiori simbolo dei 53 paesi del Commonwealth, più il papavero della California in omaggio alle origini statunitensi della sposa.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

3. La targa della Jaguar non era una targa qualsiasi

Nel pomeriggio, il Duca e la Duchessa del Sussex hanno organizzato un ricevimento con solo 200 persone, tra le più vicine a loro e alla famiglia reale. Gli sposi hanno scelto di arrivare alla location a bordo di una Jaguar decappotabile con una targa molto particolare: “190518” la data del loro matrimonio.

4. Un officiante moderno

Per pronunciare il discorso più importante della cerimonia religiosa, Meghan e Harry hanno scelto il reverendo Michael Curry. “Dobbiamo scoprire l’amore, il potere redentore dell’amore, quando lo faremo, faremo di questo vecchio mondo, un nuovo mondo” Con queste parole di Martin Luther King, il reverendo ha commosso tutti, soprattutto il principe Harry. Il suo discorso è stato una boccata d’aria fresca, di fronte alla classica rigidità del protocollo reale. La scelta dell’arcivescovo Curry, non è casuale: Michael Curry, è il primo afroamericano eletto a guidare la Chiesa Episcopale degli Stati Uniti ed è noto per le sue idee moderne e rivoluzionarie all’interno della chiesa. Senza dubbio, un’altra battaglia vinta da Meghan contro il razzismo e la disuguaglianza. Questo non ricorda la figura di Lady Di?

5. Il “qualcosa di blu” di Meghan è stato l’anello di Diana

La figura di Lady Diana è stata sempre presente in questa giornata così importante, tanto che il “qualcosa di blu” del secondo bridal outfit di Meghan era un oggetto prezioso appartenuto alla principessa. Stiamo parlando dell’anello acquamarina indossato dalla sposa per il ricevimento, un regalo di Harry che, seguendo la tradizione della famiglia reale, ha dovuto fare la fatidica proposta alla sua amata con uno dei gioielli della corona, optando per l’anello appartenuto a sua madre, Diana del Galles. È un anello pieno di significato, dato che è stata proprio Lady Di a comprarlo, dopo il suo divorzio con il Principe Carlo, legando idealmente questo gioiello all’ultimo anno della vita di Diana, anno in cui si è totalmente distaccata dai rigidi protocolli della corona inglese che è divenuta uno dei simboli più forti dell’emancipazione femminile nel mondo.

6. La mamma della sposa, esempio di forza ed eleganza 

Come tutti ormai sappiamo, Meghan ha potuto scegliere liberamente solo pochissimi invitati, dato che il protocollo impone che alla famiglia reale spetti il diritto di elezione degli ospiti. Questo fatto, sommato all’assenza di suo padre a causa di un attacco di cuore sofferto alcuni giorni prima, ha lasciato Meghan praticamente sola. L’unico membro della sua famiglia presente alla celebrazione è stata sua madre, Doria Ragland, che ha dato mostra di una grande eleganza e una estrema forza, assistendo al matrimonio di sua figlia seduta da sola su un banco dell’atrio centrale. Doria ha tentato in diverse occasioni di trattenere le lacrime di commozione e sebbene nessun altro membro della famiglia l’avesse accompagnata, il Principe Carlo, da vero gentiluomo qual è, l’ha accompagnata tenendola sotto braccio fuori dalla chiesa a cerimonia conclusa.

7. Una coppia differente

Non c’è dubbio Harry e Meghan siano una coppia differente. Harry è sempre stato il principe ribelle, che fugge dalle convenzioni e dalle rigide regole della casa reale, per questo in Meghan ha trovato la sua anima gemella; attrice afro-americana che ha sempre combattuto contro il razzismo e la discriminazione di ogni genere. La personalità di entrambi si è riflessa nelle scelte riguardanti il loro grande giorno e, al contrario del fratello William in occasione del suo matrimonio con Kate Middleton, Harry non ha badato a convenevoli e ha baciato la sua bella prima sulle scale uscendo dalla chiesa e poi sulla carrozza durante il tradizionale giro di saluti al popolo.

View this post on Instagram

HRH Prince and Princess Henry of Wales!

A post shared by Meghan Markle (@hrhofsussex) on

8. Le ex fidanzate di lui tra le invitate

Lo spirito moderno del bel Harry lo ha spinto nella scelta di invitare anche due delle sue ex fidanzate al suo matrimonio con Meghan. Ad alcuni potrebbe sembrare un po’ fuori luogo, ma nel caso di Harry, è una manifestazione del rispetto e dell’affetto che ancora lo lega alle due ragazze.

9. Il corteo nuziale dei bambini vestiti come lo sposo e la sposa

I bambini sono stati il tocco più dolce dell’intera cerimonia: le bambine, in abito bianco, portavano un bouquet molto simile a quello di Meghan e i bambini, invece, indossavano un abito simile a quello indossato dal Principe, con le stesse linee rosse dell’alta uniforme. Un corteo nuziale di Mini Meghan e Mini Harry che ha commosso tutti.

10. Il piccolo è rimasto a casa

Nella foto ufficiale della famiglia reale all’uscita della chiesa, manca un membro della casa regnante. In pochi lo hanno notato, ma il principe Louis, il figlio neonato di William e Kate, non era presente al matrimonio.

Senza dubbio il Royal Wedding ha scritto la storia e non solo del wedding. Con l’ingresso di Meghan nella famiglia reale, siamo sicuri che arriveranno grandi cambiamenti e speriamo di vederla sempre combattere per i propri ideali proprio come faceva la principessa più amata di tutti i tempi, la bella Lady Di.

Pubblicità

Lascia un commento

Lista di nozze Zankyou. Ricevi il 100% degli importi regalati sul tuo conto corrente.