Reportage o Storytelling? Scegli il servizio fotografico perfetto per il tuo matrimonio

Le foto saranno la testimonianza tangibile delle emozioni che proverete durante il vostro grande giorno, per questo la scelta del fotografo e dello stile del servizio fotografico che preferite è di fondamentale importanza. Consci del fatto che il classico servizio in posa sia passato di moda, oggi però si parla anche di reportage di nozze e storytelling. Entrambi gli stili premiano la spontaneità degli scatti, ma qual è la differenza tra queste due tipologie di servizi fotografici di nozze? E cosa fa esattamente uno storyteller? Lo abbiamo chiesto a Max D’Alessandro, titolare dello studio fotografico Scatti Spontanei che ci ha aiutato a definire questi due stili di modo che possiate scegliere quello che preferite.

Qual è la differenza fra un Reporter ed uno Storyteller?

“Un reporter, (nel senso tecnico del termine), riporta in modo fedele, per non dire distaccato, quanto avviene in un evento, un narratore invece, osserva, percepisce, assimila, a volte si emoziona anche lui e poi racconta a modo suo.”

Come ti prepari quando gli sposi ti chiedono di raccontare con i tuoi scatti il loro matrimonio?

“Io, per calarmi nei panni di narratore, inizio ogni evento con la “mente pulita”, cercando di cogliere quegli aspetti delle persone che a prima vista non si notano; siamo tutti diversi, per questo, sarebbe assurdo standardizzare un servizio fotografico. Nell’oculare di una fotocamera si vedono moltissime cose, se si vuole osservarle veramente.”

Come organizzi il tuo lavoro durante la giornata?

“Durante gli eventi sono costantemente concentrato e pronto, ma anche sereno e rilassato. Seleziono i miei collaboratori del team di Scatti Spontanei per la capacità di osservare le persone, di emozionarsi e per i modi gentili, ancor prima della padronanza degli aspetti tecnici; questi ultimi si possono imparare, le altre cose no.”

Cosa ami di più del tuo lavoro di fotografo?

“Mi piace questo lavoro, benché faticoso, perché mi permette, decine di volte all’anno, di “essere invitato” a giornate ricche di gioia; posso così condividere, non solo osservare, le mille vibrazioni sprigionate dagli sposi e dagli invitati, che mi arrivano dirette e forti; in questo modo, basta premere il pulsante e scattare, per riprendere la felicità!”

Qual è la caratteristica fondamentale di un bravo storyteller?

“Per me, un aspetto fondamentale che dovrebbe caratterizzare il lavoro di uno storyteller di matrimonio come noi di Scatti Spontanei è quello di ricordarci costantemente che non siamo i protagonisti dell’evento ma, al contrario, dovremmo essere dei fantasmi; arriviamo a casa della sposa in un momento per lei delicato ed intimo, lavoriamo durante le cerimonie in cui il rispetto, la forma ed il silenzio sono d’obbligo, partecipiamo ai ricevimenti nei quali il dress code deve farci confondere agli altri inviati. Nei corsi periodici che tengo per i wedding planner per conto di una Accademia di formazione chiedo sempre, per consigliare loro come scegliere un fotografo, ma anche per provocarli un po’: “Conoscete il fotografo del Papa? Quante volte lo avete notato?”

Come fai a scegliere il momento giusto per scattare una foto?

“In realtà non è facile controllare in un istante composizione, luce, messa a fuoco, sfondo e soprattutto gli sguardi degli sposi, ma se devo scegliere, non è la perfezione tecnica che cerco nelle mie foto, ma che trasmettano qualcosa anche ad un osservatore sconosciuto. Chiaramente eseguo migliaia di scatti in ogni evento, perché l’attimo giusto è difficilissimo da cogliere. Il lavoro di selezione è lunghissimo, ma solo così posso cogliere il meglio, tra una rosa molto ampia di scatti”

Grazie a Max di Scatti Spontanei sappiamo ora quanto sia importante il lavoro del fotografo dato che sarà il narratore per immagini del giorno più importante della vostra vita.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Più informazioni circa

Lascia un commento

Domenica 25 febbraio Sposi in Villa, tutto per il vostro matrimonio
Domenica 25 febbraio a Villa Buttafava di Cassano Magnago: Sposi in Villa, una giornata in cui matrimonio e futuri sposi saranno i protagonisti!
MARACA FotoGrafia
Le 7 cose più rubate dagli sposi in luna di miele
Nessuno lo dice, ma tutti lo fanno: ecco gli oggetti più rubati dagli sposi in luna di miele!
Foto via Shutterstock
Fiera Futuri Sposi: 17-18 Febbraio l'Asolo Golf Club si tinge di rosa
Fiera Futuri Sposi, nei giorni di sabato 17 e domenica 18 febbraio, la prestigiosa struttura dell’Asolo Golf Club di Cavaso del Tomba (Tv) ospiterà questo evento a cui proprio non potrete mancare.

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni