Quando il Made in Italy va a nozze: ecco il fotoracconto del nostro #WeddingClubStresa

Come sapete, lo scorso 24 maggio si è tenuto il nostro quinto Wedding Club, un appuntamento che dallo scorso settembre stiamo portando in giro per l’Italia, con l’obiettivo di chiamare a raccolta in una cornice da sogno i migliori esperti del settore wedding, che – in un contesto informale ma elegante – hanno la possibilità di confrontarsi attorno ad una tematica specifica. Ebbene, non vi nascondo che ogni volta torniamo a casa così entusiasti della mattinata da temere che sarà impossibile proporre una nuova edizione all’altezza delle aspettative; ed ogni volta la soddisfazione raddoppia di fronte a risultati sempre più interessanti e reazioni entusiaste!

Gabriele Basilico – Wedding Photography. Allestimenti: Elisabetta Cardani

Così, dopo una prima edizione milanese organizzata con Nataly Olmetti di NOBeventi in una cornice da favola, un Breakfast natalizio sul Lago di Como sotto la perfetta regia delle rinomate wedding planner Anna Frascisco e Monia Re di Kairòs Eventi, un appuntamento romano sapientemente coordinato da Roberta Torresan ed un’originalissima reunion di creativi pre-pasquale dedicata ai matrimoni unconventional preparata grazie alla professionalità ed all’entusiasmo travolgente di Floriana ed Elisa de il Ghirigoro bottega ed Anna Rosso Eventi, eccoci carichi carichi in uno degli scorci più belli d’Italia.

 Gabriele Basilico – Wedding Photography
Gabriele Basilico – Wedding Photography
 Gabriele Basilico – Wedding Photography
Gabriele Basilico – Wedding Photography

Nella splendida Villa e Palazzo Aminta, resort di lusso sulle sponde del Lago Maggiore affacciato sulle spettacolari Isole Borromee, Elena Renzi Wedding & Event Planner e Ivan Quaglia, Sales & Marketing Manager della location, ci hanno aiutato a realizzare quella che è stata una delle giornate più belle in assoluto nella storia di Zankyou. In un contesto curioso e stimolante di scambio ed esperienza abbiamo vissuto in compagnia dei grandi nomi del settore bridal una mattinata speciale, all’insegna della bellezza per tutti e 5 i sensi, grazie in primis allo staff della location che ha preparato per noi una sorpresa via l’altra, tra welcome coffee in giardino e gelato finale nella spettacolare suite imperiale, oltre ai fornitori della mattinata che hanno dato il meglio per coccolarci e farci vivere un sogno.

 Gabriele Basilico – Wedding Photography
Confetti: Arbues. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography.
 Gabriele Basilico – Wedding Photography
La splendida sala che ha ospitato il nostro Wedding Club Stresa. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography.
 Gabriele Basilico – Wedding Photography
Lo sweet corner di Bella’s Bakery. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Gabriele Basilico – Wedding Photography.
Ivan Quaglia, Sales & Marketing Manager di Villa e Palazzo Aminta. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography.

 

Ecco in 5 punti cosa è accaduto al nostro #WeddingClubStresa (hashtag ufficiale che peraltro ha spopolato sui social, con pubblicazioni record da parte di tutti in presenti!) per chi l’ha visto e per chi non c’era (cit.).

1. Il Made in Italy, tra editoria, turismo… e vip

La ronda di presentazioni inizia con uno speech di Giorgia Veltri, Associate Publisher per Elle Sposa, media partner ufficiale dell’evento, che ribadisce l’opportunità per gli operatori di settore di fare netwirk per difendere e promuovere il Made in Italy, anche e soprattutto in un periodo in cui il melting pot è una parola sempre più presente. Ne sono un esempio eloquente i recentissimi Elle International Bridal Awards, la notte degli Oscar della sposa, indetti dalla testata e celebrati a Palazzo Dugnani, che hanno premiato le eccellenze del settore nozze a livello mondiale, coinvolgendo le redazioni del network, dall’Australia alla Cina, passando per Messico, Giappone, Sud Africa e così via.

Giorgia Veltri, Associate Publisher per Elle Sposa. Foto: Gabriele Basilico – Wedding Photography
Giorgia Veltri, Associate Publisher per Elle Sposa. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography.

Il microfono passa poi a Luca Busetto del Gruppo Mondadori, che ci presenta Chi Matrimoni, il nuovissimo progetto della nota rivista dedicata al mondo vip, e che nasce dall’idea di dedicare alle coppie di sposi un servizio completo degno delle star da copertina. Un progetto che si inserisce perfettamente nelle tematiche della mattinata, considerando che sempre più celebrities scelgono gli scorci più inesplorati della nostra bella Italia, promuovendo indirettamente il concetto che la nostra penisola non sia solo gondole e Colosseo.

 Foto: Gabriele Basilico – Wedding Photography
Luca Busetto per Chi Matrimoni. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography.

2. Il Lago Maggiore, un tesoro tutto da scoprire

Entriamo nel vivo della mattinata concentrandoci sulla splendida zona che sta ospitando il nostro wedding breakfast: i saluti di Ivan Quaglia, Sales & Marketing Manager di Villa e Palazzo Aminta, si soffermano sulla particolarità della location che ci accoglie, un autentico gioiello incastonato nel Lago Maggiore. Una zona ricca di potenzialità e di bellezza, come ci dimostra il panorama aldilà delle vetrate del Ristorante I Mori: l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’Isola dei Pescatori fanno di Stresa la regina indiscussa del Lago Maggiore. La magnifica posizione panoramica, sotto le verdi pendici del Mottarone, le sue numerose ville, i parchi, i giardini, il lungolago fiorito, lo spettacolo delle isole Borromee sono solo alcuni dei motivi per cui visitare queste zone, autentiche perle del nostro Belpaese.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Silvia Lorenzini del Distretto Laghi ci racconta che – udite, udite – il 76% dei turisti che ogni anno visitano il Lago sono stranieri; un potenziale enorme per il Wedding Tourism, dato che chi arriva da queste parti non solo ritorna, ma se ne innamora a tal punto che non ha motivi per non celebrare qui il suo giorno più bello. Come potenziare al meglio le perle del Lago? Come far leva sulle bellezze paesaggistiche meno gettonate d’Italia? Come offrire il meglio agli sposi stranieri perché il Wedding Tourism sia una fetta di mercato sempre più interessante e forte per l’Italia? Questi gli spunti su cui si ragionerà tutti insieme, dopo il break in giardino.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

3. La tavola rotonda, tra collabrazione e spirito critico

Veniamo finalmente alla parte più attesa della mattinata, nonché suo vero fulcro. La tavola rotonda incentrata sul Made in Italy registra da parte di tutti i presenti partecipazione, entusiasmo e voglia di unire le proprie forze per offrire il meglio agli sposi stranieri e non. Parto in quarta con una domanda provocatoria, chiedendo ai presenti in sala quali sono i punti di forza ed i limiti del nostro Belpaese riguardo al Wedding Tourism, memore del nostro recente speciale Sposarsi in Italia.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Si entra nel vivo della mattinata con la tavola rotonda dedicata al Made in Italy. Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Rompe il ghiaccio Sabrina Gambato di Ti amo Ti sposo, rilevando come spesso una scarsa conoscenza dell’inglese sia un limite strutturale decisamente ingombrante, accanto alla tendenza ad imporre ecessivamente le nostre tradizioni locali. Detto fatto, Natalia Kulikova, l’esperta di bridal più famosa di Mosca, nel suo inglese perfetto rileva come gli sposi russi costituiscano un target difficile e delicato, e proprio per questo ricco di potenzialità, ma solo una reale sinergia tra esperti potrà assicurare i risultati migliori: “let’s collaborate all together” esorta strappando consensi ed applausi.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Diana da Ros Event Planner approva su tutta la linea, riportando la sua esperienza nell’organizzare matrimoni per esempio a Bali, dove fa riferimento ad una rete di fornitori fidati in loco, ed aggiunge che un limite dell’operatore italiano è a volte essere poco propenso alla collaborazione. Se si organizza quindi un matrimonio con una coppia straniera, il professionista con la P maiuscola non teme aspetti organizzativi quali fuso orario e comunicazioni transoceaniche!

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Bianca Trusiani, dall’alto della sua esperienza nel settore in quanto responsabile del Comitato Tecnico di Italy Destination Wedding, rileva l’importanza di rispettare le tradizioni che accompagnano la storia di ogni singola coppia, offrendo loro sempre ed esclusivamente il meglio della nostra terra. Concorda al 101% la nostra madrina della mattinata Elena Renzi, che ci riporta qualche esempio delle sue coppie: i suoin sposi lituani hanno una tradizione molto affascinante legata a rituali e giochi, da valorizzare all’interno della cerimonia con attenzione, sensibilità e rispetto. Monia Re prende parola per sottolineare come spesso i fornitori locali non siano purtroppo pronti a richieste meno comuni, e quindi un ricevimento nelle Langhe, splendida zona di sua perfetta conoscenza, può presentare dei limiti strutturali per una coppia straniera che abbia esigenze specifiche.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Interviene quindi Elisa Mocci Events, atterrata apposta per l’occasione dalla Sardegna, che, riportando l’esempio della sua amata terra, riconduce il filo della conversazione sulla parola chiave: si parla di Destination Wedding ed quindi è la meta a dover rimanere la vera protagonista. Se una coppia di stranieri sceglie quella Destination, i fornitori locali dovranno garantire loro il meglio perché la località venga potenziata in tutto il suo splendore. Di nuovo ci scontriamo con limiti oggettivi legati per esemio alla scarsezza di trasporti, quando in piena epoca social, la rete può essere utilizzata per unire le forze e camminare tutti insieme nella direzione della difesa e della promozione del Made in Italy.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Significativa l’esperienza di Elisabetta Bilei di Un giorno su misura, la prima a sostenere che il Veneto non sia solo ed esclusivamente Venezia, a maggior ragione considerandone oggettivamente i limiti, dai costi ai collegamenti. Lo scambio tra i wedding planner presenti in sala tocca anche un punto decisamente delicato, legato ad un aspetto più burocratico; molti i contratti approssimativi, come rilevano Monica Ferraris di That Day e Silvia Maffeis, Vice Presidente di A.W.P. Associazione Wedding Planners, dovuti a un buco legislativo da colmare facendo leva sull’unione di professionisti non improvvisati, che metta al riparo gli sposi dai tuttologi. Tema ricorrente nei nostri incontri, sono infatti sempre più numerosi i corsi di dubbia serietà che rilasciano attestati a principianti che muovono i loro primi passi nell’universo wedding proponendosi come professionisti, ed invadendo magari sfere d’azione non loro.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

E’ un susseguirsi di mani alzate e di voci che desiderano prendere il microfono per condividere i propri punti di vista; è emozionante vedere come la conversazione prenda forma in itinere coinvolgendo tutti quanti, ma ahinoi si tratta pur sempre di un breakfast. Propongo ironicamente di riproporre il format in versione Wedding Rave dalla durata di 18 ore no stop (!), e siamo costretti a concludere a malincuore la mattinata per la foto di gruppo e le sorprese finali. Non prima di aver dato la parola a due nomi più che significativi del settore, quali Elisabetta Cardani ed Elisabetta Polignano, che ci confermano come i loro sposi si rivolgano a loro perché innamorati di uno stile unico, in cui ritrovano l’italianità in tutto il suo splendore, in perfetto equilibrio del rispetto delle proprie radici e delle proprie tradizioni che accompagna e contestualizza la loro storia d’amore.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Elisabetta Polignano – Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

4. Le sorprese (ed i ringraziamenti doverosi)

Tirando le somme affermiamo con gioia di aver vissuto e fatto vivere ai nostri illustri ospiti una mattinata riuscitissima, dove i migliori professionisti del settore wedding hanno condiviso idee, esperienze e punti di vista, in un contesto di scambio costruttivo, curioso e nutriente. ‘Collaborazione’ la parola più condivisa, che è anche l’ingrediente alla base del nostro WeddingBreakfastZankyouformat che da qualche mese portiamo in giro per l’Italia.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

E dato che l’arte degli italiani sta nella bellezza, come diceva Kahlil Gibran, non potevamo che coinvolgere un team da 10 e lode, coordinato al meglio da una splendida direttrice d’orchestra del calibro di Elena Renzi; da Elle Spose, media partner ufficiale dell’evento, a Gabriele Basilico – Wedding Photography e Art of movie, addetti rispettivamente a foto e video, passando per gli allestimenti floreali dell’inconfondibile tocco magico di Elisabetta Cardani fino al tech partner Blunotte Eventi. Grazie al Distretto Turistico dei Laghi Maggiore, d’Orta, di Mergozzo e Valli Ossola e alla redazione di Chi (rivista) per averci fatto riflettere sulle potenzialità della nostra bella Italia nell’ambito bridal. Quante coccole e quanti regali grazie agli esperti di grafica Loveday, alle dritte di make up di Nee make up Milano ed i consigli di parrucco di Etrebel Cadorago, all’angolo di dolcezze firmato Wedding Cake Bella’s Bakery ed ai confetti multicolor di Arbues (i mei preferiti, quelli con il logo di Zankyou, perché nasconderlo?), alle scorpacciate di ciccolato di T’A Milano, fino ai gadget handmade di altissimo livello proposti da Silvia Rutolo, Romy Art e Sartoria Angelo Santi. Sorpresona finale, le auto storiche di Bulli e Pupe – Noleggio auto storiche.

 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
 Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

5. La guest list

Ringraziamo i presenti che con il loro entusiasmo hanno reso la mattinata davvero memorabile.

Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Angelo Garini, Monia Re, Sabrina Gambato – Ti amo Ti sposo, Ornella d’Angelo – Di bianco e d’avorio, Elisabetta Maffei – Un giorno su misuraDiana da Ros Event PlannerArmando de Nigris, Virginia e Fernanda – Love in Portofino, Ilde Garritano Luxury Wedding,  Nataly Olmetti  – NOBeventi, Valerio Schonfeld e Bianca Trusiani – Italy Destination Wedding, Monica Ferraris – That Day, Silvia Maffeis – A.W.P. Associazione Wedding Planners,  Floriana ed Elisa – il Ghirigoro bottegaAnna Rosso Eventi, Maria Laura Piva – Bells&Candles, Ilaria Badalotti – Le mille e una nozzeElisa Mocci Events, Lucia Boriosi – Confetti a colazione, In events – Irene Nicolosi events & weddings planning, Emanuela – White Tulipa Wedding & Events Planner, Barbara e Andrea – Click e chic, Azzurra di Lorenzo, Elisabetta Polignano, Peter Langner, Domo Adami, Melania Fumiko, Riccardo Barattia – Antési Milano, Luca Busetto – Chi MatrimoniGiuliano Galli, General Manager del FAI per la provincia di Como, Laura Caccia e Susanna Blazenck – White Sposa, Enrica Manelli – Brides.com, Silvia Selmo – Villa Crespi, Enrico Odetti – Castello Malaspina Varzi, Isabella de Rorre – Direttore Responsabile theWProject, Francesca Favotto – Vanity Fair, Elena Schillaci – Mode in Italy.

Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography
Foto: Gabriele Basilico Wedding Photography

Concludo anticipando che il 15 giugno ci sarà un Wedding Club a Napoli presso la splendida Villa Andrea d’Isernia, in collaborazione con il noto wedding planner Armando de Nigris e il patrocinio di Vogue Sposa. Torneremo sul tema del Wedding Tourism volgendo lo sguardo in particolare alle potenzialità del Sud e delle isole, uniti dall’amore per la nostra bella Italia, grazie a tutti noi che crediamo ancora nei sogni e grazie a chi crede che, uniti, si può.

 Ma ora facciamo parlare lo stupendo video realizzato per noi da Art of Movie.

CLICCA QUI SE VUOI RICEVERE PIÙ INFORMAZIONI SUL NOSTRO WEDDING CLUB

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Made in Love, la festa del vostro matrimonio. Ecco dove, come, quando
Made in Love, la festa del vostro matrimonio. Ecco dove, come, quando
Il 19 e il 20 novembre siamo orgogliosi di esserne Media Partner e vi invitiamo a Made in Love - Palazzo di Varignana, Bologna - un evento dedicato al mondo wedding che promuove un’idea di matrimonio nuova, fresca, creativa e originale.
Qualche scatto rubato durante il making off dell'evento...
Benvenuti al Paese delle Meraviglie: ecco il fotoracconto del primo Wedding Breakfast by Zankyou in Italia
Esattamente una settimana fa in questo preciso istante stavamo condividendo quello che per Zankyou è stato indubbiamente uno dei momenti più importanti della sua storia: ecco cosa è accaduto durante la primissima edizione italiana di questo magico evento!
All IWedding Breakfast - Christmas Edition 2016
Ecco il foto-racconto ufficiale del nostro Wedding Breakfast natalizio
Il 22 novembre scorso è stato Il Grande Giorno di Zankyou: scopri tutti i dettagli di quella stupenda mattinata in riva al lago!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni