Phubbing: perché rovina le relazioni?

Il progresso tecnologico è inarrestabile ed ormai da qualche anno nessuno di noi sembra poter fare a meno del proprio smatphone di ultima generazione. Sarà capitato anche a voi di trovarvi in compagnia di un amico o, nei casi peggiori, del partner, che mentre cercate di comunicare o di trascorrere del tempo insieme non vi degna di uno sguardo perché troppo impegnato a controllare i social sul cellulare; un comportamento talmente comune e diffuso che gli anglofoni dal canto loro hanno creato un neologismo per definirlo: Phubbing che altro non è che la fusione tra la parola Phone (telefono) e Snobbing (snobbare).

Foto via Shutterstock: Iakov Filimonov
Foto via Shutterstock: Iakov Filimonov

Questo termine non casuale sta ad indicare le persone che, durante i momenti di condivisione sociale, non riescono ad evitare di controllare e aggiornare le proprie attività social sulle pagine di Facebook, Instagram, Whatsapp. Ovviamente tale abitudine rischia di ledere irreversibilmente ai rapporti, soprattutto quelli di coppia. In una relazione la comunicazione è fondamentale e nel momento stesso in cui viene meno c’è il rischio che le conseguenze siano irreparabili. Per non parlare della gelosia, sentimento sopravvalutato figlio proprio della mancanza di comunicazione che si è diffuso a macchia d’olio anche grazie ai social network: un mi piace non gradito, un’amicizia nuova o una vecchia fiamma che saluta in chat, basta poco per accendere una lite senza senso.

Francesca FrancescaRichiedi informazioni gratuitamente
Francesca Francesca

Sappiamo bene che un altro dei pilastri su cui si fondano le relazioni serene e durature è la condivisione: un istinto tipicamente umano che potrebbe essere annoverato fra le cause stesse del fenomeno del Phubbing, ma che dovrebbe tenere insieme le persone piuttosto che dividerle. Con la persona che amiamo a maggior ragione, dovremmo essere lieti di condividere anche l’esperienza più semplice senza sentire l’irrefrenabile impulso di postarla in rete per condividerla con una schiera di sconosciuti.

Simone Rossi FotografoRichiedi informazioni gratuitamente
Simone Rossi Fotografo

Il rapporto di coppia richiede impegno e dedizione e la persona con la quale abbiamo deciso di trascorrere la vita non va mai data per scontato. Le attenzioni e le gentilezze non dovrebbero mai essere abbastanza per dimostrare un sentimento profondo come l’amore e non è certo con l’indifferenza e la non curanza che si costruiscono le basi per una storia d’amore che duri per sempre. Ergo, spegnete il cellulare per qualche ora quando siete insieme al partner e godetevi la sua compagnia, il resto del web può aspettare.

Foto via Shutterstock:  Iakov Filimonov

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Più informazioni circa

Lascia un commento

5 idee TOP perchè la vostra festa di matrimonio sia la più divertente del mondo!
5 idee TOP perchè la vostra festa di matrimonio sia la più divertente del mondo!
Il vostro matrimonio è, tra le altre cose, una festa. E ogni festa, per essere tale, deve essere divertente. La cerimonia, che sia civile o religiosa, sarà un momento solenne, a cui è giusto che segua una celebrazione allegra e festosa, con gli amici e i parenti che avete deciso di avere accanto in questo giorno speciale!
Melina Mirenghi
"Perché l'Amore è cieco e la Follia lo accompagna": le nozze di Ennio e Laura
Un matrimonio partenope firmato Melina Mirenghi: le nozze easy-chic di Laura ed Ennio
Alan Venzi
Perché ci baciamo? Ce lo spiega la scienza!
Il bacio, oltre ad un gesto infinitamente romantico ha anche una funzione biologica: scoprila insieme a noi!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni