Matrimonio low cost? La guida completa è in libreria!

Matrimonio low cost? La guida completa è in libreria!

  • Attualità
  • Eventi Zankyou
SalvareUna buona lettura per chi è alle prese con l'organizzazione del suo Giorno più bello
Una buona lettura per chi è alle prese con l'organizzazione del suo Giorno più bello

Matrimonio low cost, nozze low budget, inviti DIY, location eco-friendly, nozze con lo sponsor… se ne parla tantissimo, ma a cosa ci si riferisce? La settimana scorsa in edicola è arrivato il libro Fichi Secchi: una guida al matrimonio low cost, dove l’autrice Morena Passalacqua, giornalista e scrittrice, ha inserito un ampio capitolo su come è cambiato il settore wedding con l’avvento delle nuove tecnologie. E ben tre sono le pagine dedicate  a Zankyou! 

SalvareUna lettura consigliata ai futir sposini
Una lettura consigliata ai futir sposini

Ho contattato Morena per rivolgerle qualche domanda e per scoprire insieme ad un’esperta cosa si nasconde dietro al trend degli ultimi anni.

Come nasce il libro Fichi Secchi e da dove proviene il curioso titolo? 

L’idea di “Fichi secchi” nasce perché mi sono resa conto di quante coppie non si sposano o rimandano il giorno delle nozze andando a convivere perché le spese per il grande giorno sono davvero molte. Così la mia guida intende dare consigli su come organizzare un matrimonio elegante e originale senza spendere un capitale, ma soprattutto senza perdere l’eleganza. Il titolo riprende il proverbio “fare le nozze coi fichi secchi” intendendo chi vuole fare qualcosa in grande senza averne i mezzi economici necessari.

A chi si rivolge?

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Il libro si rivolge a tutte le coppie che stanno organizzando il loro matrimonio, o hanno intenzione di farlo.

Matrimonio low cost: solo un trend dettato dalla crisi? Come descriveresti il fenomeno?

Sicuramente la volontà di organizzare una cerimonia low cost nasce dall’esigenza: crisi, mancanza di lavoro e così via. Ed è vero che molto spesso, così come ho tenuto a sottolineare in un apposito capitolo della guida, le coppie (o le loro famiglie) chiedono prestiti per affrontare le spese del grande giorno. In un periodo come quello attuale non vogliamo certo rinunciare al grande giorno e possiamo organizzarlo con stile e classe anche con un budget ridotto.

Come hai conosciuto Zankyou e per quali motivi hai deciso di raccomandarlo nel tuo libro?

Navigando sul web ho scoperto Zankyou e sono rimasta colpita dalla vostra offerta, soprattutto in merito alla creazione gratuita del sito internet. Un modo davvero carino per gli sposi per avvicinarsi e farsi conoscere meglio dagli invitati e per dare notizie e aggiornamenti sul grande evento. Un modo speciale per raccontare via internet il percorso verso il giorno del “sì” grazie al forum, commenti, l’aggiunta di canzoni degli sposi, video e così via.

SalvareChe onore ;)
Che onore

E poi è davvero comoda e pratica l’idea della lista nozze online. Soprattutto ai nostri giorni, considerato che spesso siamo lontani dalla città degli sposi e partecipare a una lista nozze locale risulta più difficile.

Gestisci anche un profilo Facebook dedicato al movimento Swap: in cosa consiste?

Prima di “fichi secchi” ho scritto una guida all’arte del baratto, appunto “Swap!” (casa editrice Castelvecchi). Così come sottolineo nel libro lo swapping (che vuole dire scambiare, barattare) è una evoluzione del baratto. D’altra parte le nostre case sono piene di oggetti e abiti dismessi e non usati. Quindi perché non scambiarli con qualcosa che sia più utile? Ci tengo a sottolineare che lo “swapping” è qualcosa in più del baratto perché c’è uno scambio di emozioni. In genere durante gli swap party sono organizzati aperitivi o merende. Se gli swap party sembravano essere una moda solo estera adesso stanno diventando una splendida realtà anche in Italia. Da nord a Sud Italia vengono organizzati Swap Party e ce ne sono di ogni tipo: da quello di lusso a quello solo per bambini. Nella mia guida troverete tanti consigli utili su come organizzarne uno e tanti preziose notizie sul baratto in ogni forma.

Ringraziamo di nuovo Serena e vi raccomando di cuore il suo libro: l’ho divorato in una serata ed è davvero ricco di spunti utilissimi!