L'Italia da valorizzare (e le potenzialità del wedding business) in un'intervista a Beppe Convertini

L'Italia da valorizzare (e le potenzialità del wedding business) in un'intervista a Beppe Convertini

Durante le speciali giornate del Discovery Destination Wedding Maratea, ho chiacchierato con l'attore pugliese Beppe Convertini sul legame che può esistere tra cinema, wedding e patrimonio culturale!

  • Eventi Zankyou
  • Impressionante
  • 2018
  • Basilicata

Durante le speciali giornate del Discovery Destination Wedding Maratea, oltre all’importante momento di formazione abbiamo condiviso alcuni momenti con alcune personalità del cinema italiano, tra cui Beppe Convertini al quale ho sfacciatamente rubato qualche minuto nel centro storico di Maratea sul legame che esiste e può esistere tra cinema, wedding e patrimonio culturale della nostra variopinta penisola.

L’attore pugliese, che ha presentato proprio qui a Maratea Le giornate del Cinema lucano, attualmente impegnato in questo 2018 con produzioni cinematografiche e la fine del tour, per i teatri dello Stivale, dello spettacolo teatrale “Ricette d’amore” per la regia di Diego Ruiz, è stato davvero disponibilissimo alla breve chiacchierata, che è iniziata con questa mia domanda: “Quanto e come incidono sul business, a livello turistico e wedding, tour di questo tipo?”. Un punto necessario per comprendere quanto la nostra presenza, intendo di noi operatori di settore, ma anche di professionisti e artisti stessi, lì in quel giorno, possa effettivamente modificare la struttura del business cittadino in questione.

La risposta è molto conciliante e arriva con la voce densa dell’attore, secondo cui ogni cosa che accade può far bene al territorio che la ospita e sviluppare qualsiasi altra cosa correlata al turismo, la ragione è il crearsi di un’occasione, in termini di sviluppo, sì, ma non solo, aggiunge, infatti: “Se ci pensiamo quale migliore arma per poter far conoscere i luoghi se non portare chi ne può far parlare, come giornalisti, ma anche cinema, televisione. Perché le immagini che vengono viste in una fiction o in un film attraggono l’attenzione del pubblico che è spinto a conoscere nuovi posti meravigliosi, come la perla rappresentata, per esempio, da Maratea”.

D’altro canto, accade spesso che una produzione riesca a creare un interesse così forte verso una località da diventare motivo di richiamo non solo turistico, ma di attenzione, di sensibilizzazione alla sua bellezza. Ma non solo, chiosa Convertini, “… Anche un matrimonio, che faccia parlare sui giornali o in tv di gente conosciuta, nota, o comunque di chi riesce a far parlare di sé: ci possono essere stati matrimoni bizzarri, con elefanti dall’India, per dire, o di altre cose altrettanto originali. Tutto ciò, in summa, crea turismo, crea movimento e fa sì che ogni singolo, meraviglioso, angolo della nostra penisola italiana sia valorizzato e anche frequentato”.

E allora, senza troppo perdere tempo, facciamoci carico di questo consiglio e parliamone, di più, più spesso, meglio. Grazie a Beppe Convertini e a Discovery Destination Wedding Maratea 2018.