Le 3 cose che una suocera non dovrebbe (assolutamente) dire alla sposa

Carissime spose in ascolto,

Rieccoci a parlare di matrimonio e delle mille sfumature che circondano il vostro giorno dei giorni. Oggi affronteremo insieme un tema delicatissimo, spina nel fianco di molte future mogli: il rapporto tra suocera e sposa.
Quante di voi hanno già dovuto affrontare le invadenze della mamma di lui? Quante hanno già chiesto aiuto allo sposo, il più delle volte dormiente, per arginare le angherie della dolce suocera? Non è mia intenzione generalizzare, alcune suocere sono splendide e riescono a instaurare un ottimo rapporto con la “nuova” figura femminile che è entrata nell’orbita della vita del proprio figlio. Ma con altrettanta certezza dichiaro che proprio nel delicatissimo momento dell’organizzazione delle nozze anche queste suocere riescono a far diventare un mostro a tre teste la sposa più tranquilla. Rasserenatevi: il più delle volte non è colpa vostra, ma semplicemente si tratta del gesti inconsulti di un cuore di mamma impreparato a “perdere” il figlio. Con questo articolo vi voglio quindi mettere in guardia da qualche situazione da corto circuito suocera-sposa. E parlo soprattutto a voi, care suocere, in modo che possiate leggere insieme alle sposine queste righe e impegnarvi a non farle impazzire prima del grande giorno!

“Non mi piace”

De gustibus non disputandum est, dicevano gli antichi… e torto non avevano. Cara suocera, vuoi per una questione di scarto generazionale, vuoi per inclinazioni diverse, è altamente probabile che tu non riesca a rifletterti nello stile che la sposa ha scelto per le nozze.  Ma è giusto così! Meglio supportare sempre e comunque la futura nuora, provando con delicatezza a dire la propria opinione (ma solo se richiesta, altrimenti il rischio “invadenza” è dietro l’angolo!) e senza voler scomporre troppo i suoi piani. La cosa che rende indimenticabile un matrimonio sono gli occhi felici degli sposi, è importante che siano colmi di gioia per il grande giorno finalmente realizzato così come LORO desideravano!

“Non so nulla delle vostre nozze”

In un matrimonio ci può essere una sola sposa. E va da sé che la madre della futura mogliettina sia più aggiornata su tutti i dettagli e sviluppi dell’organizzazione, perché la metà di questi all’uomo non interessano (ne ho già parlato qui). Ecco: questo in genere è un particolare che opprime le suocere, che- in quanto donne- vorrebbero essere invece sempre al corrente di tutte le fasi del planning nozze. Da parte vostra, sposine, potete impegnarvi a mostrare alla suocera quali composizioni floreali avete scelto per l’allestimento, quali saranno le bomboniere e (a vostra discrezione) invitarle a vedere il vostro abito. Ma d’altro canto, care suocere, non pressate le future nuore facendo pesare loro il fatto di essere all’oscuro di alcuni particolari. Chiedete magari ai vostri figli: a tentoni (forse) sapranno dare qualche risposta alle vostre domande.

Daniel Patron Wedding Reportage
Daniele Patron Wedding Reportage

Fossi in te rivedrei i tavoli

L’organizzazione dei tavoli, si sa, è una delle imprese più gloriose di un matrimonio. Perché io non ho mai visto una famiglia o una combriccola di amici in cui sia indifferente stare seduti vicino all’uno piuttosto che all’altro. Le dinamiche di cui tenere conto per la sposa sono davvero molteplici e il raggiungimento di un (delicatissimo) equilibro tra tutti gli ospiti è sempre un vero e proprio successo. Dopo intere serate a pensare come far godere al meglio il ricevimento ai propri invitati, sistemandoli con amici, parenti o personalità affini, la goccia che fa traboccare il vaso potrebbe essere proprio intervenire dicendo “Così non va bene, fossi in te rivedrei i tavoli”. Complimenti, avete fatto del vostro meglio per procurare una crisi isterica alla vostra futura nuora! Invece di scombinare il planning delle sedute a giochi già fatti, perché non dare qualche suggerimento agli sposi prima che inizino a lavorare sui tavoli? Basterà semplicemente dare qualche dritta sul parentado di riferimento, senza imporvi sul risultato. La sposa apprezzerà questo aiuto discreto e vi chiederà di buon grado altre informazioni!

Carissime suocere, vi svelo un segreto: quando la compartecipazione è imposta o rivendicata non è mai ben accetta. Ma se aspettate con pazienza che vi si chieda aiuto prima di dispensare pareri e consigli a destra e a manca, vi sarete guadagnate un tesoro: una nuora che di sua sponte vi assume fiduciosa tra i suoi punti di riferimento!
Buona organizzazione a tutte!

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Più informazioni circa

Lascia un commento

Luca Bottaro Studio
Come rendere utile la suocera: 5 cose da fare per lei
Quando arriva il momento dell'organizzazione del matrimonio, come fare della suocera un'ottima alleata? Ecco 5 cose da delegare proprio a lei!
Zeno Photo
Le 9 "considerazioni" sul matrimonio... che non potrai mai dire ad alta voce!
Ecco le 9 perle sul matrimonio che tutti abbiamo pensato almeno una volta, ma che non potremo mai dire ad alta voce!
Elena Razumovskaya fotografo
Dedicato alle sorelle: le 20 cose cose più belle di averle accanto nel grande giorno
Dedicato a tutte le spose che hanno una sorella (la migliore del mondo), ecco le 20 cose più belle dell'averla accanto nel vostro del matrimonio!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni