Imparate da Sanremo come NON vestirvi ad un matrimonio

Imparate da Sanremo come NON vestirvi ad un matrimonio

Purtroppo quest'anno il palco dell'Ariston non ci ha ancora regalato nulla di entusiasmante (per quanto riguarda gli abiti), al contrario abbiamo visto alcuni outfit che ci sentiamo di sconsigliare caldamente in certe occasioni!

Imparate da Sanremo come NON vestirvi ad un matrimonio
Foto via Facebook @claudiobaglioniofficial
  • Celebrità
  • Consigli
  • Tappeto rosso

Il Festival della canzone italiana quest’anno è iniziato un po’ sottotono. Lo dimostrano gli ascolti, precipitati ai numeri del pre Carlo Conti, con un milione di spettatori in meno nella prima serata, l’assenza di ospiti internazionali e i look! Purtroppo quest’anno il palco dell’Ariston non ci ha ancora regalato nulla di entusiasmante per quanto riguarda gli abiti, al contrario abbiamo visto alcuni outfit che ci sentiamo di sconsigliare caldamente in certe occasioni: imparate da Sanremo come NON vestirsi ad un matrimonio!

SalvareFoto via Facebook @claudiobaglioniofficial
Foto via Facebook @claudiobaglioniofficial

Bianco, il colore proibito

La voce c’è, il look un po’ meno: Arisa si presenta con un abito kimono firmato Albagìa che stringe i fianchi e allarga le gambe; i sandali alla schiava poi non la aiutano a slanciare la figura. Insomma il look di Arisa non ci convince, non solo non la valorizza ma ad un matrimonio sarebbe assolutamente vietato: lo sanno tutte che vestirsi di bianco è una delle 10 cose proibite! Stesso discorso vale per Paola Turci, sensuale e minimalista nella tutina in crepe color latte firmata Dsquared2, con pantaloni a zampa e profonda (pure troppo) apertura sul décolleté. Niente da ridire se non fosse per il colore; se vi piace il look di Paola, seguite i consigli dell’invitata in jumpsuit e lasciate il bianco alla sposa!

View this post on Instagram

Avete visto la nostra #Arisa? 😍 Che bomba 💣 #misentobene #unanuovarosalbaincittà #sanremo2019

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

A post shared by ARISA OFFICIAL FANCLUB (@arisaofficialfc) on

E sale, sale e salirà! 

Loredana Berté ha sempre avuto due grandi talenti: la voce e le gambe e a Sanremo ha deciso di mettere in mostra entrambi, pure troppo! Il suo look è perfetto per il ritorno sul palco dell’Ariston, ci piacciono i capelli turchini e anche l’abito corto davanti e lungo dietro, disegnato dal giovane stilista Gianluca Saitto; non ci piace invece quel gesto ‘involontario’ che alza decisamente troppo la gonna già mini. Attenzione Loredana, questa è una delle 10 cose più trash che un’invitata può fare ad un matrimonio!

Anna Tatangelo non dimentica i tempi in cui era testimonial di Coconuda e si presenta con un miniabito attillatto monospalla, firmato Yves Saint Laurent. Il maxi fiocco, le proporzioni un po’ confuse e soprattutto la minigonna con quei collant neri anni ’90 non sono adatti ad un matrimonio.

Un miscuglio che prende il volo

Qualcuno lo definisce ‘stile casual’, ma per noi è solo confusione. Il trio canoro Il Volo che ha vinto il Festival di San Remo nel 2015, stupisce tutti con un look ‘patchwork’ che non convince nessuno e con il quale vi sconsigliamo caldamente di presentarvi ad un matrimonio. Dal basso verso l’alto si alternano scarpe da ginnastica bianche taglia XXL, pantaloni eleganti, t-shirt e felpa della tuta. Un mix di palestra e cerimonia che ci lascia sgomenti. 

Vedo, non vedo… vedo troppo 

Quando sei una star tutto ti è concesso, quindi noi alla divina Patty Pravo perdoniamo anche il look della prima serata: il completo lucido rosso indossato sopra il top nero ricamato (troppo) trasparente di certo non la valorizzava, acconciatura e make up non hanno aiutato! Diciamo che per presentarsi vestite così ad un matrimonio bisogna essere come minimo Patty Pravo, in alternativa prendiamo spunto da Carolina di Monaco.

Evitate questi 4 scivoloni e sarete già sulla buona strada per un look da invitati 10 e lode! Per completare l’opera seguite la nostra guida con i 10 errori da evitare per gli accessori.