Gli italiani credono ancora nel matrimonio...civile!

Green Photographic via stylemepretty.com
Green Photographic via stylemepretty.com

L’istat ha diffuso i dati sul matrimonio 2011 ed è confermato: il matrimonio rimane un pilastro nella vita affettiva di ogni italiano, ma, rispetto a 15 anni fa, è il rito civile ad essere la vera sorpresa nel mondo del wedding.

Nel nord Italia la percentuale dei matrimoni civili, 52%, supera per la prima volta quella del rito religioso e nel Centro si arriva al 47%. Al sud il matrimonio in chiesa è ancora prevalente ma per quanto ancora non si sa. L’aumento dei matrimoni civili a cosa è dovuto? Sarà cambiamento del costume o semplice risparmio?

Sempre più matrimoni con stranieri. Foto: Vasia Wedding Photography via stylemepretty.com
Sempre più matrimoni con stranieri. Foto: Vasia Wedding Photography via stylemepretty.com

La scelta del rito civile è da attribuire in primo luogo alla frequenza sempre più alta delle seconde nozze e dei matrimoni con cittadini stranieri, anche se le percentuali dell’Istat segnalano un’impennata anche nelle prime unioni.

Rito civile = matrimonio semplice, magari all'aperto! Foto: Clarzzique Photography via stylemepretty.com
Rito civile = matrimonio semplice, magari all'aperto! Foto: Clarzzique Photography via stylemepretty.com

La crisi però di certo non aiuta a sognare… e i matrimoni diventano sempre più fai da te (risparmia con il Do It Yourself!), semplici, minimal e il rito civile agevola. Risparmio sulla decorazione della grande cattedrale, in molti casi sugli abiti degli sposi che in comune possono più discreti e sempre più spesso sul numero degli ospiti e le partecipazioni…Risparmiare si può, a partire dall’abito: se volete spendere poco per il vostro vestito ecco gli abiti da sposa Richard Nicoll una novità Topshop e i consigli per trovare un abito da sposa usato sull’Atelier delle amiche. L’investimento (si parla di un costo medio di 20.000 euro) del rito religioso non è adatto all’incertezza economica del momento.

Ma non salire all’altare non significa ignorare il senso della famiglia e i diritti-doveri dei coniugi, così il comune di Pavia per la prima volta ha dato il via a un corso laico per dire sì. Un vero e proprio corso prematrimoniale laico dove psicologi, avvocati, sessuologi forniscono gli strumenti per inserire i giovani nella futura vita matrimoniale…Dire sì piace ai giovani italiani e il matrimonio è ancora un sogno per le nuove generazioni anche se è cambiato il percorso per arrivarci!

 

Più informazioni circa

Lascia un commento

Il primo matrimonio gay tra musulmani nel Regno Unito: l'amore trionfa sempre!
Il primo matrimonio gay tra musulmani nel Regno Unito: l'amore trionfa sempre!
Dopo anni di sofferenza e discriminazioni, la prima coppia di musulmani omosessuali ha coronato il sogno d'amore sposandosi nel Regno Unito.
Giuseppe Voci Fotografo
Le 6 cose che TUTTI gli invitati pensano ai matrimoni... Che ti piaccia o no!
Al giorno d'oggi sposarsi è una prova di forza. Ma non temete, oggi vi mettiamo in guardia sulle 6 cose che, vi piaccia o no, tutti penseranno al vostro matrimonio!
Ilenia Caputo
Tutti i VIP che si sposeranno nel 2018: ecco i nostri preziosi consigli di stile
Benvenuto 2018! !Quali matrimoni VIP porterai con te? Scopriamo insieme quali sono le celebrities che diranno il sì più importante della loro vita!

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni