Coronavirus: come aiutare i tuoi clienti e la tua azienda

Coronavirus: come aiutare i tuoi clienti e la tua azienda

Scopri con noi le chiavi per gestire al meglio la crisi del Coronavirus, con i tuoi clienti e con i tuoi collaboratori più stretti. Ricorda che l'amore non finisce!

Coronavirus: come aiutare i tuoi clienti e la tua azienda
  • Attualità
  • Consigli

Durante questi tempi difficili, vogliamo esserti vicino. Comprendiamo l’impatto che il COVID-19 sta avendo sui tuoi clienti, sulla tua attività e sul nostro settore e vogliamo aiutarti a concentrarti su ciò che è più importante in questo momento. In questo articolo ti aiuteremo a gestire la situazione al meglio,  con il tuo team e i tuoi clienti.

Come posso aiutare le coppie a riprogrammare i loro matrimoni durante il COVID-19?

SalvareRiprogrammare le date e la flessibilità sono fondamentali
Riprogrammare le date e la flessibilità sono fondamentali

Prima regola: non parlare di cancellazioni, ma di riprogrammazione. Per la wedding planner Letícia Castro di Le Cult, il consiglio principale è quello di anticipare il problema e lavorare sotto l’ipotesi di un rinvio e non di una cancellazione. ‘Il sogno non finisce. Quando questa crisi finirà, ciò che la gente vorrà di più sarà abbracciarsi e celebrare la vita”, dice. Se di norma sono previsti costi aggiuntivi per questo tipo di riprogrammazione, è consigliabile rinunciarvi, se davvero vogliamo aiutare i clienti a superare questo momento difficile.

Anna Frascisco, Wedding Planner di caratura mondiale, afferma in merito: “Questa situazione non è ovviamente stata facile, siamo tra i settori più colpiti, ma io sono una ottimista per natura, quindi voglio trasmettere sempre un messaggio di positività alle mie spose. Tutti i matrimoni fino a giugno li ho sposati a dopo l’estate. Per ora sto mantenendo quelli di Luglio, ma ho un piano B di date opzionate da settembre in poi. Quello che mi sento di dire alle spose è di non preoccuparsi, il matrimonio è solo posposto, nel momento in cui lo celebreranno saranno ancora più contente e le nozze saranno ancora più cariche di significato”

Claudia Couttinho afferma invece di rinviare tutti i matrimoni fino a maggio e di avere conversazioni con coloro che si sposano a giugno e luglio, in modo che, a seconda di come si evolvono gli eventi, possano anche loro, se necessario, posticipare le nozze. ‘Dal momento che non sappiamo cosa accadrà, consigliamo di non annullare, ma di rimandare. Possiamo modificare le date, ridurre le dimensioni, ma non annullare. Nessuno dei nostri sposi ha mai considerato questa possibilità “, afferma.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Daniela Arcangeli, di Enoteca La Torre, spiega: “Tutti indistintamente stanno richiedendo un piano B. Ogni caso è particolare poiché abbiamo molti sposi che vengono dall’estero per cui oltre alla situazione italiana dobbiamo valutare quella del paese di Provenienza.”

La chiave è comunicare e raggiungere in modo proattivo quelle coppie che sono state direttamente colpite in questi mesi. Aggiorna la tua disponibilità ovunque (ad esempio, su un link sul tuo sito Web, nel tuo profilo Zankyou o su Instagram e Facebook) e chiedi alle coppie di essere flessibili (ad esempio, aiutandole ad organizzare il loro matrimonio nei giorni feriali o la domenica). La flessibilità è anche importante per il tuo lavoro: potrebbe essere necessario rilassare alcune delle tue regole per i matrimoni nel 2020 e nel 2021 (ad esempio, organizzare matrimoni più piccoli o celebrare più del limite ogni mese).

Con l’esperienza di riprogrammare le date di 17 matrimoni, Le Cult consiglia: “Suggerisco di sposarsi di venerdì sera o domenica a pranzo, che è chic. Domenica è ancora più facile che tutti i fornitori possano adattarsi. Non vedo alcun problema mettendoci al lavoro un po ‘più tardi lunedì, perché tutti capiranno la situazione “. Un’altra possibilità che suggeriamo è di considerare le vacanze come date alternative per la riprogrammazione.

Claudia Marín, di Entre Tonos Pastel, afferma: ‘Avremo due anni durante i quali non ci sarà la stagione delle nozze. In effetti, 2020 e 2021 saranno praticamente uniti, poiché la maggior parte dei matrimoni riprogrammati si svolgono alla fine dell’anno o all’inizio di quello successivo. Molte coppie si stanno adattando a questa situazione e stanno pensando di sposarsi un venerdì o una domenica per mantenere un appuntamento adatto e non doverlo rimandare all’inverno o al prossimo anno. “

Anna Frascisco sul futuro afferma: “Voglio pensare che questo rimarrà un brutto ricordo da cui trarre ovviamente i giusti insegnamenti, ma che prima o poi passerà, e dopo sarà tutto ancora più bello e forte di prima. Penso anche che sopravviveranno solo i veri professionisti del settore.”

Aiuta le tue coppie a stabilire priorità

SalvareAiuta le coppie a dare la priorità
Help couples prioritise

Il consiglio principale di Luiza è di aiutare le spose a stabilire le priorità ed essere chiari su ciò a cui non vogliono rinunciare: “Ad esempio, il matrimonio di sabato sarà più difficile da mantenere con tutti i fornitori desiderati. Nella mia esperienza, i matrimoni che siamo riusciti a posticipare con successo sono quelli già programmati venerdì, quelli programmati sabato trasferiti a domenica e quelli che preferivano andare avanti sabato e perdere uno o due dei loro fornitori preferiti. Quindi devi avere priorità ed essere chiaro su ciò a cui sei disposto a rinunciare “.

Manuella Gonçalez afferma che i matrimoni da marzo a maggio sono stati posticipati e che stanno già lavorando a un piano B con i matrimoni di giugno, mantenendo le prenotazioni anticipate delle date. Per le cerimonie a partire da luglio bisogna attendere gli annunci ufficiali.

Daniela Argangeli afferma: “Fortunatamente la nostra posizione geografica ci regala bellissime giornate sia in autunno che in Inverno . Stante alla situazione attuale , Ottobre è certamente un mese bellissimo per i matrimoni e dove le location hanno un ottimo piano B anche Dicembre è un mese magico. Purtroppo però le spose di Giugno /Luglio difficilmente accettano un rinvio invernale.

Leticia di Le Cult sottolinea un possibile problema con i matrimoni previsti per la seconda metà dell’anno: “Poiché non siamo sicuri che tutto tornerà alla normalità, temiamo che presto le spose con date programmate dopo agosto diventino ansiose. Il mio consiglio è che le spose del secondo semestre non devono  ancora cambiare le loro date al prossimo anno,  aspettino almeno fino alla fine di maggio e poi, se necessario, prenderanno dei provvedimenti. Per le spose che non hanno ancora chiuso una data, il mio consiglio è di continuare a pianificare e cercare fornitori e ispirazione. Sono quelli che rafforzeranno il mercato “.

E il contratto? O gli accordi con gli altri fornitori?

È importante rivedere i tuoi contratti e probabilmente consultare un avvocato per vedere se sono aggiornati. Quali sono le tue clausole di cancellazione? Puoi aggirarli per aiutare i tuoi clienti a non annullare, ma magari trasferendo la data del loro matrimonio senza costi aggiuntivi? Queste strategie possono aiutarti a superare la tempesta con i tuoi clienti esistenti e potenziali.

Vanessa Aune, wedding planner, sottolinea l’importanza di essere calmi e concentrarsi su una negoziazione empatica sia con i fornitori che con le coppie: ‘il coronavirus non è “colpa” di nessuno, quindi suggerisco sempre di stipulare un accordo in caso di annullamento, tenendo conto dei miei fornitori, che sono stati colpiti anche loro da questa crisi globale. Quello che ho visto sono sposi impegnati a raggiungere un accordo che fa bene a tutti. È tempo di unire le forze. ”.

Come comunico con i miei dipendenti e collaboratori?

SalvareComunicare con i fornitori e il tuo team
Comunicare con i fornitori e il tuo team

In questi tempi complicati, abbiamo visto che ciò che funziona meglio nel mondo professionale è dare l’esempio ed essere onesti. Capire cosa sta succedendo è il primo passo per comunicare chiaramente con clienti, dipendenti e collaboratori. Rimanere realistico (ma positivo) è la chiave, così come comunicare anche tramite piattaforme dove possiamo raggiungere altri professionisti simili, come LinkedIn, o gruppi su Facebook.

Fino ad ora siamo eravamo sotto shock iniziale e siamo andati avanti in “modalità di sopravvivenza”, ma nelle prossime settimane è tempo di iniziare a pianificare e organizzare strategie per i prossimi mesi. È tempo di iniziare a guardare avanti.

A cosa dovrei dare priorità nelle prossime settimane?

Evento Plus ha pubblicato un ottimo pezzo su come avviare il nostro processo di lavoro. Dicono: “In primo luogo, concentrati su come migliorare a lavorare in remoto: fai un piano settimanale, pianifica nuovi modi di organizzare le tue riunioni. Vale la pena scrivere le tue nuove regole di comunicazione e organizzazione. “

Descrivi diversi scenari per questi prossimi mesi e per il tuo 2021 in modo da poter rimanere concentrato su obiettivi a breve, medio e lungo termine. È possibile scrivere, ad esempio, “comunicare i passi successivi per coppie e fornitori per il prossimo trimestre”. Mantieni un piano di marketing aggiornato per le nuove coppie e come puoi aiutarle a prendere buone decisioni in modo da poter coltivare una relazione con loro. In questo modo, avrai maggiori possibilità di convertire i tuoi contatti in una vendita in seguito.

Quindi dovrei ancora pubblicare cose e commercializzare il mio marchio? Avere un messaggio ragionevole in questo momento aiuterà, ma sì, le persone si stanno ancora impegnando e stanno ancora cercando fornitori per il prossimo anno. Continua a comunicare, continua a parlare della tua flessibilità e delle nuove date aperte, e continua ad anticipare le necessità delle coppie per andare oltre.

Continua a ispirare con il tuo marchio, la tua presenza e le tue immagini. Molte persone si sono fidanzate tra Natale e San Valentino, quindi sono alla ricerca di futuri fornitori a casa. Capire cosa puoi fare per loro è la chiave. Questo è il momento per loro di iniziare davvero a pianificare per il prossimo anno e dovresti aiutarli a farlo. Quindi sì, continua a pubblicare post sui tuoi social media, i tuoi profili nei portali di nozze e la tua pagina web. Questo è il momento di continuare a far crescere la tua presenza online.

Daniela Arcangeli di Enoteca La Torre afferma :”La nostra esperienza in tempo di quarantena ci ha confermato ancora una volta quanto sia speciale il nostro lavoro ! Nato da una passione, si basa soprattutto sulla relazione ed empatia con i nostri clienti che accompagnamo per un anno, passo passo ,nella realizzazione di un evento nato da un sentimento e alimentato  da un sogno . Siamo il punto di riferimento assoluto di tutte le coppie di sposi, ci chiamano tutti tutte le settimane, anche solo per una chiacchera!”

Questa è la via giusta, esserci per gli sposi, fargli sentire la vostra presenza, instaurare un rapporto che vada al di là della semplice relazione fornitore-cliente. “Lavoriamo con i sogni e bisogna fare di tutto affinchè possano avverarsi” conclude Vanessa Aune. Chi fa questo mestiere non deve dimenticarselo mai, aggiungiamo noi.

Se hai bisogno di ulteriore aiuto o informazioni riguardo al COVID-19 e ai matrimoni, ti preghiamo di contattarci tramite: info.covid-19@zankyou.com