Coppie straniere VS coppie italiane: un'intervista agli esperti di Destination Wedding in Italia

Si fa un gran parlare di Wedding Destination, fenomeno che negli ultimi anni ha avuto un autentico boom coinvolgendo in primis la nostra bella Italia. Secondo un’indagine svolta dal Centro di Studi Turistici di Firenze, stiamo parlando di un fatturato totale di oltre 440 milioni.

Anna Pierobon Photographer
Anna Pierobon Photographer

Di limiti e difficoltà logistiche e infrastrutturali ogni dibattito dei nostri Wedding Club è sempre molto ricco, ma quali differenze sussistono in termini di pubblico italiano e straniero? Con lo scopo di fare il punto proprio su questa situazione, abbiamo deciso di lasciare la parola a delle vere esperte, che da anni lavorano sia con il mercato italiano che con quello internazionale.

Monia Re – Kairòs Eventi

Prima Wedding Planner certificata d’Italia, nel 2006 da vita alla “Kairòs Eventi”, affermandosi da subito come designer di  matrimoni di classe e di eventi esclusivi, sinonimo di qualità e garanzia; riconosciuta come una delle più stimate professioniste nel panorama italiano, Monia caratterizza le singole emozioni con una forte firma stilistica incentrata sul “Made in Italy”. 

Monia Re - Kairòs Eventi
Monia Re – Kairòs Eventi

1. Quali sono le differenze principali che riscontri tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavori?
Le coppie straniere decidono con più velocità. Il tempo di risposta con gli stranieri è sempre determinante!
Gli stranieri conoscono meglio la figura del wedding planner e quindi danno più valore alla professione, allo stesso modo (alcune volte) richiedono più preventivi e sono più selettivi.

2. A tuo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?
Gli italiani – come tali – conoscono più a fondo il concetto (e la sostanza) del “Made in Italy” e lo apprezzano nella sua totalità. A loro non c’è nulla da spiegare! Gli stranieri che lavorano con me, mi lasciano carta bianca e questo è il modo migliore per ottenere il massimo da una figura come la mia.

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisci lavorare?
Con le coppie che si amano alla follia, e che non vogliono un/una wedding planner per il loro matrimonio, ma vogliono Monia Re! Chiedo troppo?!

△△△

Laura D’Ambrosio – +39 Lux

Formata a livello professionale nel settore dell’ospitalità e del luxury, ha maturato l’esperienza nel settore lusso durante 15 anni trascorsi negli Emirati Arabi. Il suo interesse per il destination wedding inizia nell’incontro con +39 (storica Destination Management Company), che sotto il brand +39 Lux l’ha innamorata di un mondo unico nel suo genere. Metodica ed organizzata ma anche “ spettinata” e idealista, ama riuscire a trasformare un sogno in realtà, motivo per cui ama il suo lavoro.


1. Quali sono le differenze principali che riscontri tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavori?

Trovo che le coppie, che esse siano italiane, francesi, inglesi o cinesi, siano tutte innamorate e vibranti quando si parla del giorno del SI. Allo stesso tempo sono spaventate e spaesate, sia che decidano di celebrare nel proprio paese o che scelgano destinazioni straniere.

2. A tuo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?

Forse a differenza degli italiani, innamorati anche della loro Italia, gli stranieri sognano mete lontane, sono disposti a “ buttarsi” ad uscire dalla routine e fare qualcosa di esotico.

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisci lavorare?

Gli stranieri vivono meno il giudizio dei “parenti serpenti”.

△△△

Leandra Svizzero – Eventoile Handmade Weddings&Events

Insieme al suo team, si occupa personalmente di progettare e disegnare matrimoni ed eventi speciali, coinvolgenti e personalizzati in ogni minimo dettaglio, per coppie che sognano una giornata memorabile e indimenticabile, ma che rispecchi la loro personalità e racconti la loro storia d’amore. Farli sentire speciali e soddisfatti durante tutto il percorso che si concluderà con il giorno più importante della loro vita è uno degli elementi fondamentali di questa straordinaria professionista e del suo staff.

1. Quali sono le differenze principali che riscontra tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavora?

Per me la differenza sostanziale è nella fiducia. Potrebbe essere quasi un paradosso, ma nella progettazione e nella realizzazione di matrimoni di coppie straniere, nonostante non ci si veda praticamente mai, se non durante le Skype Call mensili, la fiducia è immediata. Per le coppie italiane invece, c’è bisogno di essere più coccolati e rassicurati.

2. A suo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?

Non c’è un pro e un contro perché sarebbe una risposta generalizzata. Ogni coppia, che sia italiana o straniera, è unica e ha delle esigenze diverse, il mio punto di partenza è cercare di capirli e di creare quel feeling che poi mi permetterà di lavorare con loro per tanti mesi in modo quasi autonomo, con la certezza che alla fine saranno pienamente soddisfatti e soprattutto felici.

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisce lavorare?

Scelgo sempre il mio cliente e la scelta è basata sull’affinità di stile e sulla loro disponibilità nel consentirmi di aiutarli. Lavoro maggiormente con coppie straniere perché siamo più affini stilisticamente, ma quando ho l’opportunità di lavorare con coppie italiane mi piace stupirli e dimostrare che la Wedding Planner ha molte responsabilità ed è molto di più di quanto si pensi. Obiettivo: riuscire a soddisfare le varie necessità rendendo tutti felici.

△△△

Sabrina Gambato – Ti Amo Ti Sposo Wedding

Wedding planner italiana con un’esperienza decennale nell’ambito degli eventi internazionali. Ha iniziato come wedding planner, ma per rispondere alle continue richieste della sua professionalità avanzate da futuri sposi stranieri, da quasi tre anni è diventata quasi esclusivamente Destination Wedding Planner. Occupandosi sia di matrimoni di italiani all’estero, che matrimoni di coppie straniere in Italia.

Sabrina Gambato - Ti Amo Ti Sposo Wedding
Sabrina Gambato – Ti Amo Ti Sposo Wedding

1. Quali sono le differenze principali che riscontri tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavori?

Le coppie di stranieri che mi contattano solitamente hanno già un idea della tipologia di nozze che vorrebbero realizzare e hanno un preciso stile in mente, che di solito coincide con il mio stile perché hanno già guardato i miei lavori e mi scelgono per esperienza e stile condiviso. Le coppie di italiani solitamente non sanno bene che cosa vogliono o hanno molte idee, ma confuse. Solitamente hanno in mente uno stile, ma  sono pronte a rivederlo se non è condiviso dai familiari. Insomma, da un lato c’è un intero gruppo familiare per l’organizzazione, dall’altro con le coppie straniere o di italiani che vivono all’estero ho a che fare esclusivamente con gli sposi e i loro specifici desideri. Va da sé che è molto più bello poter realizzare il sogno di una coppia, piuttosto che cercare di realizzare quel sogno misto al volere dell’una e dell’altra famiglia, magari con tradizioni diverse e background culturali contrastanti.

2. A suo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?

Le coppie straniere sono molto meritocratiche e rispettose del lavoro altrui, hanno ben chiaro che per avere un servizio di qualità bisogna affidarsi a dei professionisti e non cercano di organizzarsi con amici e parenti per risparmiare qualche centinaia di euro, a fronte di un servizio poco professionale e inefficace. Non chiedono sconti, selezionano con accuratezza i fornitori in base alle loro possibilità e una volta trovato il fornitore si fidano dei suoi consigli. Sono inoltre sempre molto educate, non chiamano nel mezzo della notte se non è un emergenza, non scrivono su whatsapp la sera dopo le 21.00, o non ti contattano indiscriminatamente per qualsiasi futilità. il compenso è stabilito fin dall’inizio e i pagamenti sono anticipati e sempre tempestivi rispetto alle scadenze.

La coppia italiana cerca il più bravo sperando di spuntare il prezzo migliore in fase di trattativa, riesce a chiedere lo sconto in qualsiasi occasione, anche la meno opportuna. La coppia si fida della professionista ma solo in parte, ha sempre un amica o una parente che le ha detto che una cosa si fa in un modo e non nell’altro e che si offrirebbe di fare il lavoro di wedding planner gratuitamente. Ti contattano a qualsiasi ora del giorno e della notte come se tutto fosse sempre un’emergenza. il compenso è sempre stabilito contrattualmente fin dall’inizio, ma o si dimenticano o hanno sempre una scusa per giustificare un ritardo nei pagamenti. A volte, nonostante siano estremamente soddisfatti del servizio, ci “provano” a chiedere uno sconto last minute!

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisci lavorare?

Ho scelto di occuparmi di una clientela specifica: persone che abbiano bisogno di una professionista del settore e che condividano il mio stile in termini di design e di valori umani. Il mio è un lavoro del quale vivo quotidianamente, che necessita di tanto tempo, che spesso tolgo alla mia vita privata e di rispetto. Attualmente le coppie straniere incontrano di più la mia preferenza per queste ragioni. Nonostante questo seguo alcune coppie di italiani che rispettano i criteri sopra descritti.

△△△

Serena Colavita – Italian Style Event&Wedding

Titolare di Italian Style Event&Wedding, organizza eventi e matrimoni in tutta Italia. Collabora con gli USA ed è corrispondente per il portale White Satin Wedding Show di Los Angeles. Docente alla WEA (Wedding&Events Academy) organizza le nozze sia di coppie italiane che straniere (Destination Wedding), ma nonostante l’esperienza ventennale afferma che quando arriva il grande giorno si commuove ancora. Sorriso e dolcezza, dicono i suoi sposi, sono la sua firma ad ogni evento.

Serena Colavita - Italian Style Event&Wedding
Serena Colavita – Italian Style Event&Wedding

1. Quali sono le differenze principali che riscontra tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavora?

Per nostra tradizione, in Italia all’organizzazione del matrimonio partecipa attivamente gran parte della famiglia di origine degli sposi.
Da sempre mamme e familiari più stretti hanno il piacere di essere coinvolti nelle decisioni soprattutto nelle scelte della location, del menu e degli abiti degli sposi.
I tempi stanno cambiando, perché ci si sposa più in là con gli anni e quasi sempre dopo un periodo di convivenza per cui anche l’età degli sposi è differente rispetto al passato e questo comporta essere più indipendenti dalla propria famiglia. Ciononostante alla mamma italiana fa comunque sempre piacere esserci e personalmene a me fa altrettanto piacere coinvolgerla così che possa godersi tutte le emozioni .

Le coppie straniere che mi contattano per sposararsi in Italia, invece, si muovono sostanzialmente da soli e in generale all’estero ci si affida con molta più fiducia al wedding planner, credo anche perché questa professione oltre confine esiste da più tempo e quindi se ne ha una maggiore conoscenza e confidenza.

2. A suo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?

Non esistono a mio avviso pro e contro bensì tradizioni e culture differenti che semplicemente portano a richieste ed esigenze diverse nell’organizzare le nozze. Fondamentale per un wedding planner: informarsi, studiare, fare continua ricerca. Il costante aggiornamento insieme all’esperienza garantiscono alla coppia quella professionalità che porta a saper trattare qualsiasi richiesta o eventuale problematica. Dare sicurezza e fornire risposte concrete è tra i miei compiti per gli sposi.

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisce lavorare?

Ogni coppia per me è unica, che sia italiana o straniera, si differenzia sempre da tutte le altre e pertanto non ci sono preferenze ma è sempre una gioia e una emozione quando mi affidano l’organizzazione del loro giorno consentendomi di entrare nei loro sogni e farli diventare realtà!

△△△

Cinzia Beretta – Bespoke Unique Weddings & Events

Un team dedicato di wedding & event planners di alta professionalità e capacità manageriali. Pianificano ed organizzano matrimoni ed eventi memorabili, glamour e soprattutto divertenti, con l’obiettivo di rendere l’esperienza dei loro clienti la migliore in assoluto. I loro servizi sono, infatti, sviluppati individualmente sulle esigenze e desideri dei clienti.

Foto via Lake Como BESPOKE Events
Foto via Lake Como BESPOKE Events

1. Quali sono le differenze principali che riscontra tra le coppie straniere e quelle italiane con cui lavora?
Le coppie straniere riconoscono un valore maggiore alla figura del wedding planner come parte fondamentale dell’organizzazione del loro matrimonio. Trovandosi lontani dal luogo delle nozze ripongono piena fiducia nella nostra figura, lasciando anche molto spazio ai suggerimenti e soprattutto sono molto aperti alle nuove proposte. Purtroppo, al contrario, le coppie italiane fanno più fatica a percepire a fondo il valore aggiunto della figura professionale.

2. A suo avviso quali sono i PRO e CONTRO degli sposi italiani? E di quelli stranieri?

PRO stranieri: hanno le idee più chiare, si lasciano guidare
PRO italiani: hanno molta cura dei dettagli e ci tengono molto che tutto sia perfetto, come da copione.

CONTRO italiani: si lasciano guidare meno e vogliono presidiare ogni cosa (svilendo la figura professionale del WP).
CONTRO stranieri: a volte curano meno i dettagli… che sono quelli che in un matrimonio anche semplice possono fare la differenza.

3. Potendo scegliere, con che tipologia di coppia preferisce lavorare?

Coppie che si rivolgono a noi senza timore e che ci danno piena fiducia e credano nella nostra figura come professionisti e non per una moda. Noi siamo per loro un supporto ed un aiuto a rendere questo percorso il più bello e leggero possibile, facendo sì che gli sposi vivano un momento indimenticabile.

△△△

Ringraziando l’intervento delle nostre 6 professioniste, non resta che tirare le somme su un mercato che comunque appare molto in movimento, incrementando di anno in anno i suoi numeri. Somme finali che non sembrano favorire le coppie italiane, forse ancora per scetticismo nei confronti di una professionalità di settore, che esiste e di cui si ha bisogno più che mai. A ogni modo al di là di inevitabili talloni d’Achille, ciò che stupisce sempre è il desiderio da parte dei professionisti del wedding di raccontare storie con lo scopo di realizzare sogni.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Il mondo del wedding all'Experience Celebration Day
Il mondo del wedding all'Experience Celebration Day
Il 29 ottobre 250 operatori del settore wedding hanno festeggiato l'Experience Celebration Day. Vieni a saperne di più!
Un giorno in... giuria: il contest tra Wedding Planner di That Day
Un giorno in... giuria: il contest tra Wedding Planner di That Day
Di quando fui giudice del contest creativo Fast Forward Masterclass ideato da That Day: una bellissima esperienza!
Il Baccello di Vaniglia Photography
8 usanze superate che non piacciono agli sposi Millenial
Se siete nati nati tra il 1980 e il 1995 fate anche voi parte della Generazione Y, siete gli sposi Millenial a cui non piacciono queste 8 usanze, ormai superate.

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni