Come sfoggiare un trucco da sposa a prova di lacrime e baci: la parola a Roberta Migliaccio

Come sfoggiare un trucco da sposa a prova di lacrime e baci: la parola a Roberta Migliaccio

Di trucco e di trucchi per il vostro giorno più bello: un'intervista alla make up artist Roberta Migliaccio.

  • Trucco
  • Sponsored
  • Su misura

Immedesimiamoci per un attimo! Essere una sposa comporta essere la protagonista della giornata, sotto gli occhi di tutti: parenti, amici, futuro marito, nonché, l’occhio piu indiscreto … quello della macchina fotografica! Un ricordo che resterà per sempre impresso ed è per questo che dobbiamo far in modo che una Sposa sia perfetta nel giorno più bello ed indimenticabile della sua vita.

SalvareFoto: Sonataphoto via ShutterstockScopri di più su “Foto: Sonataphoto via Shutterstock”
Foto: Sonataphoto via Shutterstock

Iniziamo con una buona preparazione del viso (anche nei giorni precedenti) e con un primer; oggi se ne possono trovare specifici, anche per le labbra e per gli occhi, ma, sopratutto, adatti a qualsiasi tipo di pelle, proprio per permettere una maggiore tenuta del trucco (waterproof) con il migliore risultato fotografico.
Ma adesso la parola alla nostra esperta make up artist, Roberta Migliaccio:

1. Come si sceglie il make up adatto al proprio mood?

Iniziamo con la scelta dell’abito, cercando uno stile che ci appartenga e che ci faccia sentire a nostro agio in quel giorno, poi possiamo passare alla fase successiva: il make-up! Ovviamente sarà abbinato al tipo di abito scelto, ma anche creato in funzione del proprio modo di truccarsi. Ad esempio, se una sposa è abituata a vedersi con il rossetto perché stavolgere il suo stile in un giorno così importante? Accontentiamola sempre!

2. Capitolo rossetti: sì e no da rispettare nel giorno delle nozze

Avendo parlato di rossetto, alle mie spose consiglio sempre quelli matt e sopratutto NO TRASFER, ma, come per il viso, non dimentichiamo di avere labbra morbide e ben curate dai giorni precedenti con degli olii o dei burri nutritivi, in modo da non rischiare qualche tremendo effetto carta crespa sulle labbra!

SalvareFoto: Sonataphoto via ShutterstockScopri di più su “Foto: Sonataphoto via Shutterstock”
Foto: Sonataphoto via Shutterstock

3. Se una sposa volesse “osare” cosa le consiglieresti?

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Bella domanda! Diciamo che “osare” nella lingua italiana significa proprio fare qualcosa di audace o coraggioso e sicuramente gia Sposarsi oggi è un modo di osare. In realtà è molto soggettivo osare, sopratutto se ci si trova di fronte una cliente già audace. Forse le proporrei di rientrare in degli schemi o, se proprio volesse stupire i suoi invitati, ci sono abiti con dei toni colorati bellissimi. Se invece fossi io a sposarmi oserei con un accessorio che amo: il cappello!

4. Che accorgimenti avere in vista dei baci e delle lacrime di quel Giorno?

Avere una persona di fiducia al proprio fianco è molto importante, anche e sopratutto nel giorno del proprio matrimonio, quindi consiglio o il ritocco del make-up grazie alla presenza costante del professionista che hai scelto per la tua giornata (molto in voga tra i VIP), oppure di portare sempre con sé un tocco di cipria da tamponare in viso in caso di lacrime e un rossetto dal tono scelto da ritoccare anche prima dell’ultima foto, dove, ancora, bacerai lo sposo!

E quindi, ringraziando Roberta Migliaccio e la sua esperienza, restiamo e vi lasciamo con un’ultima domanda: voi come intendete osare?