Pubblicità

#chiedoamauro2: Cinquanta sfumature di bianco: Pro e Contro di un abito da sposa colorato

Seppur si creda che il bianco sia bianco e punto, esistono varietà praticamente infinite, dall’off white al raffinatissimo color seta, dal gesso al ghiaccio, dal color lana al burro… Scopriamole tutte in questo interessante articolo di Domo Adami

  • Abiti da sposa
  • Guest-blogger
  • Abito lungo
  • Sposa

L’abito da sposa è bianco, c’è poco da discutere. Non vorrei sembrare lapidario in questa mia affermazione, ma personalmente propendo per questo colore,e le collezioni da sposa per il 2016 paiono darmi ragioni. Viviamo costantemente stimolati da colori, esiste un codice cromatico per esprimere sensazioni o livelli di qualità, la moda si esprime con il colore in voga in una determinata stagione, leggiamo 50 sfumature di grigio o di rosso… ma che dire delle mille sfumature di bianco?

SalvareDomo AdamiScopri di più su “Domo Adami”
Domo Adami
Pubblicità

La sua varietà di toni e gradazioni è vastissima: tralasciando l’ ottico dei tessuti sintetici che alla luce naturale acquisiscono addirittura sfumature bluastre(!) tanto son finti, il bianco si declina in una molteplicità di nuance: dall’off white al raffinatissimo color seta, dal gesso al ghiaccio, dal color lana al burro…. Seppur si creda che il bianco sia bianco e punto, queste differenze andrebbero considerate per abbinare il giusto tono all’incarnato ed esaltare ancor più la radiosità della sposa con un make up furbo, oltre a tutto il contorno decorativo e al tema del ricevimento.

SalvareDomo AdamiScopri di più su “Domo Adami”
Domo Adami

Tramontata l’epoca dell’avorio, sofisticato ma che conferiva un aspetto un po’ retro e certamente di difficile portabilità si sono, negli anni, palesati i colori anche nella sposa, quasi un’onda nostalgica degli anni ’70 dove l’uso del bianco era quasi scomparso.

Le alternative al bianco tuttavia non sono così popolari: certo a livello di immagine, nelle sfilate o come abiti da copertina hanno il loro perché ma poi a livello di preferenza l’interesse si orienta sul tradizionale. Se la scelta cade sul colore, io credo che gli abiti debbano essere sontuosi, ampi, quasi dei costumi affinché la sposa sia comunque protagonista e non scompaia nel caleidoscopio dei vestiti delle invitate. Questo infatti è il rischio: un abito scivolato colorato è un abito da sera a tutti gli effetti, che comunque in varie occasioni della vita può capitare di dovere o volere indossare, e sceglierlo per il proprio matrimonio, beh… non sembra proprio una scelta azzeccata.

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

SalvareDomo AdamiScopri di più su “Domo Adami”
Domo Adami

Tuttavia esistono delle, chiamiamole così, “scappatoie” o “compromessi”. Si mantengono la foggia importante e costruita dell’abito da sposa, sicuramente la lunghezza della gonna e dei dettagli di decoro ma interpretati in tessuti stampati fantasia, magari con motivi floreali, multicolor ma su base chiara. In questo modo abbiamo l’abito classico ma soddisfiamo il desiderio di indossare il colore.

SalvareDomo AdamiScopri di più su “Domo Adami”
Domo Adami

 

SalvareDomo AdamiScopri di più su “Domo Adami”
Domo Adami

In cerimonie all’aperto in ampi giardini o in campagna se sono in tessuti leggeri e svolazzanti; in grandi sale di palazzi riccamente decorati se in broccato o rasi consistenti, gli abiti colorati avranno la loro giusta collocazione, diventando essi stessi parte della magia del momento.

SalvareDevid Rotasperti Scopri di più su “Devid Rotasperti ”
Abito Domo Adami | Foto: Devid Rotasperti

Bisogna però che la regia sia ben diretta, i fiori dosati ad arte nei toni e nelle forme, l’evento curato nei dettagli perché la sposa, il suo abito e il colore siano celebrati adeguatamente.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

DOMO ADAMI Abiti sposa su misura
Pubblicità

Lascia un commento