Bonus Energia: scopri le agevolazioni statali per risparmiare in vista del matrimonio

Bonus Energia: scopri le agevolazioni statali per risparmiare in vista del matrimonio

Il Bonus Energia è un'agevolazione statale per risparmiare sulle bollette di luce e gas. Scopri come ottenerlo e come risparmiare in vista del tuo grande giorno

  • Attualità
  • Consigli
  • Guest-blogger

 

Benedette siano le agevolazioni fiscali dello Stato… e chi le creò! Sopratuttto in vista delle nozze, quando tra location, fotografi ed abiti il portafogli inizia a risentire di una certa pressione. Famosissimo, ormai, è il Bonus Matrimonio che aiuta (e non poco) i futuri sposi nelle spese più strong dovute all’organizzazione del grande giorno. Ma nello sterminato mondo degli aiuti dello Stato alle famiglie c’è un tipo di agevolazione che, purtroppo, è ancora poco conosciuto. Si tratta del Bonus Energia, conosciuto anche come Bonus Sociale o Bonus Enel, che arriva in soccorso di determinati utenti nel risparmio diretto delle bollette di luce e gas. Scopriamo tutti i dettagli e capiamo insieme se anche voi potete richiederlo. Il risparmio sulle spese dell’elettricità e del gas potrà aiutarvi a risparmiare e veicolare un po’ di soldi in più nella creazione del vostro “giorno dei giorni”.

SalvareCredits: Pexels
Credits: Pexels

Bonus Energia: cosa, chi, come e perché?

Diamo una definizione chiara e concisa di Bonus Energia: si tratta, in poche parole, del regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici. Da quasi 10 anni presente in Italia, è stato introdotto nel 2009 dal Governo ma è ancora poco conosciuto, è gestito dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) con la collaborazione dei singoli Comuni. Dovrete richiedere maggiori informazioni al vostro municipio d’appartenenza prima di richiederlo, anche se oggi qui su Zankyou vi daremo tutte le dritte necessarie. Grazie a questo bonus, infatti, potrete ottenre un risparmio diretto nelle vostre  bollette di luce e gas.

In primis va fatta una distinzione tra Bonus Elettricità e Bonus Gas. In secondo luogo va capito a chi si dirigono entrambe le agevolazioni statali. Non tutti i cittadini e le famiglie possono, infatti, richiederli. Partiamo da quello relativo alle bollette elettriche che potrà essere richiesto da:

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

  • I clienti domestici affetti da grave malattia o che ospitano un soggetto affetto da malattia che rende necessario l’utilizzo di speciali apparecchiature mediche.
  • I clienti che apporteranno una certificazione ISEE di 8.107,5 € oppure di 20.000 € per i nuclei familiari con più di tre figli a carico.
  • I clienti intestatari di una fornitura elettrica con queste caratteristiche: sino a 3 kW, con residenti fino a 4; sino a 4,5 kW pcon residenti superiori a 4.
SalvarePhoto 27
Photo27

Per quanto riguarda, invece, il Bonus Gas fanno fede gli stessi criteri visti sopra. Cambia soltanto l’ultimo punto che prevede un misuratore gas di classe non superiore a G6. Per ulteriori informazioni ed approfondimenti vi rimandiamo a questo articolo.

Le basi per risparmiare ogni mese ci sono. Destinerete queste somme all’organizzazione del vostro giorno più bello? Noi ci vediamo, sempre qui su Zankyou, il prossimo mese per deliziarvi con altre notizie sul mondo dell’energia che non è così noioso come sempre. Anche la luce ed il gas possono avere il loro lato glamour. Non trovate?