Aspettando Wedding Entrepreneur Bootcamp, la nostra intervista a Ines Pesce

L’estate, in Italia, è la stagione per eccellenza dei matrimoni, ma non solo di giorni di nozze vive il Wedding e le sue menti sono sempre in fermento nell’organizzare il futuro e precorrere le date che verranno! Il racconto che sto per presentarvi oggi riguarda un evento che farà da vedetta autunnale: dal 26 al 30 settembre, infatti, si terrà a Vieste (FG), il Wedding Entrepreneur Bootcamp.

L’evento sarà il primo campo di addestramento per i professionisti del matrimonio focalizzato sull’imprenditorialità e il wedding marketing e sarà ospitato in una segretissima location nel cuore di una delle parti d’Italia che Forbes ha indicato come meraviglia internazionale, il Gargano.
E proprio per l’interesse verso quest’evento attesissimo, ho intervistato la mente che c’è dietro: Ines Pesce di Daruma for Wedding, prima Wedding Communication Agency, inclusa nell’agenzia Daruma ADV, composta da un team di creativi e specialisti del marketing online e offline.

Eccovi, quindi, quello che è venuto fuori chiacchierando con Ines!

Ines Pesce
Ines Pesce

Ciao Ines e grazie intanto per la tua disponibilità! Due mesi ancora e poi l’avventura del Wedding Entrepreneur Bootcamp comincerà. Cosa state preparando per i professionisti che si affacceranno ai vostri corsi e al vostro modo di intendere il marketing?

First of all, come dicono gli inglesi, il Wedding Entrepreneur Bootcamp non è un corso. Per scelta, infatti, non faccio corsi sulla mia materia (wedding marketing) per due motivi:

1. parto del presupposto che un wedding entrepreneur debba frequentare corsi nel suo settore (planning e design) e debba essere super aggiornato sui trend del mondo eventi e matrimoni: questo per garantire ai propri clienti un servizio eccellente ed un’offerta creativa sempre all’ultimo grido;

2. il wedding marketing non si impara in pochi giorni di corso ma è frutto di anni di studio e pratica per cui il professionista del matrimonio, pur frequentando corsi, non potrà mai avere la mentalità per stilare una strategia marketing oggettivamente efficiente, in quanto gli mancherà sempre il dinamismo di chi sul marketing sbatte la testa ogni giorno.

Spesso offro corsi (gratuitamente) ai miei clienti o ai miei clienti potenziali su alcuni argomenti del wedding marketing. Questi incontri hanno come obiettivo quello di fornire agli imprenditori delle nozioni utili per effettuare scelte ponderate e funzionali a organizzare al meglio l’ascesa del proprio wedding business. Farmi pagare per nozioni base, di scarsa efficienza, significherebbe prendere in giro la gente.

Il Wedding Entrepreneur Bootcamp quindi è il momento nel quale il professionista riceverà una strategia marketing nelle sue mani studiata e scritta da me e dal mio team e in 4 giorni lavorerà sul proprio mindset e capirà come attuarla al meglio, con i suoi mezzi. Sicuramente parleremo di Facebook e Instagram ma non certo su come scegliere il migliore hashtag: quello sarà già scritto in strategia da me.

Che tipo di “studenti” pensate vi troverete di fronte e avrete modo di conoscere, ma anche, quali qualità intendete puntare e implementare durante il corso?

Il nostro target obiettivo sono i professionisti del matrimonio (wedding planner, floral designer, proprietari e manager di struttura, fotografi, titolari e manager di atelier, ecc) che hanno maturato la consapevolezza che per vincere nella loro professione devono puntare ad una strategia che gli segni il percorso all’interno del mercato e li metta in contatto con gli sposi giusti.

Durante il Wedding Entrepreneur Bootcamp, infatti, si lavorerà molto sul business mindset, nonché sulle competenze manageriali che spesso sono sottovalutate dai professionisti, impegnati a rincorrere gli sposi e ad incrementare il fatturato in modo casuale. Cosa che, tra l’altro, non sempre riesce.

Secondo l’esperienza tua e dello staff di Daruma, qual è la situazione attuale del mondo del wedding, quali mezzi o qualità sono necessarie per approcciarsi a questo settore in esponenziale crescita?

Imprenditorialità e focalizzazione: questo è ciò che manca di più nel settore. I professionisti corrono a destra e a manca arrancando nel caos della quotidianità, disperdendo energie in attività di cui non dovrebbero occuparsi, a danno dei loro wedding business.

Questa domanda è per certi versi una richiesta di spoiler, dato che l’argomento sarà parte fondamentale del corso settembrino, come comincia e a cosa fa riferimento il racconto che include il concetto di Gold Flamingo?

La Gold Flamingo Theory è il sunto della mia esperienza. Un metodo che oggi, a mio avviso, risulterebbe vincente se fosse adoperato dai professionisti del settore per distinguersi dagli altri, ma a cosa fa riferimento lo saprai a fine settembre a Vieste.

Arriverà settembre, poi, come sempre, passerà. Cosa ci riserva il tuo futuro prossimo nel mondo del wedding?

Il Wedding Entrepreneur Bootcamp è una delle mie follie: un format pensato per colmare una lacuna del mercato ma non è il solo. Tra settembre e dicembre sarò presente a diversi eventi (e non solo) e le collaborazioni in arrivo sono molto entusiasmanti. Inoltre a fine anno dovrebbe materializzarsi un progetto dedicato ai professionisti del matrimonio, su cui lavoro da mesi e di cui Zankyou sarà sicuramente informato.

Ines Pesce
Ines Pesce

Non ci resta quindi che ringraziare di nuovo Ines per la piacevole chiacchierata e attendere per il Wedding Entrpreneur Bootcamp la fine di settembre, arrostendo al sole.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Foto via Elisabetta D'Ambrogio Wedding Planner
Wedding Club by Zankyou: il 2018 riparte alla grande con la Puglia
Ogni regione è un microcosmo di bellezza, in grado di incorniciare al meglio il giorno più bello di coppie italiane e non solo, ma sta a fornitori del settore, stampa e istituzioni trasmetterne l’unicità. Per queste e altre ragioni il 28 marzo saremo alla splendida Masseria Torre Coccaro: lprossima tappa del Wedding Club By Zankyou!
Ecco le opinioni dei professionisti presenti
Zankyou a Sì Sposa Italia 2018: i commenti a caldo dei protagonisti della Milano Bridal Week
4 giorni di fiera con le impressioni a caldo dei veri protagonisti della Milano Design Week dove abbiamo preso parte in prima persona. Il bilancio? Più che positivoper tutti
Intervista a Paola Pizzo, editor di Sposi Magazine
Intervista a Paola Pizzo, editor di Sposi Magazine
Inesauribile, disinvolta, preparatissima: intervista a Paola Pizzo editor di Sposi Magazine! Non si perde una sfilata, ha uno stile inconfondibile e soprattutto è sempre al passo con ogni iniziativa, a caccia di tendenze da proporre ai suoi lettori.

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni