3 motivi per cui scegliere un reportage di matrimonio (e non la classica foto in posa)

Se si prendono in considerazione i preparativi di un matrimonio è difficile, davvero molto difficile, pensare da dove poter cominciare a stilare una classifica delle cose più importanti. Talvolta tra location, vestiti e menù, ad esempio, ci si dimentica l’importanza che occupa scegliere un fotografo che sappia fare il suo lavoro. Ma ci si dimentica anche l’importanza della fotografia, che poi, attraverso il prodotto finale di quel giorno così vostro, l’album di nozze, sarà l’unica cosa che rimarrà a raccontare concretamente il matrimonio catturando i momenti più importanti, certo, ma anche tutte le microstorie bellissime che lo comporranno.

Così, con l’intenzione di fare chiarezza su quanto sia necessario affidarsi a un professionista con cui instauraure un feeling particolare, ma anche pensare alla fotografia non più come a qualcosa di superfluo e, soprattutto, affacciarsi originalmente a quella tipologia specifica che come un reportage va a cogliere naturalmente l’attimo, ne abbiamo parlato con una figura di spicco del settore: Luca Bottaro. Lasciamo quindi la parola a questo professionista, il cui Studio fotografico nasce dalla sua più sincera passione per tutto quello che l’arte fotografica è in grado di cogliere e raccontare, punto di partenza da cui si muove anche la sua ricerca di idee nuove e creative.

1. La fotografia di marimonio

Il matrimonio è una festa piena di attimi irrepitibili e piena di momenti naturali inaspettati, dunque immaginare un fotografo a fermare momenti e persone per ottenere una foto da incorniciare e mettere in vetrina, sembra uno spreco. Chiaramente per poter ottenere naturalità, spontaneità, entusiasmo reale, è necessario confondersi tra gli invitati discretamente al fine di ottenere una visione diversa. Ma se si vuole una fotografia vivace è necessario personalizzare, pensare a un modo di approcciarsi alla festa in maniera completamente differente dall’usuale e la posa è una misura fotografica egoistica. Basti pensare a quanti altri momenti si siano persi nel tempo della realizzazione di una foto in posa perfetta, senza dimenticare poi la noia e i lunghi tempi per realizzarla.

2. Il fotografo

Per evitare autoincensamenti, è importante comprendere che tra fotografo e sposi deve, assolutamente, instaurarsi un rapporto non solo di fiducia, ma proprio di empatia accogliente, per questo bisogna diffidare da offerte o pacchetti da fiere, scegliere il fotografo e non il prezzo, che non ha nulla a che vedere con la qualità di un servizio fotografico. Intendo dire che se una coppia di sposi non è in sintonia con un fotografo non c’è nulla che si debba accettare per forza. Se non scocca la scintilla e si sceglie di accettare ugualmente, quello che si andrá a svolgere, di sicuro, è il lavoretto da fotografo operaio senza ottenere nessun risultato dignitoso. E qui alla fine non è una salumeria della foto è una questione di bellezza.

3. Reportage, perché?

Innanzi tutto, perché no? Siamo abituati alle foto in posa, perché nel quotidiano è difficile – e forse sarebbe anche un po’ inquietante – avere la disponibilità di qualcuno che discretamente sia lì a cercare gli attimi più significativi di una giornata, ma un matrimonio è tutta un’altra storia. Solo il reportage permette di avere nell’album la foto più richiesta ed attesa, ovvero quella che gli sposi non si aspettano, né qualcuna che ricordano di aver fatto, ma che rivedranno con gioia negli anni. Il compito della fotografia è ricordare e raccontare, non disciplinare un’istantanea.

Ringraziamo quindi Luca Bottaro e la sua professionalità appassionata, che esprime anche nel realizzare un numero limitato di servizi fotografici in modo da poter garantire una meticolosa cura nella selezione, quanto nella post-produzione e se volete un ultimo consiglio sul perché la spontaneità sia meglio della posa, pensate all’immediatezza delle emozioni e al loro modo così improvviso di manifestarsi! Adesso, fatevi incantare nel giorno delle vostre nozze dalla qualità di Luca Bottaro.

Entra in contatto con i fornitori citati in questo articolo

Lascia un commento

Daniele Patron
I consigli sul reportage di nozze dal miglior fotografo di matrimoni in Italia
Come realizzare un reportage di nozze perfetto? Ce lo dice Daniele Patron, il miglior fotografo matrimonialista del 2016!
Come scegliere il fotografo per il matrimonio
Come scegliere il fotografo per il tuo matrimonio? 5 passi da seguire alla lettera
Dovete cercare il fotografo ideale per il vostro matrimonio ma non sapete da dove iniziare? Ecco i 5 passi da seguire alla lettera per scegliere il fotografo perfetto per voi!
Magnolia Eventi
70 tips geniali per personalizzare il tuo matrimonio con stile
Vuoi un matrimonio originale e divertente ma non sai come fare? Zankyou ti aiuta! Ti suggeriamo ben 70 idee per rendere il tuo giorno davvero speciale.

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Anche la tua attività può comparire su Zankyou!
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 23 Paesi Maggiori informazioni