Un elopement autunnale per tornare a dire sì, lo voglio

Un'atmosfera incredibile dai toni caldi e rilassati, sulle colline dell'Oltrepò, ha avvolto Carlotta e Ambrogio che insieme alla loro bimba hanno rinnovato la loro promessa di amore

  • Real weddings
  • Autunno
  • Lombardia
  • Galleries

“Io e la fotografia ci conosciamo dall’infanzia, quando mio papà non perdeva occasione per portare con sé la sua Nikon F3 e fotografare me e mia sorella, felicissime modelle con la gioia nel cuore”.

Si presenta così Giulia Formica Photography che condividendo con noi gli scatti di questo elopement ci fa un regalo preziosissimo. Con questa parola presa in prestito dal quattordicesimo secolo si definivano le fughe amorose, le fuitine, oggi è entrata nel gergo del settore del wedding anche semplicemente per rappresentare un matrimonio celebrato in intimità, con i propri cari. È questo il significato che Carlotta e Ambrogio hanno voluto dare al loro elopement, creare un momento intimo per rinnovare la loro promessa d’amore fatta nel 2018. Le premesse per l’organizzazione del loro elopement erano semplici, pochi intimi, la loro bimba e un’atmosfera da non dimenticare. Se date un’occhiata alla gallery vedrete che Carlotta e Ambrogio sono riusciti nell’intento, riunendo con loro sei dei loro familiari, abbracciando la loro piccola e facendo affidamento su un team di straordinarie lavoratrici e sensibili professioniste del wedding.

Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography

Sulle colline di Fortunago, a sud di Pavia, nell’Oltrepò si è svolto l’elopement autunnale di questa giovane coppia di sposi, il padre della sposa officiante del rito delle promesse e la cerimonia sotto il tasso del giardino del Castello di Stefanago, che è la loro casa. La cerimonia si è svolta all’aperto, dei giardini all’italiana a fare da navata al luogo pensato per la cerimonia. Un manto naturale di foglie autunnali e un tappeto in stile berbero ad accogliere gli sposi in piedi davanti all’officiante. Loro stilosissimi, l’abito scelto da Carlotta nell’atelier di Nadia Manzato, le scarpe un modello vintage della madre, realizzato dal canzolaio di famiglia. Un backdrop di composizioni floreali asimmetriche, su alzate di diverse altezze, e adagiate a terra a incorniciare il rito. La palette di colori scelti con meastria da Arianna, floral designer de La Fioreria così come le differenti texture e materiali scelti per le composizioni. Pampa, protea, rose, amaranto e foliage sono solo alcuni degli elementi. Alcune sedie in legno per i parenti e poi lei, Jole, la loro bambina che ha partecipato allo scambio delle fedi, disegnate e realizzate dalla sposa, che si sono offerti reciprocamente in ginocchio sul tappeto. Rimanendo nella tradizione rurale hanno poi rinnovato la loro unione con il rito dell’handfasting, cingendosi le mani di un delicato nastrino di raso.

Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography

Un amore già forte quello di Carlotta e Ambrogio e un rito di unione che hanno voluto svolgere con l’intento di rafforzarlo ancora di più con il rispetto reciproco e la complicità. Ora posano davanti alla camera di Giulia Formica ancora più felici e soddisfatti, prendono in braccio Jole che sembra voler dire loro..”che belli che siete”!

Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography

Gli ospiti aspettano nella corte del castello, dove è stata allestita una meravigliosa tavola da Katia di Kcreations eventi, una wedding planner e designer degna di nota, che ha saputo ricreare anche nella mise en place un ambiente autunnale, avvolgente, intimo e ha saputo curare, insieme alla floral designer, tutti i dettagli rendendoli esteticamente perfetti. I colori scelti, anche in questo caso sono un richiamo alla stupenda stagione delle castagne, per la mise en place è stato usato l’antico servizio di piatti di famiglia, bicchieri di cristallo, coppe anticate come centrotavola fiorite con di dalie, rose antiche e frutta di stagione, candelieri in ottone e tovagliato borgogna. Si accendono le candele e con esse l’atmosfera. Carlotta e Ambrogio, felici dopo il loro reportage, ricevono gli ospiti. Si brinda, ci si scambiano sorrisi amorevoli e si passa una meravigliosa serata in famiglia.

Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography

E sotto gli sguardi amorevoli dei loro familiari, nel rispetto dei meravigliosi toni rosa, magenta e amaranto, arriva anche la wedding cake, perfettamente in match con lo stile e il design dell’elopement. Due piani di una meravigliosa creazione con scaglie oro, fighi, rose e una manciata di foglie di ortensia autunnale.

Salvare
Giulia Formica Photography
Salvare
Giulia Formica Photography

La conclusione di una giornata meravigliosa, volutamente intima e unica nei colori, nello stile scelta da Carlotta e Ambrogio che volevano far respirare ai loro ospiti una delicata atmosfera. Speriato abbiate apprezzato questo reportage tanto quanto lo abbiamo apprezzato noi e che sia stato di ispirazione per la vostra celebrazione o il vostro elopement.

Crediti

Atelier moda: Nadia Manzato

Floral Designer: Arianna – La Fioreria

Wedding planner & designer: Katia – Kcreations eventi

Photography: Giulia Formica Photography

Seleziona i fornitori che desideri contattare

La Fioreria Wedding planner
Nadia Manzato Negozi di abiti da sposa

Non vuoi perderti le ultime novità per il tuo matrimonio?

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Lista di nozze Zankyou. Ricevi il 100% degli importi regalati sul tuo conto corrente.