IT Login
IT

Un abito firmato da Stella McCartney per il tuo matrimonio? Sognare, si sa, non costa nulla!

Dove risiede la bellezza? Assodato che la perfezione non esiste, non ci rimane che appellarci ad altri princípi: c’è, quindi, chi la identifica con la purezza, chi con l’originalità, chi con la forma, chi con la sostanza. Per me, bellezza è sinonimo di estro, ed il suo terreno di gioco è la creativita attraverso la sperimentazione. Di ogni brand, quindi, quello che più mi stupisce è la capacità di giocare con concetti estremi. In quest’ottica, se qualcuno staccasse un assegno con tanti ma tanti zeri dicendomi ‘Simona, comprati l’abito da sposa dal tuo stilista preferito’ non esiterei un secondo ed accorrerei nello store di StellaMcCartney.

Bella, brava ed impegnata in cause sociali di tutto rispetto. Foto via Instagram.com/stellamccartney

Una delle (poche) figlie d’arte che ha saputo far passare in secondo piano il celebre cognome con la propria bravura ha iniziato ad interessarsi di moda dalla più tenera età. A 12 anni crea il suo primo abito, a 22 conclude gli studi presso la Central Saint Martins College of Art and Design di Londra, e da allora la strada non è che in salita, partecipando alla creazione della prima collezione dello stilista francese Christian Lacroix, per poi collaborare con  ChloéGucci, H&M ed Adidas. Pochi anni fa approda al mondo del wedding disegnando un’esclusiva collezione di lingerie, eppure sbirciando nel suo catalogo sono tantissime le ispirazioni per le future sposine.

Vegas mood for Stella McCartney. Foto via Pinterest

Lo stile unico che la contraddistingue le permette infatti di abbracciare i più diversi trend senza perdere la propria identità. Delle sue collezioni vi segnaliamo i modelli più minimal che propongono una donna elegantissima nelle sue scelte androgine, ideali per chi sogna di sposarsi con i pantaloni; e sul versante opposto la perfetta principessina rococò avvolta da pizzi multicolor e seducenti trasparenze.

Tre proposte per la sposa chic dal look androgino. Foto via facebook.com/stellamccartney
Trasparenze e colori alternativi per la perfetta principessa moderna. Foto via facebook.com/stellamccartney
Longuette con bicolor in contrasto per gli abiti in Chantilly. Foto via facebook.com/stellamccartney

Non mancano ispirazioni boho-country, perfette per chi subisce il fascino degli anni Settanta, tra gonne lunghe, tessuti morbidi, motivi floreali e capigliature semi-raccolte casual.

Longuette Seventies. Foto via Facebook
Ispirazioni in lungo tra satin ed influenze boho-chic. Foto via Facebook

Probabilmente questi abiti vi parranno eccessivi per il vostro Giorno più importante, ma ciò non toglie che possano essere di ispiarazione per l’abito dei vostri sogni: anche solo per un dettaglio o un mood con cui vi posiate sentire identificate. Abbandonando le passerelle londinesi per tornare in patria, vi invitiamo a ripercorrere le proposte che abbiamo visto sfilare durante le passerelle milanesi dello scorso maggio.

Brand 100% tricolore come   Amelia CasablancaToi SposeArchetipoCarlo Pignatelli e  Alessandra Rinaudo, ma anche tanti altri marchi italiani che troverete nella nostra Directory nella sezione abiti da sposa, come Alba Eloisa D’AlessandroAtelier Patrizia e Fausto Sari sapranno interpretare al meglio le vostre esigenze per confezionare sulla vostra pelle l’abito che avete sempre sognato.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni