IT Login
IT

Album di nozze: manuale (femminista, ma non troppo) per sfoderare un sorriso smagliante

Sposa e damigelle senza paura di sfoderare arcate dentali da applauso. Foto via photoboothplanet.com

Siamo donne, oltre alla gambe c’è di più… furoreggiava qualche anno fa un inedito duetto, composto dalla procace Sabrina Salerno, assieme alla attuale onnipresente in ogni fashion week, da Milano a Timbuctu, Jo Squillo. Per carità, il padre è il primo amore della figlia, ma state ben sicure che dietro l’idilliaca coppia c’è sempre una mamma pronta a fare tutto il lavoro duro. Così, bando alle metafore esistenziali: oggi a Zankyou, partendo dalla massima che oltre alle gambe c’è di più, accantoniamo i reggiseni da bruciare in piazza e guardiamo al di là delle gambe, per focalizzarci su un’altro splendido plus femminile, protagonista di ogni servizio fotografico di nozze che si rispetti: il sorriso! Ecco dunque qualche consiglio pratico da rivolgere alle spose – e, più in generale, ad ognuna delle creature appartenenti al genere femminile – che, sicure di sè e forti di conoscere ogni segreto delle top-models che ammiccano dalle copertine delle riviste patinate, si apprestano a posare per gli scatti della rivista patinata più importante della vita: quella dell’album di nozze!

1. Uno sguardo al passato

Partiamo a ritroso: innanzitutto, osserva le tue foto, cercando di capire quali sono le migliori e perché. Scoprire il comune denominatore delle fotografie all’interno delle quali risulti più bella del solito – sia esso una curvatura particolare dello sguardo, un’increspatura specifica del sorriso, o semplicemente un colore di rossetto che ti dona particolarmente – ti permette di bissare con facilità (e furbizia, che giammai guasta) i successi ottenuti.

2. Profilo destro, profilo sinistro, un bel sorriso – altro che casting!

Quando posi per una foto, inclina leggermente la testa a destra o a sinistra. L’anatomia insegna: la maggior parte delle persone non ha il viso, nè tantomeno il sorriso, perfettamente simmetrico, così come è (più o meno scientificamente…) provato che ognuno di noi, posers professionisti per la nostra pagina su Facebook, ha un profilo migliore rispetto all’altro – sia esso il destro o il sinistro, ed indipendentemente dalle preferenze politiche.

3. Strike the pose (Madonna docet)

Sorridi con i denti appena aperti. Partendo dalla premessa che ci fa accaponare la pelle l’idea che dobbiamo attenerci a delle regole fisse, anche in una delle cose più belle della vita quale è un sorriso, o una risata di cuore – ragion per cui ci appelleremmo in questo preciso momento alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, per preservare questo sacrosanto diritto… resta il fatto che l’album di nozze si compone anche delle classiche foto in cui si guarda fissi all’obiettivo, assieme al vostro sposo o in compagnia dei vostri ospiti, sperando di non assomigliare ad un equino – causa panoramica gengivale dovuta al sorriso troppo aperto – o, al contrario, al robot di Futurama Bender Rodriguez (da non confondersi con la Belen Rodriguez nazionale, che invece – in quanto a riuscita ottimale nelle foto – sembra essere parecchio ben disposta), per colpa di un sorriso a denti stretti.

A sinistra un cavallo felice, rischio di un sorriso a bocca spalancata. A destra Bender Rodriguez, rischio di un sorriso a denti stretti

La regola generale, dunque, è quella di tenere le labbra dischiuse, e sfoderare tutto il vostro charme da posers, tenendo a bada labbra superiori ribelli che tendono a ritirarsi per sfoderare il proscenio delle gengive.

4. Val più la Pratica della Grammatica

Esercitati con il tuo sorriso migliore: mettiti davanti allo specchio e, a costo di sembrare Joan Crawford che prova il discorso di ringraziamento al conferimento dell’Oscar (e che comunque resta sempre un gran bel punto di riferimento, vita familiare esclusa), esercitati con mille dei tuoi sorrisi, finché non scoprirai qual é il migliore. Memore della regola di cui al punto 3. qui sopra, una volta scovato il tuo sorriso da Oscar, esercitati con esso finchè le mandibole imploreranno pietà, di modo che il giorno delle nozze ti esca spontaneamente (ed il muscolo mandibolare abbia felicemente assimilato il training da caserma).

5. I consigli della nonna (o della make-up artist, o della nonna make-up artist)

Al di là della pulizia e dello sbiancamento, alla base di ogni estetica dentale, ma effettuabili per ciò stesso solo da un buon professionista, eccovi alcuni dei nostri tips & tricks da mettere autonomamente in atto ad ogni click:

passa la lingua sull’arcata dentale superiore: un secondo prima di scattare le foto, inumidisci i denti con la lingua, di modo che appaiano piú splendenti.

Il kit di sopravvivenza per il sorriso perfetto: 1. filo interdentale, perchè una splendida sposa che sorride radiosa con una foglia di prezzemolo sull’incisivo perde istantaneamente gli aggettivi “splendida” e “radiosa“; 2. lip-gloss da rinfrescare ad ogni portata: il rossetto mat va benissimo quando l’ambiente è tranquillo, ad esempio durante il servizio fotografico, ma quando l’atmosfera si scalda ed i baci da dare a parenti ed amici si moltiplicano esponenzialmente, il rossetto opaco lascia tracce, tende a seccarsi e, assorbendo luce, può rendere le tue labbra spente, indipendentemente dal numero delle portate servite. Il lucidalabbra conferisce un’aspetto piú fresco e naturale alle labbra, ed è più facile da stendere: una volta applicatolo, e dopo aver appoggiato un kleenex sulle labbra per fissarlo, passane un altro strato solo sulla zona centrale, di modo che le labbra acquisiscano maggior volume (a tal proposito, non dimenticare di leggere il nostro articolo su come avere labbra perfette); 3. mentine: qui il consiglio travalica l’estetica dentale – e non c’è bisogno che mi dilunghi a spiegarne i motivi.

Girl Power

La furbata femminile/femminista Zankyou? Dal momento che, come citavamo in apertura, siamo donne, affida la cura della tua immagine, per il giorno del tuo matrimonio, ad un team di donne, che – oltre alla competenza del settore all’interno del quale operano – certamente conosceranno ognuno di questi suggerimenti, in virtù dell’averli di sicuro applicati in prima persona!

Gabriella GargioniScopri di più su “Gabriella Gargioni”
Con un team di donne alla guida del tuo matrimonio, la bellezza femminile sarà protagonista assoluta. Credits: Gabriella Gargioni photographer

Nella directory di Zankyou troverai un gran numero di splendide professioniste, suddivise per settore di lavoro e per città di provenienza. Un esempio? Se stai cercando una maestra in fotografia e video matrimoniali a Milano, Gabriella Gargioni farà al caso tuo; se hai bisogno di un’esperta in trucco da sposa a Venezia, contatta Sonia Make Up; nel caso in cui tu sia a caccia di una wedding planner a Roma, affidati ad Anita Galafate, e così via, per ogni campo professionale e per ogni provincia!

Sonia make upScopri di più su “Sonia make up”
Con un team di donne alla guida del tuo matrimonio, la bellezza femminile sarà protagonista assoluta. Nella foto: una sposa Sonia Make-up

Un team di donne avrà un valore aggiunto, proveniente dall’essere tue insostituibili alleate nel presentarti e ritrarti al meglio, come solo tra donne – dunque, tra complici – si può… grazie a quella meravigliosa alleata, denominata solidarietà femminile.

La cover del singolo "Siamo donne", immortale successo di Sabrina Salerno e Jo Squillo. Girl Power!

Parliamoci chiaro: la canzone di Sabrina & Jo non era poi questo granchè, ma se la cantiamo ancora un motivo ci sarà, no? E quel motivo, ragazze mie, al di là dell’imperituro monito attento che cadi, non può che essere uno: che il vostro matrimonio sia ubicato dall’Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno, vale sempre una semplice, universale regola: girl power!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni