IT Login
IT

Sposarsi in Alto Adige, ovvero il fascino di un matrimonio ad alta quota

© Giuliano Bernardi Photography. Foto via Facebook

Sposarsi in montagna è decisamente una scelta affascinante. Per tutte quelle che fin da bambine si sono sentite un po’ Heidi, coi suoi romantici abitini a fiori e il grembiulino variopinto, o per quelle che hanno visto Sissi così tante volte da avere a volte profonde crisi di identità tanto da chiamare il proprio futuro marito “Kaiser Franz Josef”. Ma anche semplicemente per tutte quelle spose che amano la montagna e che sanno che – soprattutto in estate – la natura potrà senza troppo sforzo creativo, offrire una scenografia pazzesca al loro giorno più bello.
Sposarsi in Alto Adige, poi, è la scelta montana migliore che si possa fare. Io in Alto Adige ci sono nata e cresciuta, e ora che sto per sposarmi – dopo un po’ di peregrinazioni e perlustrazioni nel grande mondo – non potevo non decidere per un matrimonio 100% altoatesino. E la cosa bella di questa terra, è che offre spunti e atmosfere un po’ per tutti, perché va bene Heidi e Sissi, ma tra le montagne quassù c’è molto e molto altro per un matrimonio degno di questo nome.

Villa di CampoScopri di più su “Villa di Campo”
Villa di Campo

La prima cosa che si scopre quando si decide di sposarsi in Alto Adige – e a farlo sono non sono più solo gli altoatesini, le coppie che convolano in terra sudtirolese da ogni angolo del mondo sono sempre di più – è che ci sono almeno tre possibili scenari tra cui scegliere.

Così ogni tipo di sposa (e di sposo) può trovare ciò che fa per lei.

Perché il romanticismo anche tra le vette è ingrediente fondamentale per la stragrande maggioranza delle spose. L’Alto Adige è uno dei territori con il più grande numero di castelli al mondo, secondo me.

Castel Flavon

Qui in qualunque posto vi troviate, alzate lo sguardo, fate un giro su voi stesse di 360° e vedrete in lontananza almeno 3 castelli che tra loro si fanno “ciao” (come le caprette di Heidi, qui tutti si fanno “ciao”, e non si dica che i montanari sono gente fredda!). E la cosa bella è che praticamente tutti i castelli altoatesini sono meravigliosi. Nella loro imponente struttura perlopiù medievale. Coi bastioni, le torri, la pietra ovunque.

Castel IvanoScopri di più su “Castel Ivano”
Castel Ivano
Castel di Presule
Castel Mareccio

Tutto quel che serve insomma per catapultarvi in un batter d’occhio nel sogno di principessa che avete sempre avuto in testa. Quasi tutti sono debitamente attrezzati per accogliere matrimoni e dunque oltre al fascino del luogo, alla vista mozzafiato che quasi sempre offrono e la magica atmosfera d’altri tempi, troverete pure accoglienza, professionalità, disponibilità e tutto quel che serve per rendervi una sposa serena e felice.

  • Cantine, per un Grande giorno… divino

Per la sposa (e lo sposo) più contemporanea, che ama le cose belle e buone della vita (come il buon vino, che in un matrimonio deve scorrere a fiumi ma deve essere anche di qualità per non stendere tutti prima del dovuto). L’Alto Adige è terra di vigneti. Le vallate più morbide e meno impervie sono decorate favolosamente da infiniti filari, che come una specie di ricamo disegnano un paesaggio colorato, dolce, terribilmente romantico ma mai stucchevole.

Castel RingbergScopri di più su “Castel Ringberg”
Castel Ringberg

E dunque anche in questo campo, l’Alto Adige offre una grandissima rosa di possibilità tra le quali scegliere. Dalla cantina più tradizionale con le vecchie botti e tutto il resto, a quelle più moderne tecnologiche e di design, ma sempre bellissime. Molte sono state progettate da super architetti e sono per questo degne di nota e permettono agli sposi di farsi belli davanti ai propri ospiti per la loro originalità e per l’occhio attento ai più nuovi dettami dell’architettura. Insomma, una scelta vincente e non scontata, che piacerà a chi ama il buon vino, ma non solo.

© Roberta Pisoni. Foto via Facebook

Non tutte le cantine qui sono attrezzate per matrimoni, ma soprattutto se si tratta di pranzi e feste con non troppi invitati, la soluzione si può trovare quasi ovunque.

  • Masi, il fascino della tradizione

Per un matrimonio rustico e genuino, con tutto il fascino della tradizione di montagna.
Il maso è la vecchia storica casa contadina di montagna dell’Alto Adige. La casetta di Heidi, tutta in legno, con il tetto a punta e il prato intorno, per capirci. Negli anni moltissimi masi sono diventati strutture ricettive, come hotel e ristornati e si sono attrezzate per accogliere eventi più o meno grandi. Mantenendo però sempre – come in qualsiasi cosa quassù – lo spirito di una volta, la gestione famigliare, la cura per le tradizioni e la conservazione delle pratiche di un tempo.

Una delle portate locali servite dall'Albergo Ristorante Villa Rosa. Foto via TripAdvisor

In questi posti potrete trovare prodotti a Km 0 per un matrimonio local, come salumi, burro e marmellate. O un menù a base carne, di frutta e verdura di stagione, cresciute e coltivate a pochi metri da dove vi trovate. Il tutto condito da servizi perfetti, pulizia assoluta e una capacità di accoglienza degna dei luoghi più lussuosi. Insomma, la cara vecchia atmosfera montana, il rustico con stile, che sempre più imperversa nel mondo matrimoniale.

Guest blogger:

Anna Quinz di franzmagazine.com

Managing Editor & Creative direction, 100% altoatesina

Vuoi collaborare con Zankyou? Contattaci

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni