IT Login
IT

Se bella vuoi apparire…make-up, consigli di stile e qualche trucco per essere la sposa più bella

Lenny Pellico Photo ArtScopri di più su “Lenny Pellico Photo Art”
Lenny Pellico Photo Art

Ho letto che solo il 3% delle donne si vede bella quando si guarda allo specchio e che in media, quando pensa a sé stessa, una donna si immagina il 30% più grassa e più brutta di quello che è. Noi donne siamo così: specchi, vetrine e ogni altra superficie riflettente del mondo serve per controllare il trucco, il vestito, la nostra forma; ci guardiamo, ci scrutiamo, a volte vediamo anche quello che non c’è (e ovviamente è qualcosa che ci rende bruttissime e impresentabili). Un esempio: da qualche giorno ho una leggera dermatite sul viso e il farmacista, a cui mi ero rivolta per un rimedio miracoloso, mi ha consigliato di non truccarmi per qualche giorno, curando molto pulizia e idratazione in modo da lasciare a pelle libera di respirare e riposarla… praticamente mi è venuta una crisi isterica nel negozio, del tipo “tu-sei-matto-senza-trucco-non-esco-di-casa-neanche-per-andare-a-fare-la-spesa-non-se-ne-parla!”. Mi ha guardato e mi ha risposto: “ma a te basta un filo di rossetto e un po’ di matita sugli occhi, non hai bisogno di altro”. Sono uscita come una furia – sì certo, i prodotti che mi ha proposto li ho comprati – pensando che “un uomo non può capire certe cose” (ma poi ho fatto come mi ha detto e il problema si sta risolvendo – ndr).

Filippo AngeloneScopri di più su “Filippo Angelone”
Filippo Angelone

Figuriamoci quando si inizia a parlare di matrimonio… Tutti gli occhi e gli obiettivi fotografici puntati sulla sposa, il centro di attenzione, quella che tutti guarderanno, quella che tutti commenteranno (ma quali sono le cose che gli invitati pensano durante un matrimonio? Leggi qui per scoprirne almeno 6!). Il fattore bellezza in questo caso è ancora più centrale e la sposa tendere a essere ancora più critica verso se stessa… per questo motivo ho deciso di far parlare le nostre esperte su questo tema, perché, ne sono sicura, con i loro consigli e affidandosi ai professionisti giusti, sarai una sposa perfetta. O meglio, esalterai la tua bellezza perfetta, magari minimizzando i piccoli difetti oggettivi che spesso vengono ingigantiti dal nostro senso di iper-autocritica (conosci l’esperimento Dove?).

  • Protagoniste: la sposa e la MuA (Make-up Artist)

Emanuele Fumanti FotografoScopri di più su “Emanuele Fumanti Fotografo”
Emanuele Fumanti Fotografo

Per un trucco perfetto (qui le dritte di alcune nostre esperte) è importante scegliere la giusta alleata del Make-up (volete alcuni consigli sulle migliori professionisti a Roma o a Napoli?), ma anche i prodotti giusti, che rispettino la tua pelle, la illuminino, la uniformino e lo facciano con delicatezza e rispettando l’ambente in cui viviamo. È una tendenza sempre più sentita, con la diffusione della cultura della sostenibilità ambientale e molte spose decidono di fare questa scelta “green” (che si può riflettere in tutte le fasi dell’organizzazione di un matrimonio). Rossella Maida, una delle responsabili di HPS Milano che produce la linea professionale di cosmetici organici, sostenibili Couleur Caramel, realizzati esclusivamente con ingredienti naturali, biologici ed equo-solidali, nel rispetto della natura (non sono testati sugli animali e sono confezionati con imballi riciclati e riciclabili) ed Elena Marchesi, Make-Up Artist specializzata nell’utilizzo di questi prodotti per la realizzazione di maquillage ecochic, mi hanno raccontato una storia, quella di Adele, che sta per sposarsi con Stefano (ogni riferimento a persone o fatti realmente esistiti è puramente casuale).

Fotografi Matrimonio Milano Click & ChicScopri di più su “Fotografi Matrimonio Milano Click & Chic”
Fotografi Matrimonio Milano Click & Chic

È una giornata di inizio primavera e Elena riceve una telefonata dalla sua amica Adele:

  • Ciao Elena
  • Ehi, Adele ciao. Come va?
  • Devo dirtelo: ho novità
  • Belle mi auguro
  • Mi sposo! Mi truccherai?
  • Ouiiiiiii, ça va sans dire! Lo sai che la bellezza mi ha affascinato sin dai tempi di John Keats con la sua urna greca, te lo ricordi al liceo? Bellezza è verità, verità è bellezza – questo solo sulla Terra sapete, ed è quanto basta. La bellezza per me è guida. È uno dei linguaggi con cui decifrare la realtà, da cui farsi dirigere, a cui ispirarsi e quando trucco una sposa non è difficile farsi pervadere da quest’energia: sembra impossessarsi di me, delle mie mani, delle dita. La luce delle spose innamorate è ispirazione e sollievo. È la speranza di un’idea progettuale che si rende reale. È sogno…
  • Ok, ok Elena, ho capito… ma… quando facciamo la prima prova?
  • Mah, direi che un paio di mesi prima è il momento giusto. Il momento della giornata adatto per farla è lo stesso di quando ti sposerai, così cerchiamo di verificare il trucco con la luce più simile a quella che ci sarà il fatidico giorno e testiamo la tenuta del make-up sul tuo viso. Ok?
  • Ok, quindi il momento giusto è ora!
  • Cioè?
  • Mi sposo tra due mesi, più o meno a quest’ora!!!
  • Sei una pazza e io ti adoro! Perfetto allora ti dò i compiti! Ora sono seria però. Va bene la luce della gioia che ti fa risplendere ma non vorrai davvero arrivare con quel colorino verdognolo davanti a lui? Ecco dunque il consigli di una MUA che ti vuole bene davvero:
    • - bevi bevi bevi bevi bevi bevi bevi
    • - dormi dormi dormi dormi dormi dormi dormi (e, detto fra amiche, prima di dormire fai l’amore con lui, scarica i nervi e rilascia endorfine, che fanno bene a tutto, anche alla pelle)
    • - fai una ricerchina e colleziona un po’ di immagini del mood che desideri per il tuo matrimonio. Quelle che mi darai saranno le chiavi di accesso per interpretare i tuoi desideri in accordo con quello che ti può valorizzare il più possibile.
    • - il giorno in cui ci incontreremo per la prova make-up faremo tutti i tentativi finché non troveremo quello che senti tuo, ricordati perciò di dirmi sempre se c’è qualcosa che non ti piace. Ok? Io non mi offendo e tu mi paghi, perciò esigi sempre da me.
    • - fai una bella disintossicazione generale: stasera passo ad abbracciarti e ti porto i miei prodotti bio, che sono assolutamente senza siliconi, oli minerali, paraffine, formaldeide, phenoxyethanolo, profumazioni e coloranti di sintesi, parabeni, toluene e resine sintetiche… Incroyable! Sono prodotti pazzeschi. E se vogliamo avere luminosità sul tuo viso diamogli una mano. Ok?
  • Mi hai convinta! E sai che ti dico? Ora scendo al negozio sotto casa e svolto già da stasera! Partiamo dalla tavola però! Ti aspettiamo per cena con una bella insalata bio! Ti voglio bene
  • Ti abbraccio, a dopo

Elena chiude la telefonata con un nitido pensiero nel cuore: la bellezza è negli slanci e nel volersi bene (e la fortuna di Adele è quella di avere una MuA per amica!).

  • La bellezza è un fiore che va coltivato giorno dopo giorno

Barbara ZanonScopri di più su “Barbara Zanon”
Barbara Zanon

Stella Mongodi, la eco Make-up Artist di Organic Brides, si occupa di rendere la sposa “bella, bella, bella in modo assurdo”, ma anche sostenibile, perché propone prodotti che non siano dannosi per l’ambiente (perché non contengono componenti che si degradano con difficoltà oppure inquinanti per alcuni tipi di ecosistemi, derivati del petrolio, come i siliconi, o parabeni) e per la persona e dispensa i consigli di bellezza che tutte dovremmo seguire, tutti i giorni. “In pratica sono una felice combinazione tra la Fata Smemorina, Mary Poppins e il Signor Wolf, quello che “Sono Wolf, risolvo problemi”. Mi piace quando le persone si guardano allo specchio e sorridono e sono attrezzata per ogni evenienza estetica (se non ci credi è solo perché non hai ancora visto la mia valigia). 

Emanuele Fumanti FotografoScopri di più su “Emanuele Fumanti Fotografo”
Emanuele Fumanti Fotografo

Ma una cosa su cui insisto molto con le mie spose è la necessità di aver cura della pelle ogni giorno: non bastano la maschera una tantum o il fondotinta steso come lo stucco (che soprattutto in estate poi è una tragedia) a rimediare ad anni di incuria o di creme sbagliate. Quindi tra i miei must assoluti per una preparazione a lungo termine c’è l’idratazione adeguata (che vuol dire bere la giusta quantità di acqua), uno scrub settimanale, la protezione solare assolutamente e la scelta di una crema adatta al tipo di pelle (in genere superati i 25 anni, la zona perioculare e almeno alcune parti del viso necessitano trattamenti un po’ più corposi). Boccio invece le lampade sia sul fronte estetico che su quello salutistico, anche perché io trovo che l’incarnato chiaro, valorizzato nel modo giusto, abbia un suo fascino un po’ retro, che ultimamente, tra l’altro, va di gran moda”.

Simone ColomboScopri di più su “Simone Colombo”
Simone Colombo

Ho chiesto a Elena quali sono le tendenze beauty del momento per i matrimoni: “per quanto riguarda gli indispensabili direi – mi risponde – colorito trasparente e leggero con un fondo uniformante ma non pesante, tanto, tanto mascara, matita per le sopracciglia per uno sguardo curato e contorno labbra definito con una buona matita da stendere su tutte le labbra, affinchè il rossetto duri di più“. E anche Stella mi ha detto la sua: “Quest’anno sicuramente grande attenzione alle sopracciglia, che, come si sarà capito guardando la modella Cara Delevingne, non hanno più nulla a che vedere con le forme che andavano negli anni ‘90. Olio di ricino per curarle e matita (stesa a tratti sottili, che imitino i peli, non in stile Uniposca) per il gran giorno, senza timore di sceglierla della tonalità che più si avvicina alle radici dei capelli (ma evitando comunque il nero). E poi, finalmente, sì ai rossetti decisi, in stile Dolce e Gabbana. Mi piacerebbe che le spose si sentissero libere di sfoggiare anche colori vivaci e non obbligate al “look acqua e sapone” che viene sempre inevitabilmente collegato al matrimonio!”. Ahia, sono incappata in un argomento controverso, il rossetto… Sì o no? Naturale o colorato? O addirittura rosso?

Monica LeggioScopri di più su “Monica Leggio”
Monica Leggio

La Fashion blogger Alice Cerea di Baby Whats Up, infatti, a differenza di Stella lo boccia categoricamente: “Per la sposa, niente rossetto perché baci e cibo sono i suoi nemici giurati! Per il giorno di matrimonio bisognerebbe brillare, ma senza esagerare. Se mi dovessi sposare (cosa molto, molto ma molto poco probabile), punterei sicuramente su un abito che catturi l’attenzione ma su un make-up easy, fatto da me e sopratutto all day long! Una buona base e giusto un tocco di mascara per uno sguardo da diva, tutto qui”. Tu cosa ne pensi? Io dico che dipende dalla sposa. Io non sono abituata al rossetto, l’ho indossato il giorno del matrimonio e la mia bocca non mi piaceva, a ripensarci, la sentivo strana… la regola suprema è sentirsi a proprio agio (hai letto i consigli per la scelta dell’abito da sposa?), fare tutto quello che ti permetta di sentirti e vederti bella! E se, come, Alice, decidi per il fai-da-te, leggi i consigli del Make-up artist di Pupa e impara i segreti del mestiere con i nostri video-tutorial.

  • Make-up refresh durante il matrimonio?

Non Solo (S)poseScopri di più su “Non Solo (S)pose”
Non Solo (S)pose

Fra le cose che la sposa deve assolutamente avere nel suo Wedding Kit, non potranno di sicuro mancare le veline assorbenti per eliminare le tracce di lucidità, una cipria o un fard, una matita per gli occhi e un gloss (o rossetto) per i piccoli ritocchi del vostro trucco, la classica rinfrescata, insomma. Ma se vuoi fare qualcosa di più e offrire un servizio davvero glamour alle tue ospiti, che ne dici del Fru Fru Van? “Il Fru Frù Van è un nuovo concetto di bellezza e di benessere, in una vita frenetica in cui il tempo da dedicare a se stessi è sempre striminzito. L’idea che vogliamo comunicare è che anche il beauty trova la sua evoluzione 3.0: le cose cambiano e per coccolarsi e volersi bene non servono lunghe ore, bastano 5 minuti, se il contesto è quello delizioso e rilassante di un Van che viene a trovarti proprio dove sei tu!”.

Fru Fru Van – foto via facebook.com/frufruvan

Il progetto nasce dall’idea di Ilaria Dognini, giovane imprenditrice milanese e Fru Fru Van è un Renault Estafette d’epoca (classe 1974) color Tiffany con lunghe ciglia sui fari anteriori, trasformato in una temporary beauty farm itinerante. Non solo prodotti, ma una vera e propria filosofia, fatta di tenerezza e dolcezza, spensieratezza e voglia di stupire. L’auto potrà essere addobbata con i tuoi fiori, potrà passare a prenderti a casa per portarti verso il luogo della cerimonia, porterà gli sposi al luogo del ricevimento o del servizio fotografico. Inoltre, potrà fornire un servizio beauty e make-up per te e le tue ospiti, in un’atmosfera divertente e piena di colori, che renderà più vivace il giorno del matrimonio.

Fru Fru Van – foto via facebook.com/frufruvan
  • La tua valigia per le nozze

Carlo B. PhotographiaScopri di più su “Carlo B. Photographia”
Carlo B. Photographia

Una volta superata la “prova trucco” durante il giorno del matrimonio, non ti resterà che preparare la valigia per la Luna di Miele (hai deciso di metterla in Lista Nozze? O sei ancora indecisa e hai bisogno dei nostri consigli? E quando avrai deciso cosa mettere in Lista, considera il servizio di Zankyou!). Ma se sei pronta per partire, credo che i consigli di Angela Bianchi, personal shopper e stylist di VirgoImage, saranno indispensabili. “Fare la valigia, a meno che tu non sia un’Export Manager o una professionista per sua natura itinerante, è sempre stato uno di quei momenti che per nervosismo e “non si sa mai” compete solo al cambio di stagione dell’armadio. Chi soffre da “Packing Syndrome” (mi piace chiamarla così) di solito tende a mettere in valigia troppi capi di emergenza, non pesare la valigia prima di partire, mettere in valigia capi che non mette mai durante l’anno (da anni!!!!) ma che “finalmente-in-vacanza-troverò-l’occasione” e a tornare a casa con ¾ della valigia inutilizzati”. Con il metodo di Angela, invece, potrai imparare a preparare una valigia a prova di qualsiasi aeroporto e qualsiasi destinazione: porterai solo ciò che indosserai, il peso della tua valigia sarà perfetto, avrai spazio per lo shopping in loco e tornerai con una valigia piena di cose da lavare (perché le ha usate tutte)! Diventerai, in pratica, una impeccabile Packing Queen!

Simone Addis ProtographerScopri di più su “Simone Addis Protographer”
Simone Addis Protographer
  • Quello che dovrai fare è molto semplice – mi spiega Angela:
  • - Calcolare i giorni che starete via
  • - Controllare la temperatura in loco
  • - Calcolare il tipo ed il numero di occasioni che avrete (spiaggia, cene, gite, notti…)
  • Fatto ciò ora apri l’armadio…
  • - Tira fuori solo quello che metti di solito – sono banditi abiti e scarpe che non metti da anni (la vestibilità è cambiata, sei cambiate tu e… è cambiata la moda!!!)
  • - Parola d’ordine: abbinare… prima di partire!
  • - Seleziona quei capi pass-par-tout e facilmente lavabili che potrete usare sempre (golfino scuro e golfino chiaro, giacca di pelle…)
  • Ricorda:
  • - 1 paio di jeans può essere usato fino a 4 giorni di fila e 1 bel paio di pantaloni 2-3 volte
  • - Camicie e giacche si spiegazzano volentieri – sicura che ti servano in luna di miele?
  • - 1 paio di sneakers, 1 paio di tacchi, 1 paio di scarpe basse sono più che sufficienti
  • - Solo la biancheria si cambia ogni giorno e, in caso, due volte al giorno
  • - Abbina reggiseni in tono con l’abbigliamento (scuro per quello più scuro, color carne per quello chiaro e bianco)
  • - Scegli con cura gli accessori – faranno la differenza se ti vestirai due volte alle stesso modo e pesano poco
  • - Abiti e abitini in tessuto iron-free sono l’ideale: leggeri e versatili
  • - Per 14 giorni di spiaggia ti concedo 7-8 costumi e altrettanti parei
  • Un piccolo pensiero per lui

Filippo AngeloneScopri di più su “Filippo Angelone”
Filippo Angelone

Quando ho chiesto a Manuela Imperiali, titolare del centro benessere Reluna a Milano, di darmi qualche consiglio per la bellezza della sposa, la sua risposta è stata: “Ogni donna sa perfettamente come presentarsi al meglio, ed è assolutamente consapevole dei punti di forza e di debolezza del suo fisico. Saprà quindi ritagliarsi del tempo per prepararsi alla giornata del “sìlovoglio”, sotto tutti gli aspetti, anche quelli estetici. Ma… ti sei chiesta come vorresti che lui fosse, quel giorno? Vuoi suggerirgli un percorso estetico dedicato? Un vero e proprio “Programma Bellezza Sposo”: un peeling completo del corpo con sali dell’Himalaya e preziosi oli essenziali, per allontanare la stanchezza, ritrovare l’armonia e ripartire con slancio per completare le ultime fatiche, abbinato a una pulizia del viso delicata, per eliminare le impurità, con prodotti specifici per pelli  maschile e a manicure e pedicure con impacchi idratanti specifici. E se non sei ancora soddisfatta… prendi appuntamento anche per un trattamento riequilibrante, con tecniche orientali, come  una massaggio cinese tuina o un trattamento shiatsu. Sarà come nuovo, come “tulovuoi”, per un fantastico inizio insieme, e soprattutto degno di esserti accanto nel tuo giorno speciale!

*****************************************

Per chiudere, uso una frase che ho letto sul sito di Stella: “La bellezza, senza dubbio, non fa le rivoluzioni. Ma viene un giorno in cui le rivoluzioni hanno bisogno della bellezza” (A. Camus). Una delle rivoluzioni più grandi della tua vita, il tuo matrimonio, ha bisogno della tua bellezza, di quella che hai dentro, che trasparirà dalla scelte che farai (fiori, decorazioni, colori…), e di quella che si vedrà da fuori!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Commenti (2)

Khadija
20 May 2015

Ho letto quest’articolo, è la prima volta che ne leggo uno, forse proprio in vista del matrimonio. Bellissimo, ma una cosa vorrei dirla, prima mi truccavo sempre, ero fissata del tipo NON POSSO USCIRE SENZA, mi vedevo sempre il viso spento.. quell’uomo non ha detto una cosa sbagliata, una buona cura del proprio viso, che sia anche nell’alimentazione cambia molte prospettive.. ed il viso s’illumina da solo.. un filo di rossetto oppure una matita nera sono il massimo che mi concedo.

Lasciare un commento
Simona
24 July 2015

Ciao, grazie mille per il tuo commento, non potremmo essere più d’accordo con te.
Una curiosità: ti sei già sposata? Facci sapere!
Buona lettura e continua a seguirci!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni