IT Login
IT

Roberta, un doppio matrimonio per una sposa con un super abito!

Una splendida immagine di Roberta col suo particolare abito rosa. Foto New Image Officina d'Immagine

La nostra iniziativa SPOSA SPOSATA che sta riscuotendo moltissimo apprezzamento permettendo a tutte quelle spose che hanno voglia di condividere con noi i particolari del giorno del loro matrimonio di avere una copertina esclusivamente a loro dedicata nel nostro Magazine, ospita oggi Roberta. Le sue scelte non convenzionali nell’organizzazione del suo giorno bello potrebbero essere di ispirazione a molte delle nostre future spose che vogliono fare le cose in grande…con un doppio matrimonio!

Sentite cosa ci racconta la nostra sposa:

1) In quanto tempo hai organizzato il tuo matrimonio? Per che stile hai optato, formale o easy?

Il nostro è stato un matrimonio un po’ particolare, realizzato in due date diverse per motivi logistici e di parenti. Ci siamo sposati in comune il 16 aprile 2011, in provincia di Verona, ed in chiesa il 21 maggio 2011 all’Isola d’Elba. Ecco spiegati i motivi logistici: io sono di Bergamo ma ho parenti tra Bergamo e l’Isola d’Elba mentre mio marito è di Mantova ed ha parenti tra Verona e Mantova. Insomma, difficile radunare tutti! Abbiamo considerato da subito l’idea di sposarci all’Elba, ma sapevamo perfettamente che non tutti gli invitati avrebbero avuto la possibilità, per motivi vari, di spostarsi in Toscana per 3 giorni. Quindi abbiamo preferito organizzare prima un matrimonio in comune più facilmente raggiungibile, e poi IL matrimonio al mare.
Per quanto riguarda l’organizzazione, tralasciando l’abito, acquistato un anno prima, tutto il resto è stato organizzato in 6-7 mesi circa. Per entrambe le date abbiamo optato per il sabato pomeriggio, in modo da rendere la cerimonia meno impegnativa, scegliendo quindi uno stile easy, ma comunque elegante.

Alcuni dettagli dell'abito di Roberta. Foto New Image Officina d'Immagine

2) L’abito da sposa che hai scelto di indossare: stile, colore, modello. Descrivicelo.

Doppio matrimonio, quindi doppio abito ed è stato bellissimo sceglierli entrambi! Nonostante il primo matrimonio fosse in comune, non potevo limitarmi ad indossare un capo già portato, mi stavo sposando per la prima volta! Quindi abito da cerimonia color blu, in mikado, che arrivava appena sotto le ginocchia, con una rosa bianca e blu sul petto ed un giacchino, sempre in mikado, bianco. Molto sobrio ed elegante. Per la chiesa, invece, ho voluto un abito da “principessa”, ma bianco e fucsia, con tanto di cappello! Mi sono innamorata di quell’abito la prima volta che l’ho visto in internet. Ho cercato il negozio in Bergamo che vendeva gli abiti di quello stilista e mi ci sono precipitata. Ho provato solo quello, ho capito subito che mi rappresentava al 100%. So di aver sorpreso molte persone con quella scelta, ma nonostante il colore mi sono sentita fin da subito una vera sposa!

Roberta con il marito al termine del matrimonio civile celebrato in comune.

3) Ti sei imposta un budget o hai seguito solo il gusto senza preoccuparti della cifra? Che cosa ha inciso di più dal punto di vista economico sul budget totale?

Ci siamo dati un’idea indicativa per il budget, però poi ci siamo lasciati guidare dall’istinto. Abbiamo cercato di accontentare tutte le nostre esigenze, cercando di limitare per quanto possibile la spesa. Considerato che gli inviati all’Isola d’Elba sono stati nostri ospiti in tutto e per tutto per 3 giorni, ciò che ha inciso di più sono stati sicuramente il vitto e l’alloggio. Ma ne è davvero valsa la pena!

4) Per la lista nozze hai optato per un sito internet come Zankyou (se sì come ti sei trovata), il classico negozio di casalinghi, la lista viaggio per il viaggio di nozze o hai lasciato completa libertà agli invitati?

Convivevamo già da un anno e mezzo circa e la casa era già arredata e con tutto quello che ci occorreva, quindi abbiamo optato per la lista viaggio per il viaggio di nozze.

Una bellissima immagine degli sposi al tramonto. Foto New Image Officina d'Immagine

5) Durante i preparativi per il matrimonio a quale mezzo di informazione ti sei affidata maggiormente per risolvere dubbi o trovare idee? Internet, riviste di moda, fiere?

Un ruolo fondamentale nel nostro caso l’hanno avuto le fiere per gli sposi: lì abbiamo trovato fotografo, bomboniere, partecipazioni e confetti. In queste occasione è possibile usufruire dei servizi con notevoli sconti, il che è sempre una bella cosa! Per il resto ho spesso consultato internet e riviste del settore, ma anche la Directory Matrimonio Zankyou.

Gli sposi in riva al mare dell'isola d'Elba nel giorno del loro matrimonio. Foto New Image Officina d'Immagine

6) Tornassi indietro che cosa cambieresti delle scelte che hai fatto per il tuo matrimonio?

Se avessi potuto, avrei iniziato ad organizzare il tutto almeno un paio di mesi prima, in modo da arrivare al matrimonio un po’ più tranquilla. Il fatto che il rito religioso fosse così vicino al matrimonio civile non ha di certo aiutato, perché ho dovuto correre tra parrocchie e curie per autorizzazioni varie. La burocrazia in caso di doppio matrimonio è veramente intricata e fa perdere un sacco di tempo. Ma ne è valsa la pena per avere il matrimonio dei miei sogni!

Ringraziamo Roberta per averci mostrato i pro e i contro di un doppio matrimonio civile e religioso…siamo curiose di sapere quante delle nostre future spose hanno in mente di emulare la nostra sposa sposata! Fatecelo sapere scrivendo sul nostro Forum.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Commenti (1)

marisol2
4 January 2012

Bellissimo vestito,bello bello bello!!!! Adoro il rosa e Roberta lo porta benissimo :)

Lasciare un commento

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni