IT Login
IT

“Questo cielo che spalanca l’infinito”: le nozze di Alberto ed Astrid

Ormai la conoscete bene. È entrata qualche settimana fa nelle vostre vite e ha fatto breccia nei vostri cuori. È la sposa più bella, la musa ispiratrice delle future sposine 2016. È la vincitrice e trionfatrice del nostro contest più amato: è la raffinata ed eterea Astrid. Oggi abbiamo deciso di lasciare a lei la parola: ci racconterà in dettaglio il suo grande giorno, quello che ha visto trionfare l’amore con il suo lui. Sulle pagine di Zankyou, il diario delle nozze di Astrid ed Alberto.

Whiteink Photo

I preparativi

La sera più emozionante della mia vita è stata quella del 2 gennaio 2014. Thailandia. Mare sullo sfondo. Luna piena. Lanterne e stelle che decoravano un cielo terso. Un fidanzato innamorato, in ginocchio, con gli occhi più dolci del mondo. E un “mi vuoi sposare” da far sciogliere il cuore. Il rientro in Italia, la ricerca della location perfetta per sposarsi entro l’anno. Ho sempre amato settembre, e quando ho conosciuto Alberto, cresciuto in Liguria, ho iniziato a fantasticare su un matrimonio al mare, a settembre. La Liguria offre paesaggi e scorci meravigliosi, ma, sulla base di una prima e rapida lista degli invitati, sfioravamo i duecento ospiti e volevamo evitare la soluzione di dividerci in più sale: dovevamo quindi trovare un posto ampio e spazioso ma al tempo stesso non dispersivo, caldo e accogliente. Anni fa ero stata a un matrimonio a Villa Lagorio: non ero ancora in “età da marito” ma mi ero innamorata di quella villa tanto da ripromettermi che “se mai un giorno mi dovessi sposare, vorrei farlo qui!”. La ricerca della location quindi non poteva che partire da qui, dalla villa dei miei sogni, con cui però purtroppo non è stato amore a seconda vista. Fino a quando non ci è stata mostrata l’Orangerie, una meravigliosa serra alla spalle della villa, con uno stile molto english, un’atmosfera magica e un panorama mozzafiato sul golfo ligure. Era proprio la nostra!

Martina Bolis – Gianluca Savino
Blumarine
Jimmy Choo
Villa Lagorio
Cartier
Elisabetta Cardani

Quando però ho deciso che ci saremmo sposati l’anno stesso, non avevamo fatto i conti con le date e ovviamente la disponibilità nel 2014 era esaurita. Non ci è restato altro che posticipare di un anno, avendo però dalla nostra la possibilità di scegliere la data che preferivamo: settembre 2015. Una volta trovata anche la chiesa – il magnifico Duomo di Varazze – abbiamo potuto ufficializzare la cosa: il 5 settembre 2015 ci sposiamo! A gennaio 2014 ho conosciuto Ilaria di Le Mille e una nozze, con la quale è scattata subito una sintonia perfetta: la mia pignoleria e l’eterna ricerca della perfezione e la sua attenzione ai dettagli, una ricerca continua e il buon gusto di Ilaria hanno creato un mix perfetto.

Whiteink Photo
Whiteink Photo
Whiteink Photo
Whiteink Photo
Whiteink Photo

Abbiamo iniziato con la scelta dei colori, il bianco e l’azzurro. Proseguendo poi con l’individuare il tema del matrimonio: nodi marinari e righe. Poi i primi abiti da sposa, i fiori, il fotografo, gli incontri con i fornitori. Ho conosciuto Elisabetta Cardani, guru indiscussa e flower designer eccezionale, una di quelle persone che oltre a farti innamorare dei fiori e delle sue creazioni, ti riempiono il cuore con la loro passione e la loro dolcezza. Il suo laboratorio è bellissimo e dopo qualche fotografia dei suoi lavori e due chiacchiere, è scoppiata l’intesa.

Whiteink Photo
Whiteink Photo
Whiteink Photo
Whiteink Photo

Ho incontrato diversi fotografi tra cui Riccardo Spatolisano di WhiteInk: i suo scatti e i suoi video mi hanno rapita. Ricordo ancora quando sono andata a trovarlo nel suo studio, quante lacrime guardando i suoi capolavori video. Nei tre-quattro minuti di una traccia, riesce a racchiudere tutta l’emozione del fatidico sì e di ciò che gli ruota attorno. La scelta del menù e dell’allestimento dell’Orangerie con Alberto Lagorio, lo chef Mauro Manfredi e Ilaria. L’incontro con Christian e il suo bellissimo quartetto genovese, che ci ha accompagnato in chiesa con suonate e melodie molto romantiche e in Orangerie, con la colonna sonora di Game of Thrones (voluta fortemente dallo sposo) e i classici di sempre. Fabrizio, il nostro dj, che tra eventi e impegni in radio, è riuscito a esserci e a farci divertire e ballare con la sua musica.

Orangerie di Villa Lagorio
Whiteink Photo
Whiteink Photo
Orangerie di Villa Lagorio
Whiteink Photo

La scelta delle bomboniere, rigorosamente “gourmet” ed utili: olio Ligure Cru in una bottiglietta chic e originale. Il tableau, meraviglioso e in pieno tema: cassettine di legno, sabbia, conchiglie e cartoncini perfettamente realizzati e in ordine alfabetico: una meraviglia! Le partecipazioni, su cartoncino e con stampa letterpress, una novità molto elegante. La creazione di un nostro monogramma, realizzato da un grafico: due A intrecciate in corsivo, comparse poi sulle partecipazioni stesse e su qualsiasi altro dettaglio del grande giorno. Confetti sui toni dell’azzurro, wedding bag, bolle di sapone, nastrini, fazzoletti personalizzati. Un fil rouge pazzesco! Tutte idee e dettagli suggeriti da Ilaria con un gusto degno della sua esperienza decennale.

Le mille e una nozze
Quartetto genovese
Orangerie di Villa Lagorio
Frantoio Ulivi di Liguria
Le mille e una nozze

Un silhouettista giovanissimo, Martin, parigino doc che con forbici e carta ritagliava abilmente i profili degli ospiti, realizzando in pochi minuti dei ritratti pazzeschi mai visti! La prova degli abiti (ventinove per l’esattezza), conclusasi con la scelta di un Blumarine molto romantico e principesco, con corpetto ricamato e arricchito di perline e paillettes e una gonna ampia di seta e organza. Ho poi richiesto di realizzare e confezionare un bolerino di pizzo con maniche a tre quarti, che potesse donare regalità e al tempo stesso garantire un consono abbigliamento per l’ingresso in chiesa. Daniela (responsabile dell’atelier Blumarine – Bergamo) è stata super!

Le mille e una nozze
Le mille e una nozze
Le mille e una nozze
Le mille e una nozze

La creazione di un nostro sito web di nozze grazie a Zankyou e agli strumenti molto semplici che offre per creare un sito ad hoc, intuitivo, di facile navigazione e personalizzabile al 100%. Ho quindi infine scelto truccatrice (Martina Bolis) e parrucchiere (Gianluca Savino) liguri, che mi hanno coccolata, truccata e pettinata come una principessa, compreso un cambio acconciatura dell’ultimo secondo che mi ha permesso di indossare una coroncina floreale.

Il maltempo e una gradita sorpresa

Tutto sembrava perfetto. Preparativi durati una vita, dettagli ricercati, una tabella della giornata da rispettare minuto per minuto, un’attesa spassionata e una felicità da far scoppiare il cuore. Ma dopo gli scongiuri, le mille candele accese, i riti scaramantici, il paniere di uova alle suore locali e l’acquisto di un ombrello bianco, è arrivato l’incubo di ogni sposa: il maltempo! E io che avevo scelto settembre proprio a garanzia del meteo! Le previsioni pubblicate i primi di settembre promettevano temporali a non finire.

Whiteink Photo
Mauro Manfredi
Whiteink Photo
Fabrizio Valenza

Come da tradizione, la notte prima delle nozze, ho dormito lontana dallo sposo. Villa Lagorio era la cornice perfetta dove cadere tra le braccia di Morfeo insieme alla mia fidata testimone. Alle 7 del mattino di sabato 5 settembre il cielo era pazzesco. Io e la mia testimone siamo andate a correre e poi in spiaggia per l’ultimo bagno da nubile. Pericolo meteo scampato, urrà! Ma alle 11 circa il cielo era diventato di un nero corvino visto poche volte. Alle 12 grandine e acqua a non finire. Gli occhi lucidi, la tristezza. Non me lo meritavo proprio.. Trucco, parrucco, foto, viavai di amici e famigliari: tutto con un sottofondo di pioggia battente. Sigh. E poi, ecco la sorpresa delle sorprese: dal riflesso della finestra, uno sprazzo di azzurro. Il cielo si stava “aprendo”, e nel giro di un’oretta si sarebbe rivelato di un blu meraviglioso.

La cerimonia religiosa e la sessione fotografica

Il mio umore che cambia vertiginosamente. Sorrisi e gioia. Abito indossato in quattro minuti (erano le 15:50 e la cerimonia era prevista per le 16!), bolerino con un’infinità di bottoncini che non volevano chiudersi. Un tacco delle Jimmy Choo che si incastra tra le assi del parquet, attimi di panico e ingegno di un fotografo e di un parrucchiere molto smart che tentavano di liberami senza rovinare le scarpe, e si parte. Alle 16:06 ero di fronte a Sant’Ambrogio di Varazze. Le mie damigelle (sei bimbe tra i 4 e i 12 anni) erano meravigliose. Vestite uguali e felici come principesse. La mia wedding planner finalmente tranquilla: sposa arrivata! Alberto tesissimo, io sorridente come mai in vita mia. La cerimonia è stata rapida e senza intoppi, con un sottofondo di archi molto romantico, tra mille sorrisi e nessuna lacrima. Siamo stati bravi! Un’uscita trionfale, con uno sposo finalmente rilassato, riso colorato, bolle di sapone, baci e abbracci affettuosi. Un paio di scatti fuori dalla chiesa e nei carruggi liguri (potevamo farceli scappare?!) e poi dritti verso la nostra Orangerie.

Orangerie di Villa Lagorio
Le mille e una nozze
Elisabetta Cardani

Il ricevimento e la festa

Volevamo non far aspettare i nostri ospiti e così è stato, siamo arrivati prima noi di loro. Il prato ormai si era asciugato, l’allestimento era meraviglioso e lo stupore dei nostri ospiti unico. L’affetto di mamme e papà, sorelle, fratelli, amici e parenti. Quanta felicità. Il mare sullo sfondo era da cartolina, il tramonto da quadro e i nostri bianco e azzurro spiccavano ovunque: fiori, addobbi, tableau, cuscini. Tutto perfettamente coordinato. Tutto avevo un senso e un fil rouge perfetto. Mille foto, brindisi infiniti, ospiti felici e noi più di tutti. La cena è stata bellissima, intervallata da un mio discorso dedicato ad Alberto che ha fatto scappare sì qualche lacrima ma anche tante risate. L’atmosfera delle luci, colorate e soffuse, creata da una società di intrattenimento ad hoc, rendeva tutto davvero magico. Il roseto dell’Orangerie composto da mille archi e decorato da mille lucine faceva da cornice a una favola.

Il taglio della torta (una torta a piani in stile americano, rigorosamente a righe bianche e azzurre, con le nostre iniziali come decorazione) sulla terrazza della serra, fronte mare, centinaia di calici alzati al cielo. Il nostro primo ballo sulle note di un romantico Francesco Renga e la sua “Il mio giorno più bello”. E poi open bar, musica e divertimento, un dj bravissimo e amici, parenti e bambini scatenati. È stata una festa meravigliosa, passata davvero troppo in fretta. E noi siamo qui, marito e moglie, felici, sorridenti, soddisfatti e innamorati, come nelle favole. Mi risposerei altre mille volte! Che meraviglia l’amore! Un grazie speciale ad Alberto, per avermi reso la donna più fortunata del mondo. E alle persone che hanno reso il 5 settembre 2015 il giorno più bello della nostra vita!

CREDITS:

Wedding Planner: Ilaria – Le Mille e una nozze | Location: Orangerie di Villa Lagorio | Chef e catering: Mauro Manfredi – Villa Lagorio Banqueting | Flower designer: Elisabetta Cardani | Fotografo e video: Riccardo Spatolisano – Whiteink | Musica chiesa e orangerie: Quartetto genovese | Dj: Fabrizio Valenza | Silhouettista: Martin Silhouettiste | Bomboniere: Federica – Frantoio Ulivi Di Liguria | Hair stylist: Gianluca Savino | Make up artist: Martina Bolis | Light desinger: SG Lighting | Abito: Blumarine | Scarpe: Jimmy Choo | Sito web di nozze: www.astridealberto.com realizzato grazie a Zankyou

Sapevi che con Zankyou puoi creare un sito web completamente gratuito per condividere con tutti i tuoi invitati i dettagli del tuo matrimonio? Foto, video, mappe e molto altro in pochi click: dai un’occhiata alle nostre DEMO. Oppure crea la tua lista nozze online accedendo a www.zankyou.com/it: è facile e senza alcun impegno, fai una prova!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni