IT Login
IT

L’Orto delle Arti: ecco perché i progetti più speciali vanno coltivati con amore e dedizione

JoyphotographersScopri di più su “Joyphotographers”
Un giorno da sogno al Castello di Morozzo - Foto via Joyphotographers

Quando qualche mese fa Monia, Wedding Planner di Kairos Eventi, mi ha parlato del progetto che aveva in mente, ho avvertito subito che si trattava di un’iniziativa davvero speciale. Ma mai avrei pensato che si potesse arrivare a tanto.

L’Orto delle Arti  sarà infatti un evento unico, che avrà luogo domenica 1 marzo 2015 al Castello di Morozzo di Cuneo, dove succederanno molte, moltissime cose. Workshop, incontri, tavole rotonde, dimostrazioni, chiacchierate con esperti ed appassionati di matrimonio, creatività e deco-lovers, il comune denominatore della giornata sarà la passione: per il proprio lavoro, per chi ci circonda, per l’Italia, ricche di gioie paesaggistiche e culturali (la scelta di uno dei castelli per matrimoni più belli come cornice dell’evento non è di certo casuale)

Zankyou sarà presente nell’area wedding per presentare a futuri sposi ed addetti ai lavori come Internet può semplificare la vita in una fase delicata ed impegnativa come l’organizzazione del proprio giorno più bello. vedremo insieme come un sito gratuito per il matrimonio possa davvero semplificare la vita, così come creare una lista soldi sul conto in modo semplice, interattivo e divertente. Ma lasciamo la parola a Monia, anima e cuore del progetto, che abbiamo contattato per un’intervista in esclusiva.

  • Come, quando e soprattutto perché nasce L’Orto delle Arti?

L’idea dell’evento nasce un mese fa, dopo un periodo di riflessione, di ricerca di mercato, di momenti difficili (tanto difficili), di porte sbattute in faccia dopo anni di lavoro insieme. Nasce dal desiderio e dallo sforzo di rimanere saldi e ancorati alla parola speranza, cercando di trovare qualcosa di diverso, di originale, di creativo e divertente.

In realtà questo non è un format nuovo. Si sta espandendo in Italia con molti consensi ed in vari settori. Il mercato del matrimonio ha bisogno di stimoli e noi a Cuneo abbiamo ancora parecchio da coltivare. Di creativi ne abbiamo tanti, sparsi un po’ qua e la. Volevamo creare qualcosa che durasse nel tempo, qualcosa a cui “voler bene”… un orto da innaffiare ogni giorno con il nostro Amore per farlo crescere … un figlio da accudire con tante attenzioni. Il desiderio di ripartire, proprio da qui, da dove siamo nati, vissuti, cresciuti… e se non siamo ancora andati a vivere altrove un motivo ci sarà!

JoyphotographersScopri di più su “Joyphotographers”
Giorgia & Nicola al Castello di Morozzo - Foto via Joyphotographers

Tutto ha un legame forte anche con la crisi economica che l’Italia sta vivendo. Noi non abbiamo mai smesso di pensare, di muoverci, di sognare… ! Ri-partiamo da qui, dal nostro territorio, dalla nostra gente, dalla nostra lingua italiana e dalle “perle preziose” (perché per noi sono così) che sono presenti accanto a noi… sia in Piemonte che in tutta Italia! In questo evento abbiamo professionisti che arrivano dall’Emilia Romagna, dalla Liguria e dalla Spagna, Madrid!

  • Perché l’Orto delle Arti?

Perché desideriamo coltivare, non fermarci e crescere. Perché l’arte ci appartiene e siamo tre sognatori. Perché ci permette di spaziare bene e di poter pensare ad innumerevoli edizioni. In realtà la parte piu’ piemontese di noi pensa solo alla prima edizione, a farla funzionare, a mettere un tassello per volta. La parte piu’ flessibile e “internazionale” di noi invece immagina lontano, così lontano che non c’è spazio per pensare! Allora non pensiamo! Perché la fantasia, l’arte e i sogni non si fermano mai… neanche la notte!

Kairos EventiScopri di più su “Kairos Eventi”
Organizzazione by Kairos Eventi
  • Qual è l’obiettivo del progetto?

Proporre alla gente un giorno per coltivare ciò che si ama essere. Far incontrare il professionista, che ha la possibilità di esibire la sua arte e il suo entusiasmo, con la passione delle persone che sono tornate sempre di più a “farsi le cose”… siamo tornati indietro! Alle origini! E questo vuole anche dire “andare avanti”! Doveva andare così… quindi dobbiamo rimetterci in gioco e imparare. Ecco perché l’Orto delle Arti racchiude passioni, parole e mani in movimento… per un giorno all’insegna del relax e del divertimento!

Castello di MorozzoScopri di più su “Castello di Morozzo”
Castello di Morozzo
  • Chi c’è dietro l’idea?

Ci sono tre menti pazze e sognatrici… Monia, Nadia e Valter. C’è chi lo ha proposto e chi lo ha sostenuto. Ma vogliamo che questa idea sia di tutti e tre, allo stesso modo, perché ci siamo entusiasmati, abbiamo sognato, ci siamo arrabbiati, abbiamo riso, scherzato, ci siamo fatti le notti a lavorare… tutti nello stesso modo… quindi l’Orto delle Arti nasce da tre persone innamorate della vita e del proprio lavoro. Accaniti, senza pensare un attimo al business, ma solo a ciò che più amiamo fare! Non abbiamo mai perso neppure per un attimo la speranza e ci siamo sostenuti a vicenda. Siamo estremamente complementari e – seppur molto diversi – abbiamo un denominatore comune, l’energia positiva, che ci porta sempre verso la stessa direzione. L’idea dell’Orto delle Arti è Nadia, Valter e Monia… è una cosa sola! E potrete seguire tutti gli aggiornamenti grazie al profilo Facebook L’Orto delle Arti.

  • Che ragioni hanno portato a scegliere la città di Cuneo per ospitare l’iniziativa?

Siamo di Cuneo, viviamo a Cuneo anche se tutti lavoriamo un po’ qua e un po’ la. Torniamo a Cuneo volentieri perché a Cuneo si vive bene. Difficile lavorare in provincia con una mente aperta. Ma il cuneese ti sa dare tante soddisfazioni. Vogliamo far ripartire tutto da qui. Ci crediamo e pensiamo che sia giusto depositare sul territorio idee fresche(che speriamo piacciano a tanti) e non portarle altrove. Ci siamo detti che se Cuneo non avesse risposto positivamente saremmo stati disposti a “esportare” questo progetto, perché ci crediamo tantissimo… ma siamo felici di aver avuto conferma che l’idea  piace, che i cuneesi apprezzano, si lasciano coinvolgere e che quindi possiamo coltivare questo meraviglioso Orto nella Provincia Granda… in fondo c’è un bel clima! A noi piace!

*

Grazie mille a Monia: come già detto in occasione del primo educational press Write My wedding, ma anche di The love Affair e del più recente Unconventional Happening, è grazie alla forza ed all’entusiasmo di donne come Monia di Kairos EventiValeria di La Petite Coco, Cristina di Le Jour du Oui, Valeria e Veronica di Unconventional Happening che l’Italia ce la farà: e Zankyou è al settimo cielo alla sola idea di fare parte di progetti come questi.

Ci vediamo a Cuneo, vero?

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni