IT Login
IT

Intimo per la sposa: ecco 5 segreti che non vi avevano mai svelato!

Hai pensato a come sarà la biancheria intima che indosserai per il tuo matrimonio? Sicuramente ti sarai lasciata conquistare dai cataloghi di biancheria più audace, ma non hai tenuto conto della comodità e della vestibilità del completo che dovrai indossare sotto l’abito da sposa: purtroppo infatti, non sempre si può indossare la biancheria intima che si desidera proprio perché l’abito non lo permette.

Ciò non ti impedisce di comprare tutti i completi intimi che vuoi per cambiarti la prima notte di nozze o per portarli con te in luna di miele, ma per il tuo grande giorno la scelta della biancheria intima deve tener conto di 5 fattori essenziali per essere perfetta nel tuo abito da sposa.

Foto: Claire Pettibone

1. La biancheria intima più sexy non è la più adeguata

Sicuramente avrai fantasticato pensando di indossare un completo iper sexy visto su qualche catalogo di lingerie ma ti assicuriamo che non sarebbe la scelta migliore per essere comoda dentro il tuo abito da sposa. Scegli un intimo sensuale da indossare per la prima notte di matrimonio o per il viaggio di nozze ma preferisci qualcosa di più comodo per il giorno dell’evento.

Foto: Boüret
Foto: Elma Shop

2. NO ai colori

Suona perentorio ma è una regola che non si può trasgredire! La biancheria intima di una sposa che indossa un abito bianco non deve essere colorata, altrimenti rischierebbe di essere visibile attraverso il vestito. No al sensuale nero, all’accattivante blu o al passionale rosso, sì al nude o al bianco che saranno un tutt’uno con l’abito da sposa

Foto: Elma Shop
Foto: Claire Pettibone

3. No ai reggiseni a fascia

Per quanto possano sembrare l’apoteosi della comodità è assolutamente vietato indossare fasce che non diano sostegno al seno; per quanto tu possa essere giovane e tonica, una fascia non valorizzerà mai abbastanza il tuo decoltè costringendolo e schiacciandolo: se hai scelto un abito da sposa senza spalline puoi indossare un reggiseno a fascia che abbia però il ferretto e le coppe, magari anche il push up se non hai un seno prosperoso.

Foto: Oysho

4. Parola d’ordine: comodità

Ora che abbiamo chiarito che la biancheria intima troppo sexy, colorata o costringente non è assolutamente adatta ad essere indossata sotto l’abito da sposa, bisogna giungere alla conclusione logica che l’imperativo debba essere la comodità. Nella scelta dell’intimo la preferenza va data a capi che siano confortevoli, che non segnino il corpo con antiestetici segni visibili attraverso l’abito ma che valorizzino le vostre forme.

Foto: Noo by Elise Hameau.
Foto: La Perla

5. Tessuti semplici 

Ovviamente l’intimo per la sposa non deve avere ricami o intarsi, sempre perché questi sarebbero visibili attraverso l’abito; solo tessuti semplici e lisci che modellino le tue forme senza essere troppo evidenti per apparire perfetta nel tuo abito da sposa

Foto: Laure de Sagazan
Foto: La Perla

La biancheria intima è una parte fondamentale dell’outfit da sposa poiché una scelta sbagliata potrebbe compromettere la bellezza dell’abito che hai scelto. Segui quindi alla lettera i nostri consigli e prova sempre la biancheria sotto l’abito da sposa prima del giorno del tuo matrimonio, solo così potrai essere sicura di aver scelto il completo giusto!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni