IT Login
IT

Le risposte alle domande sulla Lista Nozze: quando, cosa, dove, come?

L&V PhotographyScopri di più su “L&V Photography”
L&V Photography

A che punto siete nell’organizzazione del vostro matrimonio? Quanti TO DOs ci sono ancora sulla vostra checklist? Come siete messi con la… Lista Nozze? Accidenti, mi sa che ho toccato un tasto dolente: siete in alto mare e non avete ancora deciso dove, come, cosa, quando? Non temete, perché oggi vi parlerò proprio di questo, per aiutarvi a decidere cosa chiedere a parenti e amici­: stavate pensando al viaggio di nozze? O al corredo per la casa nuova? O a qualcosa di diverso e particolare? In ogni caso, ho raccolto idee, consigli e suggerimenti, cercando, come sempre, di darvi spunti originali e farvi conoscere persone e professionisti nuovi… Pronti?

1. Prima di tutto, QUANDO?

Barbara ZanonScopri di più su “Barbara Zanon”
Barbara Zanon

Questa è facile: almeno 4 mesi prima della data fissata per il matrimonio. Perché proprio 4 mesi? Perché le partecipazioni (qui tante idee per voi, se non avete ancora provveduto) vanno spedite almeno 3 mesi prima della data stabilita (così dice il galateo!) e, dal momento in cui i vostri invitati le riceveranno, probabilmente inizieranno a chiedervi se avete fatto la lista e come comportarsi per il regalo: non vorrete mica essere impreparati di fronte a questa domanda, vero?!? Ecco, se poi invece di 4 sono 3 mesi, non importa, ma non aspettate l’ultimo minuto: rischiereste di mettere in lista tutto quello che vi capita solo per fare in fretta (come quando si va al supermercato a stomaco vuoto da 6 ore e nel carrello finisce la qualunque…) o, ancora peggio, se dovesse chiamarvi Zia Maria, che ora vive in Australia ma sta per partire per le Isole Vergini per i prossimi 8 mesi, non sapreste che indicazioni darle e la telefonata finirebbe miseramente con un “è il pensiero che conta, Zia, divertiti nelle Isole Vergini. Ci sentiamo quando torni…”.

2. Sì, ma COSA?

ZioclickScopri di più su “Zioclick”
Zioclick

Supponiamo, quindi, che sia arrivato il momento giusto per occuparsi della Lista Nozze. Avete già le idee chiare o anche qui… vuoto, panico e paura? Tranquilli, ho intervistato alcune “esperte” in materia per darvi i consigli giusti su questo argomento, una piccola e preliminare guida alla scelta (e se non vi basteranno le idee che state per leggere, ne troverete altre qui): viaggio di nozze o piatti e bicchieri? Arredamento per la casa o servizi utili? O la classica busta cicciotta piena di banconote fruscianti? Ovviamente c’è la solita regola suprema e, questa volta, la enuncia Anna Pozzan, la fantastica crafter che si cela dietro al brand Tulimami: “seguite il vostro gusto e non la moda, a costo di spezzettare la lista in negozi diversi per circondarvi SOLO di ciò che vi piace davvero. E poi siate pratici, se le vostre migliori cene sono a base di pizza nel cartone e birra in lattina, aumentare le rotelle tagliapizza ed evitate i calici di cristallo!”. Ecco, il nostro primo consiglio è quello di guardarvi intorno. Cosa vorreste avere che vi manca? Cosa vi servirà davvero nella vostra vita insieme? C’è qualcosa a cui avete rinunciato perché troppo costoso e che può essere, invece, suddiviso fra i vostri ospiti e diventare “abbordabile”? Avete passioni, sogni da realizzare? Le risposte a queste domande sono un ottimo punto di partenza.

Studio Fotografico SantoniScopri di più su “Studio Fotografico Santoni”
Studio Fotografico Santoni

Secondo elemento da considerare è che lo spreco è davvero, definitivamente e totalmente OUT! Quindi, scegliete con attenzione e privilegiate cose che utilizzerete davvero: i vostri ospiti spenderanno volentieri per qualcosa che vi serve e vi piace, ma non sarebbero contenti di sapere che le il delfino di porcellana che avete messo in lista nozze per farvi un dispetto o una scommessa (del tipo: “scommettiamo che ce lo regala tua Zia Giovanna?”) è stato relegato in cantina con disgusto seduta stante! Nelle prossime righe, troverete idee per tutti i gusti, a partire da quella che negli ultimi anni è diventata una scelta molto comune, il viaggio di nozze (trovate qui la nostra selezione delle migliori agenzie in Italia!).

La lista viaggio

Ce lo conferma Valeria Gaglioti, Event e Wedding Planner e Designer di Graffite: “la lista nozze ha ormai da tempo lasciato il posto alla lista viaggio, perché sempre più spesso gli sposi convivono prima delle nozze e hanno – pensano di avere (ndr.) – già tutto quello che serve per la casa”. Per questo sempre più spesso le coppie optano per “spezzettare” il viaggio di nozze dei loro sogni in tante quote da suddividere tra gli ospiti. Su questo tema non potevo non interpellare Alessandra e Isabella che da piccole invidiavano Susy Bladi e Licia Colò perché facevano un lavoro bellissimo, andavano in giro a scoprire il mondo e lo facevano in un modo “non convenzionale”.

ResponsibleChic AtelierScopri di più su “ResponsibleChic Atelier”
ResponsibleChic Atelier

Spinte da questo sentimento, dopo la Laurea in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale, riviste, reportage, esperienze e i chilometri accumulati in viaggio, sono diventati gli strumenti di lavoro di queste due ragazze, che hanno sviluppato la loro idea di viaggio “eco-chic”, dando vita al marchio ResponsibleChic Atelier: “è un modo innovativo di pensare al viaggio – mi raccontano – proposte “sartoriali”, studiate e confezionate insieme ai clienti. Ogni tappa del viaggio è cucita su misura, come in un vero atelier, assecondando i desideri dei viaggiatori: ecolodge, boutique hotel, fari e mulini, romantiche treehouse. A ciascuno il suo, con una caratteristica unica, l’attenzione verso la sostenibilità ambientale, sociale ed economica: fare scelte responsabili è decisamente chic!”. Il loro consiglio è chiaro, non hanno, ovviamente, dubbi: “Se volete seguire il trend degli ultimi anni, scegliete di farvi regalare la vostra Luna di Miele, coinvolgendo amici e parenti in quello che sarà uno dei viaggi più belli della vostra vita!”. Suggerimenti per le mete? “Per i più avventurosi – consigliano Alessandra e Isabella – un tour tra Buenos Aires, il Deserto di Atacama e la Patagonia argentina, fino ad arrivare alla Terra del Fuoco, la Fine del Mondo!

ResponsibleChic AtelierScopri di più su “ResponsibleChic Atelier”
ResponsibleChic Atelier

Per chi cerca assoluto relax, invece, sì a un soggiorno a Mauritius, tra le sue bellissime spiagge e le Terre Colorate”.

ResponsibleChic AtelierScopri di più su “ResponsibleChic Atelier”
ResponsibleChic Atelier

Volete scoprire, invece, l’Africa: allora leggete qui il reportage della nostra Costanza! Nonostante la Lista Viaggio sia sempre più diffusa, spesso gli ospiti (più spesso i parenti, affezionati a un’idea più tradizionale della Lista Nozza) hanno delle resistenze: andare in agenzia, versare la quota e uscire senza nulla in mano, senza recapitare nulla di fisico a casa degli sposi, crea un certo dispiacere. Il consiglio di Ale e Isa, quindi, mi sembra davvero geniale: “fatevi regalare un’esperienza! Spezzettate il viaggio nel maggior numero possibile di momenti, associando a ciascuno un costo (che può variare da 25 Euro per una cena a 300 Euro per una notte romantica in una suite). In questo modo tutti potranno contribuire a realizzare il vostro sogno in maniera concreta”. Un’attenzione in più per chi ha contribuito? Documentate tutte le “esperienze” con una foto, che potrà diventare un bigliettino di ringraziamento personalizzato.

ResponsibleChic AtelierScopri di più su “ResponsibleChic Atelier”
ResponsibleChic Atelier

Un ultimo consiglio pratico se scegliete la Lista Viaggio? “Consegnate le partecipazioni non appena avrete deciso la meta del viaggio di nozze, per avere fin da subito la disponibilità economica per pagare gli anticipi del viaggio. E magari tenete aperta la lista fino a qualche settimana dopo il vostro rientro: così anche i ritardatari potranno regalarvi un pezzo dell’esperienza appena vissuta”.

Casa e dintorni – arredo e oggettistica

La casa è per eccellenza il punto di partenza per gli sposi, quindi, è fondamentale che sia pensata e progettata per la coppia”. Questo è il punto di vista di Anna Marras, progettista di interni e home stylist di Interno Creativo e non posso che essere d’accordo con lei. Il suo consiglio, in tema di lista nozze, è quello di “pensare a una lista nozze che abbia come obiettivo un progetto su misura per la vostra abitazione, in modo che parenti e amici siano coinvolti nella costruzione (nel vero senso della parola) del vostro nido d’amore”. E, di nuovo, ci sembra un’idea davvero interessante, sia che abbiate già messo su casa, perché avete deciso di testare la tenuta del vostro amore con una convivenza (se lo avete fatto, significa che NON vi siete spaventati neppure di fronte a questi 10 buoni motivi per non scegliere la convivenza), sia che la stiate preparando ora: riguardo alla ristrutturazione del vostro nido d’amore potrete affidarvi a dei veri professionistiai professionisti: con Fare Casa potrete modulare la vostra lista nozze, come vorrete, scegliere tra interventi di ristrutturazione per dare un nuovo look alla vostra casa o renderla più sostenibile o, nel caso tu stia pensando ai pavimenti, rivestimenti, parquet, sanitari, box doccia, porte, rubinetterie, etc , potrete avvalervi dell’aiuto dello staff che vi saprà consigliare le soluzioni più adatte con valutazione degli interventi di fattibilità dei lavori di ristrutturazione e preventivi delle forniture.

In fondo una lista nozze è l’occasione perfetta per concedersi il lusso di qualche oggetto di design contemporaneo, di tendenza o che lo sarà (si spera) fra qualche anno.

Simone Colombo - Fine Art Wedding PhotographyScopri di più su “Simone Colombo - Fine Art Wedding Photography”
Simone Colombo – Fine Art Wedding Photography

Se arrivate al matrimonio da una convivenza e pensate di avere tutto – conferma, infatti, Anna – state facendo un errore! Avrete di sicuro diverse cose (forse molte doppie) ma ve ne mancheranno altre e fondamentali… mi permetto, quindi, di darvi qualche suggerimento (valido anche per le coppie non conviventi, sia chiaro!). Le 5 cose che non possono mancare nella vostra lista nozze e che, forse, non comprerete mai se non ve le fate regalare in questa occasione sono: un mobile o complemento d’arredo di design (meglio se vintage… è più cool!), un vaso in vetro soffiato di Murano (un Venini è come un diamante… è per sempre!), un servizio di piatti completo (meglio se di porcellana Bone China made by Royal Worcester), un “signor” tappeto (meglio se personalizzato) e un quadro d’autore”. Se volete qualche consiglio in più, leggete questo articolo di Costanza che, qualche settimana fa, in occasione del FuoriSalone di Milano, manifestazione che si svolge in contemporanea con il Salone del Mobile, è andata alla ricerca delle novità in fatto di oggetti di design e arredo che potrebbero fare una splendida figura nella vostra casa.

FuoriSalone – foto via facebook.com/fuorisalone.it

Se, invece, decidete di andare verso quella che ormai è definita una scelta “controcorrente” e di farvi regalare i classici servizi di piatti e bicchieri, i corredi e gli elettrodomestici per la vostra casa, avrete solo l’imbarazzo della scelta. Parlando di piatti, bicchieri e posate, vi consiglio di pensare al servizio “per tutti i giorni”, ma di prevedere anche un servizio un po’ più “prezioso”, da utilizzare per inviti a parenti e amici o per le vostre cenette a lume di candela per festeggiare le occasioni importanti della vostra vita insieme. In generale, una cosa da tenere in considerazione è mettere in Lista Nozze articoli con prezzi adatti per tutte le tasche: tante persone, anche se non invitate (le vicine di casa che vi hanno visti crescere, i colleghi dei genitori…), vorranno dedicarvi un piccolo pensiero, ma magari, a fronte di un piccolo budget, non si sentiranno a proprio agio nel regalarvi un solo “posto tavola” del servizio di piatti, bicchieri o posate. Includete, quindi, anche articoli con prezzi sotto i 10€ (sottopentole, utensili da cucina particolari, tegli antiaderenti…). Farete, così, felici tutti!

Visual&ventScopri di più su “Visual&vent”
Visual&vent

Ovviamente, voi dovrete essere i più felici… e magari sarà proprio un servizio di piatti come lo avete sempre sognato a regalarvi un sorriso ogni giorno della vostra vita. Se i negozi “mainstream” offrono una scelta vastissima, sono comodi, conosciuti e garantiscono un servizio collaudato, i piccoli artigiani possono fare la differenza in questo senso, perché sono in grado di esaudire i vostri desideri più particolari. Ho conosciuto, qualche tempo fa, Chiara Valentini, che di mestiere fa l’artigiana del vetro. Ha un laboratorio a Brescia, Vetrofusione, in cui crea meraviglie colorate. Ho chiesto a lei qualche consiglio su questo tema: “sono sempre stata attratta – mi racconta – dalla questione “cibo”, declinata in tutte le sue forme (origine/produzione e composizione delle pietanze; le combinazioni alimentari legate a prevenzione, allergie e intolleranze; il piacere della convivialità a tavola, come momento di gratitudine e scambio) e ho deciso di veicolare questa passione attraverso la produzione di oggettistica in vetro legata allo stare a tavola”. Esempio perfetto di questa “filosofia” è la linea Eat Me, nata in collaborazione con un’altra artigiana/artista, Francesca Vizzari, che nel suo laboratorio dedicato a tinteggiatura e colori, Pistacchio&Caffè, si occupa di consulenza e progettazione del colore, trasforma vecchi oggetti in veri e propri pezzi di design e lavora il legno con la tecnica del taglio laser.

Vetrofusione e Pistacchio&Caffè

I piatti di questa linea, ironica, duttile, ecologica e anche economica, sono in lucidissimo vetro trasparente con logo personalizzabile (cuore, casina, corona, ma anche una forma che vi identifichi) per renderli unici, solo vostri, e sottopiatti in legno di pioppo idrorepellente con scritta tagliata a laser. Tutto artigianale e made in Italy al 100%, tra l’altro. Ma Chiara propone anche altre linee nelle Liste Nozze per i suoi sposi, tutte personalizzabili (e questo è un bel vantaggio, pezzi unici, creati apposta per voi!): “spesso i futuri sposi preferiscono personalizzare i servizi di piatti, adattandoli anche cromaticamente al loro gusto e ambiente e caratterizzandoli anche con altri complementi d’arredo per la tavola. Nel mio studio/laboratorio è possibile assecondare queste esigenze, con prodotti progettati e realizzati completamente a mano, su misura”.

Vetrofusione

Un’altra linea di piatti che ha un discreto successo nelle liste nozze è Evergreen, ispirata al libro didattico “Disegnare un albero” di Bruno Munari: si tratta di un set di piatti a sfondo bianco opalino con decori declinati in una palette di verdi che, composti fra di loro, disegnano un albero, visto che i piatti fondi evocano una chioma e i piani formano il tronco. “Evergreen – mi racconta Chiara – gioca su più significati, non solo per i colori scelti, i verdi in diverse declinazioni, ma ispira a un atteggiamento green anche a tavola, anche perché il materiale proposto è riciclabile a più fusioni”.

Vetrofusione

Vi piace l’idea di sostenere, con la vostra Lista Nozze, progetti imprenditoriali innovativi? Allora vi suggerisco Incipit, un laboratorio creativo 100% Made in Italy che ha lo scopo di aiutare giovani designers a emergere in un settore molto competitivo e affollato. Il team di Incipit segue i designers dall’inizio del processo creativo, individua quelli con un buon potenziale, li aiuta in tutte le fasi della realizzazione degli oggetti (dalla progettazione, alla realizzazione dei prototipi, alla commercializzazione), attraverso un processo di collaborazione e supporto, distribuendo poi i prodotti attraverso un e-commerce, ma anche proponendosi sinergicamente nelle fiere di settore (come il Salone del Mobile), in modo da dare visibilità ai giovani nei confronti dei buyer delle grandi catene di negozi di oggettistica per la casa. Il catalogo di prodotti adatti a una Lista Nozze è davvero fornito: set centrotavola (come Bloom, con una forma che ricorda un fiore che sboccia o Muselet, chiamati così perché ricordano la gabbia di filo metallico che blocca il tappo dello Champagne – che si chiama proprio così, lo sapevate?), vasi (come Moai, ispirati alle statue in pietra dell’Isola di Pasqua o Sunset, che possono essere scomposti e utilizzati per fiori singoli a stelo lungo o bouquet o Sula, eleganti e maneggevoli forme asimmetriche che ricordano degli uccelli), oggetti per la cucina (come Pita, un mortaio in marmo che prende spunto dalla tradizione, ma la reinterpreta con un design contemporaneo), ma anche lampade e altri oggetti per la casa.

Incipit

Ma al di là del design, degli oggetti più preziosi e dei pezzi unici, nella lista nozze potrete mettere “tutte le cose che non potreste permettervi da soli”, come suggerisce Carlotta Zoffoli, creativa, Event Planner, Handletterer e Designer di The White Plan: “i miei consigli ricadono su elettrodomestici come l’impastatrice KitchenAid e il frigorifero SMEG, ma anche i servizi di bicchieri, piatti e caraffe di Baci Milano tessuti per tende, tovaglie e rivestimento di divani e cuscini”. E perché no, anche il materasso giusto per il vostro letto nuziale.

Casa e dintorni – servizi su misura

Se proprio non desiderate o non vi serve nessun bene materiale, cosa ne direste di servizi utili per voi e la vostra casa? È un’idea che mi è stata suggerita da Daniela Mosca, anima, mente e cuore di Dani&Colf che avevamo già incontrato per i consigli su come intrattenere i bambini durante un matrimonio: “parenti e amici potrebbero essere felici di investire il loro budget per “semplificare la vita” ai futuri coniugi. Oltre a piatti, posate, bicchieri, viaggi e quant’altro, un’idea super utile potrebbe essere un bel corso a domicilio per imparare a gestire tutte le faccende domestiche con il minimo sforzo rivolto, naturalmente, a entrambi gli sposi, in modo che anche i mariti siano coinvolti, imparino a stirare camicie e vestiti, cucire un bottone, cucinare per parenti a amici, rifare un letto, pulire i vetri… e tutte quelle faccende domestiche che ci si trova ad affrontare nella routine quotidiana. Nelle coppie moderne le questioni di genere non vedono, infatti, l’economia domestica di esclusiva competenza femminile!”. E Daniela, effettivamente, potrebbe tornarvi utile se vi piace l’idea (io vorrei tanto averla avuta quando mi sono sposata, mannaggia…), con i suoi utilissimi corsi di economia domestica e cucina! E cosa ne pensate, invece, del servizio di progettazione e realizzazione del giardino o terrazzo degli architetti del verde Ti Regalo un Giardino? A me sembra un’idea perfetta per un matrimonio green, che ne dite?

Ti Regalo un Giardino – foto via facebook.com/tiregaloungiardino

E se, come suggerisce Valeria, “ci sono sposi che preferiscono destinare la Lista Nozze alla ristrutturazione della propria casa, decidendo di creare un conto dedicato alle nozze”, c’è chi, come Anna sottolinea che, in questo caso, per non restare schiacciati fra preparativi per il matrimonio e ristrutturazione della casa dovreste “lasciare che alla vostra abitazione ci pensi un professionista, che si occuperà di seguire i lavori di ristrutturazione, vi proporrà gli arredi, vi aiuterà nella scelta di colore e luci, senza trascurare nessun particolare…”. E anche questa consulenza può finire in lista, no? Ristrutturare casa è un’esperienza importante da decidere in due: affidarsi ad un team di architetti e tecnici abilitati come i professionisti che compongono lo staff di Fare Casa è la garanzia perfetta per un servizio di consulenza progettuale mirata e per una ristrutturazione ad hoc che renda reali i vostri sogni.

Fare Casa
  • 3. Ok: voglio tutto. Ma DOVE lo trovo?

Siete assolutamente nei tempi giusti e ora avete anche deciso cosa mettere nella vostra Lista Nozze. Tocca decidere dove aprirla, in che negozio o, meglio, in quali negozi, perché probabilmente per riuscire a stilare una lista così complessa avrete bisogno di affidarvi a più negozi. Fisici oppure online? Questo dipende un po’ dal tipo di ospiti che avete: sono tutti over 60? Probabilmente allora sarà più semplice per loro recarsi in un negozio della vostra città piuttosto che avventurarsi nei meandri della rete. Ci sono anche catene di negozi presenti in diverse città e che condividono la vostra Lista in modo che in qualunque punto vendita le persone possano acquistare il loro regalo (ottima scelta se magari tu e lui non siete originari della stessa città o se vi siete trasferiti per lavoro lontano da parenti e amici). Certo che anche online è comodo, per gli amici scappati all’estero con la fuga dei cervelli, per i più pigri o i più geek e per quelli che preferiscono scegliere comodamente seduti sul divano di casa.

L'Atelier di RossellaScopri di più su “L'Atelier di Rossella”
L’Atelier di Rossella

E poi c’è il servizio di Zankyou, con il quale potrete creare la Lista Nozze perfetta per tutti: online per amici e parenti più tecnologici, telefonica per Zia Sara. E sarà perfetta anche per voi: comoda, flessibile e personalizzata (la vuoi tradizionale, solidale, internazionale ecologica o lista viaggio? Puoi averla proprio come la vuoi tu!). Più di UNMILIONE di regali sono stati realizzati tramite la Lista Nozze Zankyou e attivarla è semplicissimo: in pochi click inserisci tutti i regali che vorresti, completi la tua lista virtuale e crei il sito del tuo matrimonio, a cui amici e parenti potranno accedere. Loro scelgono il regalo, acquistano con carta di credito o bonifico e tu ricevi sul tuo conto corrente il 100% dell’importo regalato. Ogni regalo è possibile: le tappe della luna di miele, una donazione ad un’ONG, arredi e suppellettili, articoli da corredo ed elettrodomestici, oggetti di design, i servizi dei professionisti che vi semplificheranno la vita e anche il delfino di porcellana (ve lo ricordate?). Verrete informati in tempo reale di ogni contributo ricevuto, in modo da ringraziare subito i vostri ospiti, ma anche per tenere sotto controllo l’andamento (hanno comprato quasi tutto? Meglio aggiungere qualcosa…). E tutto questo potete farlo anche dallo smartphone, grazie alla APP!

  • 4. No, non mi sono dimenticata del COME…

Anche la lista nozze sarà esattamente come la volete voi. Piccola, grande, ricca, generosa, colorata, classica… non importa. Quello che importa è che tutto, dal primo all’ultimo dettaglio di questa lunga, a volte difficile, ma sicuramente piena d’amore, strada che state percorrendo insieme, deve parlare di voi, di te e di lui, della vostra coppia. Le cose che scegliete e che vi verranno regalate vi accompagneranno per tutta la vita, vi ricorderanno persone, momenti. Neppure questa è una scelta banale. Per questo spero che i consigli del magazine di Zankyou Weddings vi aiutino a fare le scelte con consapevolezza. E divertimento!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni