IT Login
IT

Le fotografie che non possono mancare nel tuo album nuziale

L’album di nozze è un racconto. Anzi Il racconto perfetto, perché insieme ricorda, a chiunque lo sfoglierà in futuro, sia la bellezza di quel giorno in cui un “Sì” ha trasformato profondamente la vita di due persone, sia, come un prezioso archivio, conserva gusti e amicizie di due mondi che in dato momento han scelto di diventare uno. Un simile tesoro è ovvio quindi che pensiate di riporlo nelle mani del miglior fotografo che avrete la fortuna di incontrare. Ma tra queste fortune in carta fotografica, c’è qualcosa che non dovrebbe mai mancare? Incuriositi da questo quesito e da tutto il mondo che lo riguarda, abbiamo fatto qualche domanda a Federica Cavicchi, straordinaria e appassionata fotografa che in questo mestiere ha trovato una parte delle sue più profumate e comunicative espressioni.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

Ogni storia d’amore ha le sue tempistiche, ma quelle di un matrimonio spesso non hanno grandi possibilità in tal senso, perché possano stare tranquilli, quanto tempo prima gli sposi dovrebbero cominciare a cercare e scegliere il loro fotografo?
Mediamente intorno ai 6 mesi prima. Ci sono però fotografi molto richiesti che aprono le prenotazioni fino a più di un anno prima. Penso al cliente straniero che si sposa in Italia che necessita di tempi di organizzazione più’ lunghi“.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

E una volta trovato, come potrebbero destreggiarsi a fronte di una simile offerta così variegata, quali sono le caratteristiche da considerare?
Innanzitutto bisogna avere chiaro quello che si vuole, che risultato ci si aspetta e che valore dare all’aspetto fotografico.
Un fotografo che lavora solo può ricevere numerose richieste sulla stessa data, ma coprire ovviamente un solo matrimonio al giorno, pertanto qualora si voglia assolutamente essere certi di trovarlo libero, bisogna contattarlo con molto anticipo, soprattutto se la data delle nozze cade in alta stagione o nei weekend, come spesso avviene. Per chi lavora in team la questione è diversa in quanto questi studi fotografici si avvalgono di persone che lavorano per loro e riescono a coprire nella stessa giornata anche più di 10 matrimoni“.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

E per quel che riguarda le spese, invece, cos’è importante, quali sono i suoi consigli agli sposi sul come coniugare budget ed esigenze?
“E’ chiaro che il budget sta alla base delle scelte fatte dagli sposi. E come biasimarli… Devono coprire le spese del catering, dei vestiti, della torta, degli anelli, del buffet, della location, della chiesa, dei fiori… e l’elenco potrebbe estendersi. Ma quel che m’incuriosisce, e che spesso accade, è che si tende ad investire un budget più alto per ogni singola cosa sopra elencata rispetto a quello che si è disposti a spendere per il fotografo.”

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

Il perché me lo domando spesso. Mi domando come non si riesca a percepire che l’unica cosa che resterà dopo la torta da 500 euro (qualcuno ne ricorderà il sapore?), i vestiti da 3000 euro (indossati una sola volta), la location da 5000 euro, il buffet da 10000 euro (pance piene e poca voglia di ballare) e via andare, siano solo ed esclusivamente le foto. L’unica testimonianza di una giornata che corre veloce“.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

E quello che un fotografo lascia sono ricordi di un momento che probabilmente non vi ricordavate neanche di aver vissuto, uno sguardo a cui non avevate fatto caso, la nonna che piange, il padre che alza gli occhi al cielo, le risate dei vostri amici, l’abbraccio di vostra madre, le Emozioni e tutto quello che non riuscireste in alcun modo a percepire nella sua totalità. E soprattutto sono ricordi che diventano testimonianza per le generazioni a seguire. Un tesoro immenso insomma.
Come si può considerare il fotografo come marginale? O rendersi conto troppo tardi di aver fatto la scelta sbagliata?
Che si fa, facciamo il bis?
Non conta tanto il budget a disposizione, ma come si decide di investirlo“.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

Il modo in cui ogni cosa riguardi il matrimonio viene studiata, realizzata e gestita, racconta molto da un lato la storia delle due persone protagoniste, ma anche la loro estetica ciò che per loro conta davvero. Nel caso della fotografia la scelta del fotografo è parte certamente di tutto questo, ma se chiedessimo a Federica qual è il suo stile e cosa privilegia all’interno di ogni suo servizio, su quale punto metterebbe il focus?

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

Assolutamente l’autenticità delle persone. Per me è importantissimo entrare in stretto contatto con le mie coppie, conoscere la loro storia, instaurare un rapporto di complicità e fiducia perché si sentano a loro agio pur avendomi intorno. Non mi piace invadere i loro spazi, preferisco assumere il ruolo di un’attenta osservatrice. Li sprono ad essere quello che realmente sono, senza indugi o pregiudizi, e ad organizzare la loro giornata più bella in base a quello che loro vogliono e non necessariamente per “come dovrebbe essere”. Le mie fotografie vogliono essere dirette, ma sopra ogni cosa sincere“.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

In ultimo la domanda che dà un senso alla curiosità che ci ha spinti inizialmente e che rappresenta senz’altro qualcosa per cui gli sposi saranno tenuti a prendere appunti. Secondo lei quali sono le fotografie che non possono mancare nel perfetto album nuziale?
“Questa è una domanda complicata, perché le risposte sono molteplici. Esistono fotografi che lasciano scegliere agli sposi la totalità delle immagini da inserire, a discapito dell’equilibrio estetico dell’album: spesso le foto vengono scelte perché “dobbiamo mettere una foto con la nonna”, “quella di gruppo”, “quella delle firme dei testimoni” e un fotografo sa bene che non sono queste le foto che rendono un album esteticamente bello. D’altronde in una foto delle firme dei testimoni raramente c’è spazio per la creatività. Ma c’è chi pensa sia giusto far scegliere agli sposi perché in fondo l’album resta a loro”.

Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography
Federica Cavicchi PhotographyScopri di più su “Federica Cavicchi Photography”
Federica Cavicchi Photography

Altri fotografi scelgono il compromesso: lasciare agli sposi la libertà di segnalare una piccola selezione di foto che assolutamente non può mancare nel loro album; il fotografo costruirà il racconto e definirà il lavoro finale scegliendo le restanti“. Infine ci sono fotografi che non scendono a compromessi e si occupano della selezione ed impaginazione di un album dove quasi sicuramente mancheranno i momenti sopra citati. Ne risulterà un racconto con le immagini più belle della giornata, un portfolio che metterà in primo piano lo stile del fotografo, ma è probabile che vengano a mancare soggetti dagli sposi considerati importanti.
Io dico: se lo avete scelto con cura, fidatevi del vostro fotografo!”.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni